TESTIMONIANZE DEBUTTANTI


ALICE BRIDA E ANDREA CAMILLA SORDINI

Dal diario di Alice e Camilla!!

Ormai l’avventura si è conclusa, e ci dispiace molto.

È stata un’esperienza ricca di emozioni, tra nuove amicizie e risate fatte insieme.

Tra uno scatto, una sfilata e un’intervista nelle varie escursioni fatte abbiamo avuto l’occasione di conoscerci, entrando in quella confidenza quasi da sorellanza.

Questo legame ha favorito la voglia di vivere a pieno questa esperienza, assaporando ogni minuto trascorso insieme. Condividendo i sentimenti, le passioni e il bello che il Lago Maggiore ci ha offerto in questi giorni.

Le emozioni si sono amplificate la serata del debutto... considerando che noi siamo cresciute con le storie delle principesse della Walt Disney e vivere in prima persona un’esperienza che hanno vissuto loro è stato molto emozionante!

La preparazione è stato un turbinio di appuntamenti: trucco, parrucco, foto, interviste e finalmente indossare l’abito ci ha fatto capire che la serata tanto attesa era arrivata. Grazie a questi professionisti ci siamo sentite coccolate e tranquillizzate dalla vampata di emozioni che stavamo provando.

Arrivate al momento della discesa della scalinata, il cuore andava a mille e le mani sudavano. È bastato lo sguardo tranquillizzante dei nostri cadetti, che sembrava dicessero “Tranquilla, affidati a me! Non ti farò mai cadere, ma ti accompagnerò con onore in questa serata! Sei bellissima!”.

Dopo un respiro profondo abbiamo iniziato a scendere la magnifica scalinata del Regina Palace ed è stato appagante vedere i nostri genitori inebriati dell’emozione di vedere la propria figlia come una vera principessa!!

Grazie all’orchestra e alla musica molto regale abbiamo iniziato a ballare, tra una quadriglia e l’altra. Un valzer ballato con il proprio padre, al quale venivano le lacrime agli occhi e non sapeva se le sue gambe avrebbero retto fino alla fine di quegli 8 minuti, ma che sapeva di fare affidamento ai cadetti che erano lì sull’attenti, pronti ad intervenire nel momento del bisogno.

Noi ragazze moderne da discoteca e da ballo di gruppo, vivere in prima persona il ballo regale con gli abiti pomposi, movimenti leggiadri e con cavalieri rispettosi, abbiamo capito quello che ci stiamo perdendo nel tempo. Il Ballo delle Debuttanti è davvero la riscoperta dell’eleganza, della regalità, dell’atteggiamento e dei valori che oramai si stanno perdendo. 

La serata è proseguita con la cena di Gala, durante la quale abbiamo tenuto a mente le lezioni di Galateo, cercando di trasmetterle anche ai nostri genitori (cosa abbastanza faticosa). 

Nel mentre si aspettava l’esito delle premiazioni, abbiamo assaporato per l’ultima (ma non ultima, speriamo) volta tutte quelle emozioni vissute e raccontando delle vicende più significative ai nostri cadetti.

Dopo aver eletto le vincitrici, non poteva mancare un’abbraccio di gruppo, per suggellare la gioia che abbiamo provato, complimentandoci tra di noi per il risultato ottenuto e anche come simbolico abbraccio per l’esperienza vissuta.

Terminata la proclamazione vi è stato il turbinio di foto e interviste che sciamando ha lasciato posto allo svago del ballo e dei canti.

Un ringraziamento a Giovanna Pratesi non basta, perché grazie a lei abbiamo avuto l’opportunità di avere degli insegnati d’eccellenza e di vivere a pieno quest’esperienza. 

Un ringraziamento anche al nostro “The Boss” Massimo che ci ha fatto d’autista del pulmino e che ha vissuto la nostra pazzia.

La felicità è stata estrema. Credo di non aver vissuto, così giovane così tante emozioni che porteró nel mio cuore per tutta la vita.

Il motto del ballo delle debuttanti è che i sogni possono diventare una realtà. È proprio vero i sogni, se si vuole diventano realtà ❤

 

IRENE TUCCILLO

Mi chiamo Irene, ho 15 anni e vengo da Torino. Finalmente il sogno di partecipare al ballo delle debuttanti che avevo sin da piccola si é realizzato grazie alla signora Giovanna e ai miei genitori. Il ballo delle debuttanti di Stresa è l’unico che permette alle ragazze di partecipare a lezioni di diverso tipo, tenute da professionisti, che forniscono una preparazione generale.

Sin dall’inizio di questa settimana sono stata accolta con affetto sia dallo staff sia dalle ragazze con le quali è nata una vera e profonda amicizia (che sono sicura durerà nel tempo) e con le quali ho condiviso emozioni e momenti indimenticabili come le escursioni, la giornata alle terme, le lezioni di ballo, le serate passate a chiacchierare tra di noi e i balli di gruppo persino nel pulmino.

La serata finale del ballo mi ha regalato tante sensazioni piacevoli, ho anche avuto il piacere di essere incoronata come damigella d’onore, sono rimasta contentissima!

PAOLA GURUMENDI LEON

Innanzitutto ringrazio Apevco No profit nella persona di Giovanna Pratesi, Presidente, per avermi dato l’opportunità di partecipare a questo bellissimo evento come Testimonial della LILT (Lega Italiana Lotta Tumori) regalandomi la possibilità di vivere un sogno.

Ogni sera una ragazza si addormenta con il desiderio di una notte da favola e un principe tutto per sé. Essere consapevole di quest'opportunità è solo l'inizio di una avventura alla ricerca di sé stesse in ogni piccolo passo che affrontiamo insieme ad altre sognatrici come noi.

Intense lezioni piene di significato, c'è chi ride con il fotografo, chi si imbarazza con il giornalista, ma soprattutto chi si commuove con lo psicologo, finendo sporche di farina impastando la pasta fatta al momento. 

Iniziano le gite passiamo da Arona, Domodossola, Vogogna, Verbania, Omegna, Stresa, e le isole che rinchiudono paesaggi stupendi.

Luca, Davide e Sergio sono pronti per una serata di foto e interviste a sorpresa con domande buffe e qualche scherzo. Dopo trucco e parruco pronte ad affrontare la serata chissà cosa verrà fuori, di una cosa sono sicura è che sarà bellissimo. 

Da lunedì a sabato si affrontano le lezioni di ballo, ma arriva il giorno tanto atteso venerdì i cadetti arrivano uno dopo l'altro, emozioni mischiate ad imbarazzo non potevano mancare. 

Si danza, via i tacchi alla serata talent per una sorpresa alla nostra bellissima Giovanna che emozionata si lasciata andare in un abbraccio e si scatena insieme a noi. 

Ansia totale domani è il Gran Galà nessuna di noi riesce a dormire, ma una dolce chiacchierata ci rilassa fino ad addormentarci poche ore mancano e corrono le ore e sempre più agitate iniziano le prove definitive. Provi dolcemente a tenere la mano di quel ragazzo che imbarazzato come te ti segue passo a passo senza lasciare niente al caso. Che bellissima conclusione di questa stupenda settimana una serata, la mia serata da favola.

Grazie ad ognuno di Voi per aver fatto di questa settimana, una settimana che non dimenticherò mai... Vi voglio bene

MATILDE BULLANI

Con molta malinconia questa bellissima esperienza del ballo si è conclusa!

Ho passato una settimana piena di emozioni, sia positive che negative.

Una settimana molto impegnativa tra sveglie quasi all’alba e lezioni di ballo...

Una settimana passata in fretta perché il momento tanto atteso è arrivato... il grande debutto...

Cavolo un’emozione unica e indescrivibile, un misto di ansia, nausea, mal di testa e tanta felicità!

In quella serata tutto è stato come in una favola.

Un abito bianco vaporoso e un cavaliere perfetto in tutti i sensi, dall’educazione alla dolcezza nei miei confronti, ma soprattutto dalla bravura di calmarmi quando ero agitata, come quando stavamo scendendo finalmente la scalinata e mi disse di stare tranquilla e io li mi sono davvero rasserenata!

L’emozione più grande è stata scendere la scalinata, mi sono commossa perché dentro di me ho detto ”Matilde ce l’hai fatta, hai già vinto” e tutte le ansie sono svanite.

Il momento della cena è stato davvero incantevole, mi sono sentita una principessa mentre entravo nella sala con la mia canzone preferita!

E poi il momento clou è arrivato... le premiazioni... non me lo sarei mai aspetta di vincere un premio così importante “premio dolcezza” ero felice, ma allo stesso tempo sorpresa.

Questa settimana mi ha cambiata molto. Finalmente dopo tanto tempo ho superato un ostacolo importante per me, ho sconfitto la mia timidezza e sono fiera di me...

VALENTINA CANETTA

Il ballo delle debuttanti; non avrei mai pensato di avere la possibilità di parteciparvi, mi è sempre piaciuto osservarlo da lontano, coccolata dalla consapevolezza che non mi sarei mai trovata ad affrontare un’avventura tanto impegnativa, ma al contempo ricca di valori, emozioni e calore.

