TESTIMONIANZE DEB 2018

Elisa Silvestro (Vincitrice 2018) 

Partecipare al ballo delle debuttanti è stata un’esperienza bellissima, formativa e indimenticabile penso che tutte le ragazze debbano parteciparvi. 

Le lezioni di ballo che tanto temevo sono state magnifiche, il tempo volava tra valzer, quadriglie e risate, con qualche aneddoto di esperienze passate.

Tra noi ragazze si era formata una bella intesa e il giorno del gran debutto eravamo tutte sulla scalinata in ansia, con la paura di inciampare, ma felici che fosse arrivato il giorno tanto atteso. Ci eravamo anche dimenticate del fatto che quella sera sarebbe stata eletta la vincitrice, era passato in secondo piano, tanto che quando avevano iniziato e dire i nomi delle vincitrici dei premi era stato difficile rimanere nelle file e non correre ad abbracciare la nominata, infatti non appena siamo potute tornare ai tavoli abbiamo dato sfogo ad abbracci, urletti e lacrime. È stato stupendo, lo rifarei all’istante, l’atmosfera, gli abiti principeschi rendevano il tutto quasi come in una favola.

Questo grazie all’impegno di tantissime persone che amano il loro lavoro e danno il massimo per far si che per ogni ragazza non sia solo una serata diversa dal solito ma la realizzazione del sogno di tutte coloro che vogliono sentirsi principesse, non limitandosi alla sola preparazione per quanto riguarda il ballo vero e proprio ma cercando anche di arricchire il bagaglio culturale di ognuna con lezioni importanti che fanno capire i reali valori della vita oltre a lezioni più pratiche che ci possono servire per la vita quotidiana.

Elisa Silvestro


 Sara Morrione  (Damigella 2018) 

Avendo vissuto la settimana del Ballo delle Debuttanti di Stresa posso dire solo una cosa: Fatelo. È un'esperienza meravigliosa che porterò per sempre nel cuore. Non si tratta solo della serata del ballo ma, di tutto quello che c'è dietro. Ho conosciuto delle bellissime persone e mi sono sentita subito in famiglia. Tra noi ragazze, si sono creati rapporti d'amicizia molto forti, abbiamo condiviso tante emozioni e personalmente penso che, insieme, siamo anche cresciute molto. 

Ho passato una settimana molto intensa tra lezioni ed escursioni e mi sono divertita, oltre ad aver imparato tanto. 

E dopo una settimana così bella e impegnativa è arrivata la serata del ballo. 

Prima di scendere la scalinata del Regina Palace con il mio cavaliere ero molto agitata ma arrivata in fondo alla scala, le preoccupazioni sono svanite e ho provato solo tantissime emozioni positive. La domenica , è stato difficile lasciare tutto e devo ammettere che, quando è arrivata l'ora di tornare a casa, qualche lacrima è scesa. Ringrazio davvero tanto coloro che mi hanno dato l'opportunità di vivere questa esperienza, tutte le persone che si sono impegnate per l'organizzazione del ballo e soprattutto le mie compagne in questa splendida avventura.

Sara Morrione


 Sofia Santangelo  (Damigella 2018) 

Con il ballo delle debuttanti ho realizzato il mio sogno: festeggiare come se fossi una principessa il mio 18esimo compleanno. È stata un’esperienza oltre che unica anche formativa sotto tutti i punti di vista : sociale perché ho avuto l’occasione di conoscere persone disponibili e simpatiche; geografico-culturale perché durante la settimana preparatoria ho avuto l’occasione di visitare posti a me sconosciuti dal momento che provengo dalla Sicilia. Sono stati giorni ricchi dove avevamo sempre qualcosa da fare, posti da visitare e lezioni da seguire... ma è pur vero che sono passati molto velocemente forse perché vissuti intensamente. Ringrazio la presidente Giovanna Pratesi e tutti i suoi collaboratori che hanno permesso che ognuno di noi potesse veramente sentirsi una principessa d’altri tempi e vivere la nostra favola durata non soltanto una sera ma ben 9 giorni. Inutile dire che l’emozione solo al pensiero dell’esperienza vissuta è tanta come anche la nostalgia di quei momenti magici in un contesto altrettanto magico e fiabesco, in un poche parole un mondo a parte che ogni ragazza merita di vivere almeno una volta nella vita. Grazie di tutto, avete reso un sogno possibile ma soprattutto indimenticabile!