Poi un giorno, eccomi catapultata al centro di telecamere, lezioni di ballo, psicologia, dizione e non solo. L'incertezza era tanta e credevo davvero che il "si" avventato che avevo pronunciato in risposta a Giovanna si sarebbe rivelato un evento per il quale non sarei stata all'altezza.

Credo che molti paragonino iniziative di questo calibro a semplici concorsi di bellezza, privi di profondità e valori, ma sono stata piacevolmente colpita nello scoprire che non era così.

Ho avuto occasione di incontrare persone meravigliose, pronte a sostenermi e capirmi, che mi hanno donato consigli preziosi dei quali farò sempre tesoro. Per quanto timida, insicura e impacciata, ho scoperto non solo di essere in grado di parlare con un microfono davanti a molte persone, ma di saper ballare con tacchi e gonna ingombrante, valzer e quadrille.

Questo evento, oltre a donarmi la possibilità di immergermi per una notte nell'atmosfera del mondo vittoriano che tanto amo, mi ha permesso di scoprire quanto in realtà io possa valere ed essere felice e fiera di me, così come sono.

Ringrazio ancora le ragazze, Sergiuccio, Michela e gli altri insegnanti, ma un grazie speciale va a Giovanna, che continua a proporre questa bellissima iniziativa.❤

 

 

CHIARA RITA CORDARO 

Un tuffo nel passato, tra eleganza, bellezza e trdizione. Una location che ha fatto da sfondo perfetto a una serata che ha regalato emozioni irripetibili. Percorso non solo divertente, ma anche formativo. Un connubio perfetto tra mondo adulto e giovanile, reso possibile da tutti coloro che hanno organizzato e collaborato per renderlo tale in primis Giovanna Pratesi. Beh e poi che dire, non mi aspettavo di essere la vincitrice del premio Immagine. Felicissima! Mi ha colpito molto la simpatia e bravura del fotografo Sergio Banfi, amico e sempre a disposizione di tutte le ragazze pronto sempre a supportarci e tirare fuori i migliori sorrisi. È stato impegnativo per me, alternare tra lavoro e lezioni, ma una bella soddisfazione vivere un momento come questo. Lo rifarei. ❤    

FEDERICA DAL BEN 

Cara Giovanna, voglio ringraziarti di cuore per la meravigliosa opportunità che mi hai dato. Ho conosciuto persone speciali e dalle quali ho imparato molto. Farò tesoro di questo ricordo nella vita. La realizzazione di un sogno e la valorizzazione dei veri valori.

E’ stata una Esperienza da provare almeno una volta nella vita. Sentirsi belle, al centro dell’ attenzione  e’ una cosa rara ai tempi d’ oggi soprattutto per le attenzioni dei cavalieri. Auguro a tutte le ragazze che verranno nei prossimi anni di vivere questa grande ed unica avventura. Con affetto e stima Federica.

ELIANA BALOCCHI

Ancora oggi ogni volta che mi trovo a raccontare di questa esperienza, non posso che farlo con gli occhi pieni di gioia, e il cuore pieno di gratitudine. Mi sento incredibilmente fortunata ad aver avuto la possibilità di vivere la favola che sognavo sin da bambina, e sulla quale ho continuato a fantasticare anche negli anni più recenti. 

Sarà “colpa” della Disney che a suon di Sirenette e Belle e Bestie varie ha alimentato il sogno che tutte vorremmo vivere, proponendo un’immagine di donna ormai rara, ma alla quale personalmente resto molto fedele. 

Per la prima volta dopo anni mi sono sentita al mio posto, circondata da persone che condividevano non solo la mia fantasia, ma soprattutto i miei valori. 

É stato stupendo come un gruppo di giovani donne provenienti da tutta Italia e con backgrounds completamente diversi, abbiano in pochissimo tempo stretto legami sinceri. 

Le lezioni svolte, in particolare la sessione con lo psicologo, hanno fortemente contribuito a far crollare quella barriera di diffidenza/timidezza che si ha normalmente quando ti trovi in mezzo ad estranei. Ma nessuno lì era estraneo...cuori sensibili ognuno con le proprie paure e debolezze, ma che hanno trovato conforto e sostegno nell’ascoltare l’esperienza di una e la lotta dell’altra. Anime affini che in qualche modo si sono trovate ed hanno saputo essere solidali l’una con l’altra. 

É un’esperienza che davvero consiglierei a tutte le ragazze. Non tanto per gli abiti sontuosi e raffinati (che comunque hanno la loro bella parte!), e trucchi e parrucchi vari, ma più per l’esperienza nel suo complesso. Dalle persone, alla scoperta del territorio, attraverso la quale potremmo tutti imparare molto partendo dal rispetto per l’ambiente e della società in cui viviamo; alle lezioni di galateo e gestione del proprio outfit. Le risate e gli abbracci con le altre ragazze, le bravissime insegnanti di danza, i fotografi...tutto avrà un posto speciale nella mia memoria e nel mio cuore. E a proposito di cuore, come non menzionare i nostri meravigliosi cadetti... Giovani uomini portatori di valori d’altri tempi, fieri del loro Paese e del loro ruolo al suo interno. 

Scherzando dicevamo che il primo cadetto non si scorda mai...ed è vero, mai dimenticherò la fierezza e solidità con cui Riccardo mi ha stretto la mano durante la temutissima discesa della scalinata, rassicurandomi, lui era lì per sostenermi.

Rivedendo i video e le foto è impossibile non sorridere rivivendo tutte le emozioni della magica serata, ritrovando le stesse anche nei volti della mia famiglia, lì presente per me a sostenere i miei sogni e commuoversi vedendomi danzare con inaspettata leggiadria dentro al mio stupendo vestito-meringa. 

Sono davvero riconoscente di aver potuto vivere questa meravigliosa avventura! 

Grazie Giovanna per averlo reso possibile, e per avermi dato così tanto in così poco tempo.    

 

ALINA SARMASAN

Sul ballo delle debuttanti, beh, ci sarebbero tante cose da dire...

Innanzitutto ringrazio di cuore Sig.ra Giovanna Pratesi che mi ha accolto in questa magnifica esperienza, se non fosse stato per lei, penso che sarebbe rimasto solo un sogno.

Soprattutto mi ha fatto affrontare la mia paura del microfono piazzandomelo davanti! Non avevo scelta, o parlavo o parlavo!🙈

È stata una settimana veramente ricca di emozioni, inizialmente ero intimorita, avevo paura di non adattarmi, essendo anche  un po’ timida...però le ragazze mi hanno fatto sentire fin da subito a mio agio. Una settimana impegnativa devo dire, visite in tutto il territorio,Vogogna, Stresa, Terme di Premia, Cannobio, Verbania, le isole borromee, dove abbiamo cantato, parlato, riso, pianto, ci siamo sostenute e conosciute!

Nonostante il poco tempo abbiamo legato molto, mantenendo i contatti nonostante i km che ci dividono!

Tra mille riprese, fotografie, interviste, mi è rimasto impresso il sorriso di tutte noi in quest’avventura... Un’avventura unica!

Quando è arrivato il grande giorno si sentiva l’ansia di quella scalinata, l’ansia di sbagliare, ma, insieme ai cadetti è andato tutto una meraviglia, ringrazio tutti per avermi fatto sentire sicura di me stessa, e affrontare l’esperienza con il sorriso e a testa alta. In realtà, penso ti aver distrutto la mano al mio cadetto per l’ansia di cadere, però è andato tutto a meraviglia. Ho sempre sognato di sentirmi una principessa, anche solo per una volta, con abiti pomposi e balli di grande eleganza...

È stato un evento che rimarrà per sempre impresso nel mio cuore, insieme a tutte le persone che vi sono stati presenti, e che hanno reso tutto così speciale. 👑  

 

ELEONORA MIRANDA

Il ballo delle debuttanti di Stresa non è solo una serata da sogno da vivere come in una favola, sentirsi come una principessa in un’atmosfera d’altri tempi con un bellissimo cavaliere al proprio fianco. E’ molto di più! E’ un evento che dura una settimana in cui tra prove di ballo, escursioni in località bellissime e una serie delle lezioni che vanno dalla psicologia, al galateo e il bon ton fino alla corretta alimentazione, si acquisisce più fiducia in se stessi, ci si allena ad esporsi in pubblico e, soprattutto, ci si diverte e si creano belle amicizie. Per me è stato un momento di crescita personale. Soprattutto ho imparato a relazionarmi meglio con gli altri, ad aprirmi ed essere me stessa, grazie al clima accogliente e cordiale che ho trovato. Ho conosciuto persone fantastiche con cui ho legato tantissimo. Di tutto questo ringrazio moltissimo la signora Giovanna Pratesi e tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita dell’evento, soprattutto quelli che mi sono stati più vicino e mi hanno aiutato a superare la mia timidezza e i miei ostacoli.

Elisa Silvestro (Vincitrice 2018) 

Partecipare al ballo delle debuttanti è stata un’esperienza bellissima, formativa e indimenticabile penso che tutte le ragazze debbano parteciparvi. 

Le lezioni di ballo che tanto temevo sono state magnifiche, il tempo volava tra valzer, quadriglie e risate, con qualche aneddoto di esperienze passate.

Tra noi ragazze si era formata una bella intesa e il giorno del gran debutto eravamo tutte sulla scalinata in ansia, con la paura di inciampare, ma felici che fosse arrivato il giorno tanto atteso. Ci eravamo anche dimenticate del fatto che quella sera sarebbe stata eletta la vincitrice, era passato in secondo piano, tanto che quando avevano iniziato e dire i nomi delle vincitrici dei premi era stato difficile rimanere nelle file e non correre ad abbracciare la nominata, infatti non appena siamo potute tornare ai tavoli abbiamo dato sfogo ad abbracci, urletti e lacrime. È stato stupendo, lo rifarei all’istante, l’atmosfera, gli abiti principeschi rendevano il tutto quasi come in una favola.

Questo grazie all’impegno di tantissime persone che amano il loro lavoro e danno il massimo per far si che per ogni ragazza non sia solo una serata diversa dal solito ma la realizzazione del sogno di tutte coloro che vogliono sentirsi principesse, non limitandosi alla sola preparazione per quanto riguarda il ballo vero e proprio ma cercando anche di arricchire il bagaglio culturale di ognuna con lezioni importanti che fanno capire i reali valori della vita oltre a lezioni più pratiche che ci possono servire per la vita quotidiana.

Elisa Silvestro

 Sara Morrione  (Damigella 2018) 

Avendo vissuto la settimana del Ballo delle Debuttanti di Stresa posso dire solo una cosa: Fatelo. È un'esperienza meravigliosa che porterò per sempre nel cuore. Non si tratta solo della serata del ballo ma, di tutto quello che c'è dietro. Ho conosciuto delle bellissime persone e mi sono sentita subito in famiglia. Tra noi ragazze, si sono creati rapporti d'amicizia molto forti, abbiamo condiviso tante emozioni e personalmente penso che, insieme, siamo anche cresciute molto. 

Ho passato una settimana molto intensa tra lezioni ed escursioni e mi sono divertita, oltre ad aver imparato tanto. 

E dopo una settimana così bella e impegnativa è arrivata la serata del ballo. 

Prima di scendere la scalinata del Regina Palace con il mio cavaliere ero molto agitata ma arrivata in fondo alla scala, le preoccupazioni sono svanite e ho provato solo tantissime emozioni positive. La domenica , è stato difficile lasciare tutto e devo ammettere che, quando è arrivata l'ora di tornare a casa, qualche lacrima è scesa. Ringrazio davvero tanto coloro che mi hanno dato l'opportunità di vivere questa esperienza, tutte le persone che si sono impegnate per l'organizzazione del ballo e soprattutto le mie compagne in questa splendida avventura.

Sara Morrione

 Sofia Santangelo  (Damigella 2018) 

Con il ballo delle debuttanti ho realizzato il mio sogno: festeggiare come se fossi una principessa il mio 18esimo compleanno. È stata un’esperienza oltre che unica anche formativa sotto tutti i punti di vista : sociale perché ho avuto l’occasione di conoscere persone disponibili e simpatiche; geografico-culturale perché durante la settimana preparatoria ho avuto l’occasione di visitare posti a me sconosciuti dal momento che provengo dalla Sicilia. Sono stati giorni ricchi dove avevamo sempre qualcosa da fare, posti da visitare e lezioni da seguire... ma è pur vero che sono passati molto velocemente forse perché vissuti intensamente. Ringrazio la presidente Giovanna Pratesi e tutti i suoi collaboratori che hanno permesso che ognuno di noi potesse veramente sentirsi una principessa d’altri tempi e vivere la nostra favola durata non soltanto una sera ma ben 9 giorni. Inutile dire che l’emozione solo al pensiero dell’esperienza vissuta è tanta come anche la nostalgia di quei momenti magici in un contesto altrettanto magico e fiabesco, in un poche parole un mondo a parte che ogni ragazza merita di vivere almeno una volta nella vita. Grazie di tutto, avete reso un sogno possibile ma soprattutto indimenticabile!

Sofia Santangelo

Elisa Grieco  (Premio Dolcezza 2018) 

Sono venuta a conoscenza del ballo delle debuttanti grazie alla mia nonna, la quale collabora spesso con Giovanna Pratesi durante alcuni eventi. Mi sono subito innamorata del mondo magico del ballo delle debuttanti, così ho iniziato a partecipare al tour estivo conoscendo altre ragazze che avevano già partecipato all’evento e ho deciso di prendere parte all’edizione 2018. Il ballo delle debuttanti è stata un’esperienza molto significativa per me perché è stata un’occasione per riscattarmi e per credere più in me stessa.

Ho migliorato le mie capacità relazionali, infatti con le altre debuttanti mi sentivo sempre molto a mio agio.

Indossare il vestito bianco per me è stata una grande emozione perché per una sera mi sono sentita una “Cenerentola” al ballo, sfortunatamente è passato tutto troppo in fretta e ancora adesso a distanza di settimane sento molto la mancanza delle altre debuttanti e di tutte le persone che hanno contribuito a rendere perfetta quella settimana. Ogni giorno quando mi svegliavo ero sempre felice di vedere le ragazze e di andare a provare le coreografie da Michela e Marzia. Era un momento in cui eravamo molto concentrate ad imparare i passi, ma anche di spensieratezza perché ci sono stati dei momenti in cui mettevamo delle canzoni per ballare tra di noi. Concludo ringraziando tutti coloro che mi hanno sostenuta in particolare Giovanna che con la sua professionalità e pazienza ha saputo rendere tutto perfetto e Michela che ha avuto sempre la pazienza di spiegarmi i passi 5000 volte. 

Elisa Grieco Mariangela Camocardi Monica Capalti

Sharon Bocca  (Debuttante 2018) 

Con il ballo delle debuttanti ho potuto vivere un'esperienza unica in cui mi sono sentita una principessa d'altri tempi. Quando sono tornata a casa pensavo addirittura che fosse stato un sogno meraviglioso! E invece no, è successo davvero! Ho indossato un abito bianco bellissimo, ho ballato le quadriglie e il valzer e infine ho partecipato alla cena di gala. Ma al di là dell'evento in sé, durante la settimana preparatoria, ho stretto amicizia con nuove persone con cui mi sono trovata molto bene e con cui si è creato subito un clima da grande famiglia. Insieme a loro, ho frequentato varie lezioni, tutte molto interessanti. Ogni giorno andavamo a scuola di danza ad imparare le coreografie per il debutto, e io, che amo ballare, ho apprezzato davvero tanto quei momenti. Michela e Marzia sono capaci di insegnare e contemporaneamente far divertire. Come se tutto ciò non bastasse, abbiamo visitato alcuni luoghi del Verbano-Cusio-Ossola e sono rimasta colpita dai diversi paesaggi che il Lago Maggiore rende incredibilmente romantici. È stato soddisfacente anche sfilare con un vestito lungo la sera prima del ballo e con uno corto il giorno dopo. Ho sperimentato l'emozione di sentirmi quasi come una modella! È stata una settimana intensa, ma ne è valsa la pena! Però, ahimè, è trascorsa troppo velocemente! Non mi resta quindi che tenerla stretta nel cassetto dei ricordi e tirarla fuori di tanto in tanto per pensare a quanto io sia stata fortunata nell'aver preso parte a questa avventura fiabesca, capace di arricchirmi umanamente e culturalmente.

Chiudo col ringraziare sentitamente Giovanna ed i suoi collaboratori per tutto quello che hanno saputo creare per noi deb. 

Sharon Bocca

ORFANO MARIA (Vincitrice 2017)

 

Nel Ballo delle Debuttanti ho visto il desiderio di esaltare la donna nella sua più profonda femminilità, un evento in cui la donna sia la sola e vera protagonista, non come un oggetto da porre in bella vista, bensì come un modello di finezza e gentilezza.

Sin dal primo giorno ho pensato di voler vivere intensamente ogni attimo, poiché sapevo che un’occasione simile non mi sarebbe più capitata; ed è proprio questo il consiglio che darei alle future deb:” Vivete intensamente, fino all’ultimo secondo!”

Dopo questa avventura mi sento una persona diversa, non solo per quanto ho imparato, ma anche e specialmente per le persone che ho avuto a fianco nella settimana che ha preceduto il gran Debutto. Vivere le particolari emozioni che il ballo suscita accanto ad altre 14 splendide ragazze mi ha fatto sentire parte di

una grande famiglia. Di questa fa parte anche tutto lo staff di APEVCO, che con amore ci ha seguito e supportato durante tutte le giornate: oltre ad avere una precisa e puntuale organizzazione, Giovanna e tutti i collaboratori, dal primo all’ultimo, hanno saputo starci vicini in ogni evenienza, nonostante ci fossero molti impegni a cui pensare: così ogni giornata era scandita dall’armonia che si è creata con tutte queste persone preziose. La cosa che mi rende più soddisfatta in assoluto è che, nonostante sia terminato l’evento, noi deb siamo unite più di prima: il “sogno che non finisce mai “è legato essenzialmente a ciò di più prezioso che si porta avanti per sempre: le amicizie. Per questo siamo tutte vincitrici.