Sofia Santangelo


Elisa Grieco  (Premio Dolcezza 2018) 

Sono venuta a conoscenza del ballo delle debuttanti grazie alla mia nonna, la quale collabora spesso con Giovanna Pratesi durante alcuni eventi. Mi sono subito innamorata del mondo magico del ballo delle debuttanti, così ho iniziato a partecipare al tour estivo conoscendo altre ragazze che avevano già partecipato all’evento e ho deciso di prendere parte all’edizione 2018. Il ballo delle debuttanti è stata un’esperienza molto significativa per me perché è stata un’occasione per riscattarmi e per credere più in me stessa.

Ho migliorato le mie capacità relazionali, infatti con le altre debuttanti mi sentivo sempre molto a mio agio.

Indossare il vestito bianco per me è stata una grande emozione perché per una sera mi sono sentita una “Cenerentola” al ballo, sfortunatamente è passato tutto troppo in fretta e ancora adesso a distanza di settimane sento molto la mancanza delle altre debuttanti e di tutte le persone che hanno contribuito a rendere perfetta quella settimana. Ogni giorno quando mi svegliavo ero sempre felice di vedere le ragazze e di andare a provare le coreografie da Michela e Marzia. Era un momento in cui eravamo molto concentrate ad imparare i passi, ma anche di spensieratezza perché ci sono stati dei momenti in cui mettevamo delle canzoni per ballare tra di noi. Concludo ringraziando tutti coloro che mi hanno sostenuta in particolare Giovanna che con la sua professionalità e pazienza ha saputo rendere tutto perfetto e Michela che ha avuto sempre la pazienza di spiegarmi i passi 5000 volte. 

Elisa Grieco Mariangela Camocardi Monica Capalti


Sharon Bocca  (Debuttante 2018) 

Con il ballo delle debuttanti ho potuto vivere un'esperienza unica in cui mi sono sentita una principessa d'altri tempi. Quando sono tornata a casa pensavo addirittura che fosse stato un sogno meraviglioso! E invece no, è successo davvero! Ho indossato un abito bianco bellissimo, ho ballato le quadriglie e il valzer e infine ho partecipato alla cena di gala. Ma al di là dell'evento in sé, durante la settimana preparatoria, ho stretto amicizia con nuove persone con cui mi sono trovata molto bene e con cui si è creato subito un clima da grande famiglia. Insieme a loro, ho frequentato varie lezioni, tutte molto interessanti. Ogni giorno andavamo a scuola di danza ad imparare le coreografie per il debutto, e io, che amo ballare, ho apprezzato davvero tanto quei momenti. Michela e Marzia sono capaci di insegnare e contemporaneamente far divertire. Come se tutto ciò non bastasse, abbiamo visitato alcuni luoghi del Verbano-Cusio-Ossola e sono rimasta colpita dai diversi paesaggi che il Lago Maggiore rende incredibilmente romantici. È stato soddisfacente anche sfilare con un vestito lungo la sera prima del ballo e con uno corto il giorno dopo. Ho sperimentato l'emozione di sentirmi quasi come una modella! È stata una settimana intensa, ma ne è valsa la pena! Però, ahimè, è trascorsa troppo velocemente! Non mi resta quindi che tenerla stretta nel cassetto dei ricordi e tirarla fuori di tanto in tanto per pensare a quanto io sia stata fortunata nell'aver preso parte a questa avventura fiabesca, capace di arricchirmi umanamente e culturalmente.

Chiudo col ringraziare sentitamente Giovanna ed i suoi collaboratori per tutto quello che hanno saputo creare per noi deb. 

Sharon Bocca