Partecipare al Ballo delle Debuttanti significa anche mettersi in gioco: uscire dalla quotidianità per conoscere realtà e persone diverse: anche se l’abbandono della routine spesso suscita una certa paura ,affrontare qualcosa di nuovo con entusiasmo ti fa crescere e ti rende pronta a fare cose che non avresti mai immaginato prima; il ballo per me è stato anche questo: una possibilità per ampliare la mia mente e i miei punti di vista.

Così mi ritrovo a guardare innumerevoli volte, ancora incantata e con il sorriso stampato, le foto e i video che mi sono rimasti: ogni volta che lo faccio è come se tornassi indietro e sentissi ancora le dolci note del valzer.

HADO ADELA (Damigella 2017)

 

Fin da quando eravamo bambine una cosa avevamo tutte in comune… diventare delle principesse. Con il passare del tempo, e la vita che va avanti, i sogni sono svaniti pian piano, in quanto la mia famiglia era molto umile. Adesso lavoro, mi sono costruita la mia vita, con tante fatiche, nonostante ciò ho raggiunto a pieno gli obbiettivi che mi ero prefissata. Un giorno su facebook ho visto che c’era il concorso per partecipare gratuitamente al ballo delle debuttanti di Stresa. Perché non provare? L’ ho vinto e ne sono felicissima. All’inizio ero un po’ titubante in quanto il debutto in società di solito si fa a 18 anni e non a 27, ma non si è troppo grandi per sognare di diventare una principessa almeno per una notte; molte ragazze si vedono come Cenerentola, invece io mi sento più Rapunzel, l’impavida e ribelle eroina Disney, ma nonostante ciò non perde l’occasione di un ballo con il suo insolito “principe”.  

Ho trascorso una settimana insieme alle altre ragazze ed è stata una delle più belle esperienze della mia vita.  Partecipare a questo evento non significa solo prendere parte ad una serata di gala, ma condividere con i cadetti e le altre debuttanti un lungo percorso che prevede lezioni di bon ton, un corso di ballo e le prove generali della coreografia, ore e ore di impegno e di emozioni in cui nascono nuove amicizie e legami. Fin dall’inizio si è creata una grande intesa tra di noi che si sta mantenendo anche adesso che il ballo ormai si è concluso.

Posso affermare che esistono dei legami che vanno oltre la lontananza, sempre che siano legami veri.. In questa settimana noi Deb abbiamo imparato ad essere più aggraziate nei movimenti, più eleganti, intraprendenti, gentili e più sicure di noi stesse.

Si tratta quindi di una vera e propria esperienza formativa che permette di conoscere le basi delle buone maniere; il ballo è stato cosi l’emozionante finale di un percorso di crescita personale. 

Inizialmente la paura più grande fu la famosa discesa dalle scale. Vorrei rassicurare tutte le future Deb che non è poi nulla di così difficile in quanto al tuo fianco hai il cadetto dell’accademia Tuliè (la tua roccia) che è anche il tuo supporto durante questa famosa discesa. Dietro le quinte c’era agitazione, frenesia! Trucco, parrucco e vestiti… eravamo tutte super coccolate.

Classe ed eleganza hanno fatto da padrona per tutta la settimana. Abbiamo vissuto una serata unica, vestite in modo incantevole dall’atelier 2M di Arona, accompagnate dai nostri cavalieri, ballando il valzer e le quadriglie nello splendido salone dell’hotel Regina Palace di Stresa, con un’orchestra dal vivo dei giovani musicisti Ossolani. I nostri abiti erano fiabeschi, vaporosi.

La cena di gala è stata servita da perfetti camerieri  e da esperti sommelier, una cucina ottima e ricercata, un’impeccabile mise en place.

L’atmosfera del ballo è stata magica!

Sono grata a tutti per la bellissima esperienza e l’organizzazione perfetta di una serata tanto importante, a Giovanna e a tutto lo staff che sono stati meravigliosi. È un evento romantico organizzato con grande cura e passione, pieno di charme.

RACHELE ALONZI (Damigella 2017)

 

 

Ricorderò sempre con piacere l'esperienza vissuta a Stresa, un'esperienza formativa da più punti di vista; prima di tutto culturale poiché grazie alle mille lezione che ho frequentato insieme alle mie compagne, ho potuto arricchire le mie conoscenze. Quest'avventura mi ha aiutata a crescere, a credere in me stessa e nelle mie capacità. Ringrazio la mia famiglia per avermi fatto partecipare, non dimenticherò mai gli occhi ludici di mia madre quando hanno annunciato la mia vittoria.

Ringrazio Giovanna Pratesi e l'associazione Apevco che da ormai sette anni organizzano il ballo debuttanti di Stresa per avermi fatto vivere il sogno di una vita: diventare una principessa per una notte.

Rachele Alonzi

 

DE MARCHI GIADA (Testimonil Lilt 2017)

 

Devo ammettere che all'inizio ero molto nervosa e molto ansiosa perché avevo paura di sentirmi in qualche modo diversa dalle altre.

Arrivata allo Sheraton notai subito la semplicità e la simpatia delle ragazze e capii subito che mi sarei trovata bene con loro e che questa, sarebbe stata una delle esperienze piú belle della mia vita.

L'APEVCO non mi ha soltanto regalato l'opportunità di una settimana di formazione e arricchimento culturale e una notte da principessa ma anche l'occasione di conoscere 14 stupende ragazze che hanno contribuito molto alla crescita di me stessa.

BERTI LINDA (Vincitrice premio Glamour)

 

Il ballo delle Debuttanti è stata un' esperienza che ancora oggi a pensarci mi viene nostalgia e potessi tornerei indietro nel tempo. Ho stretto amicizie che ancora oggi porto avanti e ho avuto l'opportunità di poter vivere una settimana formativa con lezioni di vario genere e gite turistiche sul lago Maggiore.

Le persone a noi vicine hanno avuto grande professionalità e umanità permettendoci di vivere ogni giorno forti emozioni. L'organizzazione per questo meraviglioso evento è stata impeccabile poiché Giovanna in primis e tutti i collaboratori si sono dedicati ad ogni singolo dettaglio con cura e amore , in modo tale da poter permettere ad ognuna di noi di sentirsi a proprio agio in qualsiasi circostanza e arricchirci con nozioni di vario genere. Auguro a qualsiasi ragazza di poter fare tesoro di un'esperienza così poiché è un sogno che non finisce mai, un sogno che porterò dentro il mio cuore per sempre..    

VICECONTI FRANCESCA (Vincitrice Premio Model)

 

Inizio con il dire che questa esperienza dovrebbe farla qualsiasi ragazza, perché anche se magari non è il loro sogno alla fine se ne innamora chiunque  e dirà "questo è un sogno che non finisce mai".

Mi ha contattato Giovanna Pratesi tramite Facebook, felice di quello che mi stava offrendo, non esitai a dirlo a mia mamma che mi ha subito appoggiato, e così mi sono iscritta non sapendo cosa mi aspettava. Prima del grande debutto si affronta una meravigliosa settimana preparatoria organizzata da persone che hanno fatto un lavoro eccezionale. Durante la settimana ho potuto conoscere delle persone, che non credevo che in così in poco tempo potessero entrare nella mia vita come un uragano di caratteri diversi e che insieme però ci completiamo. Ora non posso fare a meno di stare senza di loro. Ogni volta che mi chiedono com'è andata l'esperienza, mi brillano gli occhi.

LA MALFA GLORIA (Vincitrice premio immagine)

 

Il ballo delle debuttanti per me è stato un'esperienza incredibile concentrata in una settimana ricca di emozioni dove ho avuto modo di mettermi alla prova e di conoscere persone straordinarie, delle amiche, con le quali ho condiviso sia qualche pianto che tanti sorrisi, con loro ho potuto essere me stessa. È stato tutto perfetto, non credo sia possibile dimenticare tutto questo, ricorderò per sempre ogni singolo momento di quella settimana e porterò per sempre nel mio cuore ogni persona che mi è stata accanto.

ASPES FRANCESCA (Vincitrice premio Dolcezza)

 

Il ballo delle debuttanti per me è stato davvero la realizzazione del sogno che avevo messo nel cassetto fin da bambina. L'avevo immaginato tante volte, ma mai avrei pensato che le mie aspettative si sarebbero rivelate troppo basse rispetto a quello che poi è stato. Conoscere nuove ragazze, diventate ora amiche, condividere momenti indimenticabili, essere a proprio agio in mezzo a persone diventante come una seconda famiglia e sentirsi una principessa scendendo le scale del Regina palace sono solo una piccola parte di quella che è stata la mia esperienza. L'organizzazione è stata impeccabile, ci hanno trattate come vere e proprie principesse. Consiglio a ogni ragazza di vivere quest'esperienza, perché può solo migliorarla, arricchirla, e farle vivere, come nel mio caso,  il sogno di una vita.

PURICELLI ALESSIA

 

Il Ballo delle Debuttanti di Stresa è stata un'esperienza unica! È difficile trovare le parole giuste per descrivere questa esperienza, è davvero un sogno che diventa realtà, anzi è la realtà che diventa un sogno. L'emozione prima di scendere le scale è ancora viva dentro di me e lo sarà per sempre.

Durante il percorso ho conosciuto delle persone straordinarie, non solo le ragazze con cui ho stretto delle amicizie speciali, ma anche l'organizzazione, in particolare Giovanna che ci è stata sempre a fianco, pronta a supportarci nei momenti di tensione e a risolvere prontamente gli eventuali problemi, così come Elena. Sarò eternamente grata a tutte le persone che hanno permesso la realizzazione di questo sogno e spero che continuino nella loro missione per far si che tante altre ragazze possano viverlo. Ogni ragazza dovrebbe avere questa possibilità, tornare indietro nel tempo e danzare con i cadetti, vestirsi da principesse ma non solo; le lezioni sono state utili per il nostro percorso da deb ma lo saranno anche per la nostra vita dopo il ballo.

È un sogno che non finisce mai e non vedo l'ora di continuarlo...

MASCARANA VALENTINA

 

Vorrei raccontarti la mia esperienza in merito a questo percorso e magari darti qualche consiglio.. 

Premetto che ho iniziato tutto questo perché mi ha iscritta mia mamma, era da sempre un suo sogno vedermi scendere quelle imponenti scale del regina palace con un cavaliere, quindi ignara di tutto ho cominciato e senza accorgermene è diventato il mio sogno!

I primi giorni sono un po' stancati lo devo ammettere! Ma appena riuscirai ad integrarti e fare gruppo come se foste una seconda famiglia, ti posso garantire che la stanchezza sia fisica che mentale non si sentirà! Impererai molte cose che ti potranno essere utili nella vita di tutti i giorni. Instaurerai, almeno a me è successo così, delle amicizie straordinarie, infatti spero dureranno a lungo.

È stata un' esperienza fantastica, in tutto quello che ho vissuto.. ti consiglio di prenderla con molta tranquillità e goderti ogni attimo perché, fidati, solo dopo capirai che angosce e tensioni non serviranno a niente. La settimana passerà in pochissimo tempo e dopo ti mancherà anche la cosa più banale o che consideravi stancante. Quindi vivitela a pieno! 

Il ballo sarà qualcosa di straordinario e, purtroppo, anche quello durerà pochissimo.. ma ti lascerà delle emozioni fantastiche! 

Questo è quello che posso dirti, se nel caso decidessi di partecipare, ti auguro di vivere un' esperienza bellissima! 

Tutto questo potrai viverlo grazie anche all'associazione APEVCO, che lavora sempre con tanta serietà e organizzazione e che ringrazio per avermi dato questa meravigliosa opportunità e soprattutto ringrazio Giovanna che si è impegnata tutta la settimana, e non solo, per far sì che tutto andasse per il meglio.

GIACCONE NOEMI

 

Quest'anno ho partecipato al ballo delle debuttanti di Stresa organizzato dall'Associazione APEVCO.

E' stata un'esperienza bellissima ed una settimana intensa.

Abbiamo svolto molte lezioni, di ogni genere, che hanno sicuramente arricchito il mio bagaglio culturale.

Ho creato dei legami fantastici con tutte le DEB ed ho potuto visitare il territorio del Verbano-Cusio-Ossola.

Giovanna Pratesi e gli organizzatori sono stati tutti fantastici  e sempre presenti...la sensazione di una grande famiglia!!!

Le prove di ballo, la scalinata magnifica ,il salone da fiaba ed il ballo ...WOW PURA MAGIA!!!!

Mi porterò' nel cuore questi magnifici giorni e le persone che qui ho conosciuto e li penserò con immenso affetto.

GRAZIE!

PAOLA GIACCONE (Mamma Deb Noemi Giaccone)

 

Colgo l'occasione per complimentarmi per l'ottima organizzazione di tutto quanto mia figlia ha imparato ad apprezzare il suo carattere e la sua capacità di mettersi in gioco in situazioni a lei sconosciute. Ne è uscita una vincitrice!! si, lei è la mia vincitrice... perché ha capito che è una persona che vale, con la sua semplicità, con le sue differenze, ha capito che certi valori vanno ben oltre a quel che pensava.

Ha capito che poco importa quel che gli altri possono dire di lei, l'importante e comportarsi nel rispetto di se stessi e degli altri  e prima di tutto amarsi per come si è spero che questa esperienza l'abbia resa più  forte e consapevole che nella vita, ogni tanto, ci si può concedere l'emozione di vivere  una piccola favola.

Grazie ancora, Paola

PORCARO MARIA ROSARIA

 

27/2/17, si potrebbe pensare che sia stato un semplice e normalissimo giorno dell'anno, ma per me, Rosaria Porcaro, ha segnato l'inizio di un sogno durato una settimana e che mi ha trasmesso delle emozioni che porterò dentro di me per tutta la vita. Questo sogno prende il nome di "BALLO DELLE DEBUTTANTI di STRESA 2017".

Il tutto è iniziato per una semplice richiesta di un mio caro amico e di mio fratello, entrambi ex allievi della Teulié, poiché conoscendo il mio carattere introverso e riservato pensavano che un'esperienza del genere avrebbe potuto aiutarmi a crescere interiormente e a divenire più sicura di me, aumentando appunto la mia autostima. Pertanto ho deciso di accettare volentieri la richiesta propostami e di iniziare questa avventura, ignara di tutto.

Oggi, seduta qui dietro una scrivania e trovandomi a scrivere la mia testimonianza mi viene quasi da piangere.. troppi ricordi meravigliosi, amicizie che saranno durature nel tempo o almeno spero, un gruppo di ragazzi/cavalieri straordinari che con la loro simpatia e gentilezza sono riusciti a farci sentire delle vere e proprie principesse, rassicurandoci minuto dopo minuto che sarebbe andato tutto bene nel vederci abbastanza tese per il ballo.

Non mi sarei mai aspettata di riuscire a vivere delle emozioni del genere, e soprattutto di veder cambiato nella vita quotidiana il mio essere, il mio carattere, la mia autostima.. è sempre un piacere pensare e soprattutto affermare "IO SONO RIUSCITA A SCENDERE LE SCALE DEL REGINA PALACE HOTEL CON UN CAVALIERE AL MIO FIANCO".

Ringrazio tutti, in particolar modo alla signora Giovanna che ancor prima di conoscerla personalmente  si è resa disponibile nel soddisfare tutti i miei dubbi e le perplessità anche telefonicamente, grazie alle persone che hanno garantito e permesso lo svolgimento dell'evento, alle maestre di ballo che con molta pazienza, tra scherzi e ansie, sono riuscite a sopportare e supportare noi debuttanti, ai fotografi che con la loro persistenza nel scattare foto o riprendere noi ci hanno fatto sentire delle vere e proprie protagoniste, grazie ai cavalieri che sono stati premurosi e hanno affievolito la nostra ansia pre - ballo e soprattutto grazie alle debuttanti 2017 che mi hanno accompagnato in questa avventura e che hanno condiviso con me un'esperienza UNICA.

GRAZIE A TUTTI! 

DELLA MONICA SERENA

 

Partecipare al Gran Ballo delle Debuttanti di Stresa è stata un'esperienza fantastica, grazie alla quale ho avuto l'onore di riscoprire antichi valori, ma anche di divertirmi e di fare ottime amicizie. Per questo ringrazio APEVCO, che ha organizzato il tutto e i Cadetti della Scuola Militare Teuliè che mi hanno accompagnato durante tutto il percorso. 

Serena Della Monica

LIGUORI ILARIA (Debuttante 2017)

 

Ciao sono Ilaria Liguori e quest'anno ho avuto la fortuna di partecipare al ballo debuttanti di Stresa. A consigliarmi quest'esperienza è stata mia cugina che aveva partecipato come debuttante l'anno prima e che ha sfilato come ex debuttante quest'anno. All'inizio ero un po' riluttante perché non mi sembrava qualcosa per me, ma ho cambiato idea molto velocemente. Ho conosciuto le altre ragazze la domenica e devo ammettere che è stata una giornata veramente pesante. La lezione che più mi ha colpito è stata quella con lo psicologo. Con poche parole è riuscito a farci avvicinare le une alle altre, ci siamo rese conto che siamo tutte nella stessa situazione e che condividere quest'esperienza tra di noi ci avrebbe potute aiutare. Il resto della settimana ha contribuito ad unirci come gruppo e devo anche fare i complimenti alle insegnati di ballo che ci hanno sempre fatte sentire a nostro agio e mai goffe o fuori posto. Uno dei momenti che non dimenticherò tanto facilmente è stato l'incontro con i cadetti. É stato il momento più imbarazzante delle settimana, ma ci hanno saputo subito tranquillizzare anche perché alcuni di loro partecipavano da più anni. La serata del ballo è stata una serata bellissima, quasi magica. Ti senti una principessa mentre ti truccano, ti pettinano, ti vestono. Ti senti veramente una barbie. Ho amato il mio vestito e anche se è stato stancante rimanere tutta la serata con quegli abiti e quelle scarpe ne è valsa la pena. Sono una persona con un'autostima veramente bassa, ma quella sera mi vedevo bella, mi sentivo bella ed è una sensazione che consiglio di provare a tutte le ragazze perché siamo belle, ricordatevelo. Vorrei ringraziare in ultimo Giovanna pratesi, l'organizzatrice dell'evento. Ha fatto un’ottimo lavoro ed è riuscita a regalarci un'esperienza unica. Grazie

CIRILLO ADELE

 

Mi chiamo Adele Cirillo e quest’anno ho preso parte al ballo delle debuttanti di Stresa. Sono passate ormai diverse settimane dal Ballo ed e difficile mettere per iscritto tutte le emozioni vissute. Partecipare al ballo delle debuttanti di Stresa e un'esperienza che tutte le ragazze almeno una volta nella vita dovrebbero vivere. Ho trascorso una settimana bellissima tra lezioni, escursioni in tutto il Verbania Cusio Ossola e lezioni di ballo, farò tesoro di ogni singolo insegnamento impartito in quella settimana. Tutta l’organizzazione che lavora per la realizzazione di questo evento è stata fantastica e vorrei ringraziare in particolar modo le coreografe Michela Beltrami e Marzia Bogianchini che in meno di una settima ci hanno insegnato portamento valzer e tutta la coreografia del ballo. La serata del Ballo di Stresa e da imprimere nella memoria di tutte le deb che partecipano a questo evento, evento non solo di cultura ma anche di solidarietà con la raccolta fondi a favore della Lilt. Consiglio a tutte le ragazze di iscriversi per poter vivere una settimana da favola ed essere trattate come vere principesse.

LUISA DI MARE

(Vincitrice 2016)

  

27.02.2016

Eccoci qui. A quanto pare, è tutto vero! Insieme, in una Verbania suggestiva e, ahimè, piovosa, unite nel medesimo sogno, che sta per diventare realtà. Trovare aspetti negativi alla prima giornata è praticamente impossibile. La lezione di Giovanna sull’outfit: unica; l’intervento del dott. Dallapina: superbo. Al momento, la mia ansia è legata alle foto…stato di costante ed intollerabile tensione. Fortuna vuole che i fotografi siano deliziosi, professionali ed incredibilmente simpatici. Spero che mi siano di aiuto nel superare la mia eterna insicurezza.

 

28.02.2016

Siamo alla II giornata. Oggi è stato un susseguirsi di lezioni, tutte di grande spessore. Interessante e divertente la lesione di galateo e bon-ton: è incredibile quanto si possa imparare su una materia così vasta e, purtroppo, da molti trascurata. Rivedere consuetudini, gesti e situazioni, che si credono scontati, mi ha davvero coinvolta: non si finisce mai di apprendere. Ho fotografato alcune copertine di libri consigliati dalla docente: non esiterò ad acquistarne alcuni per approfondire l’argomento. Dopo il bon-ton si è passati alla psicologia, lezione di grande coinvolgimento emotivo…o per lo meno, per me lo è stata. Lezione ben strutturata e per nulla noiosa, interamente improntata su emozioni e sentimenti, con un punto focale, al termine, sull’autostima. Credo che abbia scosso tutte noi. Il dr. Quarato mi ha “beccata” più volte pensierosa e buia, intimandomi di sorridere: non nascondo che per me è stato difficile, poiché la mia autostima vacilla spesso. A fine, abbiamo seguito la lezione di nutrizione con la dott.ssa Bolli, che ci ha illuminati con una serie di “perle” sul mangiar sano. È stato in parte anche divertente, perché quasi tutte, compresa Giovanna, abbiamo scoperto un lato “NO” della nostra alimentazione. Per concludere in bellezza, nel vero senso del termine, lezione di gestione della propria immagine: purificazione, armonia dei colori, cura del proprio look e molto altro. Abbiamo in pratica assalito Santy, Arianna e Petya per avere il maggior numero di consigli sui vari campi della cura del corpo. Superfluo dire che siamo state ascoltate e soddisfatte nelle risposte con estrema professionalità e passione.

 

29.02.2016

Parte oggi il nostro tour.

Mattina a Cannero e Cannobio. Sono rimasta incantata dalle realtà vive e frizzanti del lungolago. Uno dei motivi per cui ho scelto il Ballo di Stresa è proprio la “topografia” della settimana, oltre che la location del debutto. Purtroppo la pioggia non ha lasciato un attimo di tregua, ma l’ospitalità di alcuni membri della giunta comunale e l’incanto dei luoghi visitati hanno reso tutto più bello. Pomeriggio ad Omegna, città dello scrittore Rodari e di famosi marchi quali la Bialetti. Visita al museo “Parco della Fantasia” con brillante esposizione dei curatori della mostra sul poeta e scrittore dei bambini.  A concludere, oggi si è svolta la prima lezione di ballo! Con la supervisione di Marzia, abbiamo imparato inchino, basi del portamento e parte della quadriglia. Si entra nel vivo del ballo. È a dir poco emozionante.

 

01.03.2016

Prima di descrivere la giornata odierna, non posso tralasciare la serata di ieri: porte aperte del centro Beauty 24 solo per noi Deb. Un centro benessere tutto per noi. Trucco, parrucco, massaggi, lampade e coccole. A me è stata “regalata” una intera seduta di pressoterapia. Che relax. Il mio decubito obbligato, coperta da numerose fasce gonfiabili,  ha scatenato la fantasia di Giancarlo, che mi ha soprannominata la donna “Michelin”!

Tornando ad oggi: Stresa! Quanti anni ho sognato di venir qui in visita. Ora ci sono. Avevo tante aspettative, ma quello che mi si è presentato innanzi è di gran lunga superiore. Oggi, io e Simona, abbiamo registrato il reality…non avrei potuto sognare cornice migliore. In scafo siamo state accompagnate alle Isole Borromee, dopo la conferenza stampa al Comune in presenza del Sindaco.  L’isola dei Pescatori ha fatto da sfondo alla prima intervista: ci siamo divertite tanto e, in tutta franchezza, non avrei mai creduto di essere capace di affrontare la telecamera e riuscire a creare un discorso di senso compiuto. Di questo devo ringraziare fotografi e cameraman che ci mettono a nostro agio continuamente con mille sorrisi. È seguita la visita a Palazzo Liberty con una mostra ispirata all’Art Decò. Dopo la visita e la seconda intervista abbiamo condiviso il pranzo nel Palazzo. È stato un momento molto bello, di comunione. Sembrava un pic-nic, un convivio informale e gioioso: il gruppo sta prendendo forma, come una camelia che sboccia, pian piano e con grazia. È da poco che ci troviamo insieme, eppure è come se ci conoscessimo da sempre. Ho legato quasi con tutte ed il timore di non essere accettata per via dell’età ormai è solo un ricordo. Sono felice di aver trovato tanti sorrisi. A tavola erano presenti anche Giovanna, la sorella Grazia (un vero portento di “nonna”) ed Elena. A tal proposito, credo che un pensiero sia doveroso sia alla Grazia che, nonostante la stanchezza, non ci sta abbandonando e ci segue continuamente, scherzando e sorridendo, ed ad Elena, che ha sempre la risposta a tutto. Davvero grazie!

Dopo Stresa, siamo andate ad Arona. Siamo state accolte amorevolmente dal Vicesindaco, che ci ha accompagnate nel centro della città e sul lungolago. Un merito al discorso di accoglienza, pieno di eleganza nell’ esposizione e purezza nei contenuti. Ha seguìto la visita alla cioccolateria Laica, che si commenta da sola. Una scarica di endorfine! Abbiamo visitato la fabbrica per scrutare la minuziosa e curata preparazione di differenti praline. Sana bontà. Al termine della visita ci è stata regalata una mega confezione di cioccolatini. Cos’altro dire: una giornata perfetta. A domani.

 

02.03.2016

Oggi visita a Verbania con accoglienza prima in Comune, con visita guidata del centro e del lungolago, e poi in Prefettura e visita di villa Taranto con i meravigliosi giardini botanici, non ancora del tutto visitabili. Purtroppo è stato tutto troppo “andante”…buona scusa per ritornarvi con calma, nel periodo della massima fioritura (ovvero giugno). Nel pomeriggio visita a Domodossola e prove di ballo ad Omegna. Tutto è reso molto più bello dalla condivisione di ogni momento con le altre ragazze: abbiamo legato tanto. Sono le mie cucciolotte.

 

03.03.2016

Ed oggi relax e Terme di Premia. Quanto abbiamo riso! Esperienza divertentissima con le ragazze ed i fotografi. Riprese subacquee, giochi d’acqua ed un rilassante percorso SPA. Approfitto per ribadire che i fotografi Giancarlo, Marco e Pippo, che ci seguono pazientemente, sono grandiosi! Professionalità e simpatia: un mix perfetto. Vedremo se a fine avventura riusciranno a farmi apprezzare il mio profilo simil-dantesco. Lo staff delle Terme ci ha omaggiate con una serie di prodotti per il corpo, regalo molto gradito. La giornata si è conclusa con visita a Vogogna e la canonica lezione di ballo. Oggi si inizia ad accusare la stanchezza, in particolare alle prove; per fortuna Marzia ha una pazienza infinita ed una fresca simpatia. Ad ogni modo, sembra che la coesione tra di noi aumenti giorno dopo giorno e questo è un aspetto di non poca importanza. Oggi alle prove era anche presente Michela, finalmente guarita da una brutta influenza! Quanta grazia e simpatia! Abbiamo anche imparato il passo base del valzer. Grazie alle lezioni di Marzia, Michela sembrava abbastanza soddisfatta del nostro livello di preparazione. Domani è il gran giorno: conosceremo i nostri cavalieri.

 

04.03.2016

L'incontro con i cavalieri è avvenuto ad Ornavasso. Il comune ospita un tratto della Linea Cadorna, del settore Toce-Verbano, che noi abbiamo in parte percorso con gli ex-cadetti. La mattina si è conclusa con la cerimonia in onore dei caduti ed un commovente alzabandiera del tricolore. Credo che sia stato un momento unico per la crescita del senso civico e per non dimenticare il passato. Dopo la cerimonia si è raggiunta la scuola di ballo per le prove in coppia. E' stato molto divertente. Tutte noi abbiamo subito instaurato un sano feeling con il cavaliere.  Il mio, Michele,  inizialmente sembrava un pò timido, ma dopo un paio di giri di valzer, il ghiaccio si è sciolto. Ha una buna presa ed è abbastanza sicuro. Andrà alla grande. Ad ogni modo, sono tutti molto simpatici ed alla mano. Dopo le prove, siamo andate velocemente a Borgomanero per la serata Talent. Trucco e parrucco da 10 e lode! Abbiamo sfilato da sole: è stato imbarazzante, ma siamo sopravvissute. Unica pecca, le misure degli abiti. Già alle prove allo Sheraton si era riscontrata questa difficoltà, ma con le mie taglie, non posso chiedere di più. Devo ringraziare tanto la nostra sarta Rosa e le ragazze Lilla, Sara e Giulia, che nonostante siano anch'esse debuttanti, si sono fatte in quattro per aiutarci con gli abiti. Per loro deve essere pesantissimo, ma hanno sempre un sorriso pronto per tutti. Durante la serata, la nostra Elena si è esibita da majorette: bella e brava. Ha lasciato tutti a bocca aperta. Dopo di lei, Ilaria, invece ha dato sfogo alla sua bravura nel body painting. La serata si è conclusa con ballo matto Deb, Cavalieri e Ex-Deb. Il gruppo divnta sempre più grande e unito. 

 

05.03.2016

Sono le 3:00 del mattino. Siamo da poco rientrate in albergo: ho vinto. Sono la Debuttante 2016. Credo che non riuscirò a dormire. Mi tremano le gambe dall'emozione. A quanto pare, è tutto vero. Osservo con commozione la corona e la targa, prove tangibili dell'evento. La vera vittoria, però, è per me tutta la settimana, gli incontri, le amicizie, i sorrisi, gli abbracci e le lacrime di questa serata, il batticuore durante la discesa, l'emozione dell'inn di Mameli e del valzer, gli sguardi di intesa tra noi Deb e Cavalieri, l’affetto di Giovanna, dei Docenti, di Giancarlo, Marco e Pippo. Abiti splendidi (grazie mille alla pazienza ed alla schiettezza di Rosa, la nostra sarta), atmosfera unica da favola, cornice incantevole, orchestra giovane e talentuosa. Tutto perfetto. Se potessi, ripeterei l’esperienza altre 1000 volte. Non riesco a descrivere il vortice delle mie emozioni in altra maniera. Sono felice di aver fatto questa esperienza, al di là del risultato. Ho iniziato la settimana con l’obbiettivo di uscirne diversa e ci sono riuscita. Sono cresciuta in spirito e contenuti con quindici splendide compagne di viaggio…il sogno è appena iniziato.   

 

La mia esperienza al ballo

Domande e risposte:

- COSA TI ASPETTI DA QUESTO EVENTO?

Mi aspetto una crescita in spirito, conoscenza e forza. Spirito in quanto un percorso condiviso con serenità colma di emozioni fresche e aiuta a crescere. La conoscenza donata dalle lezioni impartite e dalle numerose escursioni previste e la forza, in ultimo, necessaria per superare le insicurezze e sollevare la propria autostima.

- CHI O COSA È LA TUA FONTE DI ISPIRAZIONE?

Fonte di ispirazione è di certo l'amore per la musica classica che da sempre è colonna sonora della mia vita, avvalorato da un periodo di studi a Vienna.

- COSA VUOI FARE DA GRANDE?

Da grande, dal momento che per l'anagrafe lo sono già, sono medico... ma vorrei essere presto mamma e moglie per sentirmi "completa".

- IL PUBBLICO TI AMERÀ PERCHÉ ...?

 

In tutta franchezza non saprei, non è detto che lo faccia... o forse sì. Potrà amarmi quando nei miei occhi scorgerà la voglia pazza di essere qui!

FENAROLI MARTINA

(Damigella 2016)

 

Sabato 27 febbraio

Finalmente siamo arrivate ad oggi, tutto sta per cominciare e siamo tutte emozionantissime. Non vedo l'ora di svegliarmi domani mattina per poter partecipare a tutte le lezioni che ci spettano.  Non mi sembra ancora vero di essere arrivata, tutto mi sembra un sogno.  Oggi abbiamo iniziato con una lezione sull'outfit e il look in generale tenuta da Giovanna . Successivamente i fotografi hanno tenuto una presentazione sul loro lavoro. Infine un giornalista ci ha spiegato come comportarci in pubblico e davanti ad una telecamera.

 

Domenica 28 febbraio

Oggi siamo state tutta la giornata in hotel, abbiamo partecipato inizialmente ad una lezione di bon ton molto interessante grazie alla presenza di  Claudia, successivamente abbiamo fatto lezione di dizione con Grazia, sorella di Giovanna. Dopo una piccola pausa pranzo abbiamo iniziato con una lezione tenuta da una nutrizionista e poi  un'altra con lo psicologo, la giornata è terminata con una presentazione tenuta da make-up artist parrucchiera ed estetista molto interessante e alle quali abbiamo fatto tantissime domande. É stata una giornata intensa ma molto interessante e anche divertente. Siamo arrivate ad ora distrutte e non vedo l'ora di domani per iniziare finalmente le fatiche prove di ballo!! Inoltre tra di noi ci stiamo legando sempre di più e spero che le amicizie che si stanno creando durino anche dopo questa fantastica esperienza. Soprattutto perché credo che solo provando a partecipare a questo evento si possa capre realmente in cosa consista! 

 

Lunedì 29 febbraio

Lunedì ci siamo svegliate e siamo andate a Cannobio dove abbiamo visto gli agrumi e abbiamo passeggiato sul lungo lago malgrado il brutto tempo. Dopo avere fatto qualche foto di gruppo con il fantastico paesaggio ci siamo spostate a Cannero dove ci ha ricevute il sindaco della città. Poi una guida ci ha fatto fare un giro turistico dove ci ha parlato un po della storia della cittadina. Dopo avere mangiato siamo andate a vedere il comune di Omegna e successivamente ci siamo spostate al museo dove ci hanno presentato la storia di Rodari. Infine siamo andate finalmente a fare le prime prove di danza nelle quali ci siamo divertite davvero tanto con Marzia, la nostra istruttrice. Durante le prove abbiamo conosciuto le tre ragazze che ancora non avevamo incontrato, finalmente eravamo al completo..

Giornata faticosa ma gratificante!

 

Martedì 1 marzo

Dopo avere fatto colazione siamo partite tutte per Stresa dove ci aspettava un magnifico giro sul battello il quale ci ha portato sulla isola dei pescatori. L'isola era stupenda, fortunatamente il tempo era favoloso e quindi siamo riusciti a godercela a pieno. Successivamente siamo stati ad una conferenza stampa sempre a Stresa . Dopo aver pranzato siamo partite per Arona dove ci ha accolto nel comune della città il prefetto. Dopodiché siamo andati a vedere la fabbrica di cioccolato laica, dove abbiamo incontrato Clara, una ex debuttante, che è stata molto carina con noi e con cui ho fatto una bellissima chiacchierata! Infine per terminare la giornata siamo state alle prove di ballo sempre con Marzia in quanto Michela era ancora malata. Tornate in albergo abbiamo cenato per poi andare a dormire presto in quanto stanche dalla giornata impegnativa ma favolosa!

 

Mercoledì 2 marzo

Inizia a farsi sentire la stanchezza delle giornate ma siamo tutte cariche per incominciare un'altra giornata spettacolare!!!!  Infatti partiamo andando a Verbania dove facciamo una camminata sul lungo lago per poi trasferirci nel comune per una presentazione. Successivamente siamo andati a scattare qualche foto alla villa Giulia per poi dirigersi al teatro maggiore dove gentilmente ci hanno fatto entrare per vederne la struttura non ancora terminata. Poi ci siamo spostati in prefettura dove dopo una breve presentazione una guida ci ha fatto fare una visita della villa, la quale ha scioccato credo tutte per la sua grandezza, bellezza e cura per i dettagli. Dopo aver pranzato siamo state a Domodossola, una cittadina molto carina e particolare per poi dirigersi alle prove di ballo dove il mio gruppo ha finito la coreografia delle due quadriglie. Dopo la cena in albergo siamo tutte scese nella stanza dell'hotel e abbiamo provato la coreografia tutte insieme cercando di ripassarla!! 

 

Giovedì 3 marzo

Sveglie presto e tutte pronte per una fantastica giornata alle terme di premia!!  Dopo 2 orette di macchina siamo arrivate, le terme erano bellissime! Inoltre avendo nevicato la notte se si andava nella parte esterna si poteva fare una nuotata nell'acqua calda ammirando il bellissimo paesaggio ricoperto di neve. Successivamente dopo avere pranzato alle terme ci siamo dirette alle prove di ballo durante le quali abbiamo finito le coreografie e abbiamo aggiustato gli ultimi dettagli. Michela ci ha mostrato il passo base del valzer per poterlo ballare il sabato sera. Tornate a casa dopo avere cenato abbiamo passato la serata insieme a Ilaria una ex debuttante che è stata simpaticissima e insieme abbiamo condiviso l'esperienza  che stavamo vivendo mentre lei ci ha parlato della sua!! 

 

Venerdì 4 marzo

L'ansia incomincia a farsi sentire. L'ansia sia per il sabato sera sia perché la stessa mattina dovevamo incontrare gli ex cadetti, ovvero i nostri accompagnatori! Tutte siamo sempre più emozionate e iniziamo realmente a comprendere che la fatidica serata che a tutte sembrava ancora lontana è quasi arrivata!!  Quindi ci dirigiamo ad Ornavasso dove partecipiamo ad una cerimonia molto emozionante con l'alza bandiera e seguita da qualche foto di gruppo con anche i ragazzi. Successivamente ci dirigiamo alla scuola di ballo, conosciamo il nostro cavaliere e poi partiamo subito con la coreografia e le prove!! Abbiamo provato tutto il giorno fino alle 17, i piedi erano distrutti dopo tutta la giornata con i tacchi ma non era ancora ora di rientrare! Infatti subito dopo le prove ci dirigiamo tutte al Phenomenon dove abbiamo sfilato con gli abiti della boutique che ci offriva i vestiti per la serata del sabato! Dopo la sfilata abbiamo raggiunto i ragazzi con i quali ci siamo diverti molto ballando e scherzando. Loro sono stati davvero carinissimi e tutti molto simpatici! È stata una giornata davvero spettacolare, ricca di emozioni molto forti! Inizio a capire quanto questa esperienza rimarrà per sempre nel mio cuore e quanto sarà faticoso tornare alla vita normale dopo questa settimana indimenticabile ed a dire poco unica! 

 

Sabato 5 marzo

Mi sono svegliata presto e senza sveglia, non riuscivo a dormire, ero troppo agitata ahah quindi ho fatto una doccia prima della lunga giornata e una volta pronta sono scesa con le mie compagne di stanza a fare colazione. Al bar ci  incontriamo tutti insieme, l'emozione di sente nell'aria! Ad un certo punto ci affacciamo tutti alla finestra e ci accorgiamo che stava nevicando! La sensazione era un po' contraddittoria in quanto da un lato tutto sembrava ancora più un sogno con la neve, ma allo stesso tempo si può capire quanto alcuni dei programmi sarebbero potuti saltare! Una volta arrivati sani e salvi al famoso Hotel Regina Palace ne rimaniamo tutte stupite dalla bellezza e dalla sua eleganza! Subito ci dirigiamo curiose a vedere le scale, la più grande sfida per tutte! Poi iniziamo le prove, proviamo e riproviamo! La differenza rispetto alla scuola da ballo si sente tutto diventa ancora più emozionante anche grazie alla musica dal vivo dell'orchestra. Dopo avere pranzato abbiamo fatto le prove generale poi ci siamo dirette a trucco e parrucco ! Finito indossiamo finalmente il fantastico vestito principesco, mi sembrava un sogno, non ci credevo ancora ma stava ormai succedendo davvero.. L'ora di attesa prima della discesa è infinita.. L'ansia si fa sentire sempre di più!Ci troviamo sulle scale e annunciano i nostri nomi: Fenaroli Martina e Fava Leonardo. Iniziamo la discesa delle scale, stavo letteralmente tremando, fortunatamente la discesa è andata benissimo grazie soprattutto al suo aiuto che mi ha tranquillizzata e guidata!  Il momento del ballo è stata la parte più bella di tutta la serata, un'emozione che solo chi prova può comprendere. È una sensazione inspiegabile,davvero non ci sono parole! Tutto è andato per il meglio. Conclusi i balli e l'inno d'Italia (momento dove qualche lacrima è scesa) ci siamo diretti nella sala da cena dove dopo averci annunciato ci siamo seduti ai tavoli! Dopo alcune esibizioni di professionisti e dopo i ringraziamenti di Giovanna c'è stato il momento della torta e della premiazione. Ok spiegare questo momento non mi è facile, non so da dove partire. A mio totale stupore sono stata nominata damigella insieme a mia sorella gemella . Non ci credo ancora, mi sembra ancora una cosa incredibile. Davvero non me lo sarei mai aspettata ed è stato stupendo sentire annunciare il mio nome. Sono stata davvero me stessa in questa settimana e credo per questo mi abbiamo premiato! Sono dell'opinione che l'importante è essere se stessi nel modo più educato possibile! L'educazione e l'eleganza fanno la persona!  Concluso questo momento perfetto ed indimenticabile concludiamo la serata con dei balli di gruppo,scatenandoci un po'! Arrivati in albergo siamo stati tutti insieme fino alla mattina,nessuno di noi voleva che quella giornata terminasse!! 

 

Domenica 6 marzo

A nostro malincuore l'ultima giornata era arrivata. Nessuno voleva pensarlo, la settimana era stata davvero stupenda ed era passata troppo in fretta per essere già terminata! Tutte eravamo un po' giù ma felicissime per tutto ciò che avevamo passato. Il momento del saluto dei ragazzi è stato triste, anche se i giorni passati insieme sono stati solo due le emozioni che abbiamo condiviso insieme sono state molto forti e impossibili da dimenticare! Il pomeriggio abbiamo sfilato al Regina Palace e dopo un aperitivo tutto era arrivato al termine! Nessuno voleva andarsene, avevamo passato insieme una settimana a dir poco fantastica. Ringrazio davvero di cuore tutte le ragazze con cui mi sono trovata davvero bene e con le quali ho stretto amicizie molto forti che spero dureranno per sempre! È soprattutto grazie a loro che è stato così bello in quanto credo che sia la compagnia a fare la differenza!!  Un grazie infinito alla persona più importante per questo evento che ha saputo capirci e consigliarci in tutto! Questo grazie va a Giovanna per tutto quello che ha fatto per noi questa settimana,  abbiamo capito  quanto sia faticoso organizzare questo evento tutti gli anni e spero di cuore che anche per lei come per tutte noi sia stato perfetto! Da lei abbiamo imparato molto e credo sia stata per noi un'esempio da seguire!! Una donna intraprendente, educata e con uno stile pazzesco, senza il suo lavoro infatti tutto questo non ci sarebbe stato! Un altro ringraziamento importante e speciale va a Michela e Marzia le nostre istruttrici di danza. Hanno saputo sopportarci durante le prove, ci hanno insegnato come camminare sui tacchi, il portamento e sono riuscite a farci imparare in pochissimo tempo tutte le coreografie! 

Un grazie speciale anche a Grazia, sorella di Giovanna, che ha portato me Alessia e Martina tutta settimana in giro per le città. Nei viaggi ci siamo divertite tantissimo parlando del più e del meno spettegolando un po'! Ci ha trattato come delle figlie, facendoci sentire speciali, per questo la ringrazio davvero di cuore! Infine un grazie a tutti, fotografi organizzatori assistenti make-up artist parrucchieri ed insegnanti! Sono davvero felice di aver partecipato a questo evento unico, ringrazio i miei genitori per avermi permesso di venire e far parte di questo fantastico gruppo! È una esperienza che solo chi prova può comprendere e capire, una settimana che ti cambia , che ti fa crescere. Ti insegna a credere più in te stessa, a sapere parlare in pubblico e davanti ad una telecamera! Ti fa crescere internamente e ti riempie il cuore di emozioni!  Grazie di tutto Giovanna!!

 

 

La mia esperienza al ballo

Domande e risposte:

- COSA TI ASPETTI DA QUESTO EVENTO?

Da questo evento mi aspetto una esperienza nuova e meravigliosa, spero di poter migliorare il mio modo di pormi e il mio outfit. 

- A CHI O COSA TI ISPIRI?

La mia fonte di ispirazione sono sicuramente le persone che mi circondano e soprattutto quelle a me più care.

- COSA VUOI FARE DA GRANDE?

Da grande mi piacerebbe fare la farmacista.

- IL PUBBLICO TI AMERÀ PERCHÉ...?

Non so se e perché mi amerà ma spero che riuscirà a coglier in me le cose più belle che posso offrire.

SIMONA LOVECCHIO

(testimonia LILT 2016)

 

27-02-2016

MATTINA

La sveglia ha suonato presto ma ancora non mi rendo conto di quello che mi aspetterà nei prossimi giorni. Sono agitata, emozionata … credo di non essere all’altezza di tutto ciò che mi è stato concesso … due giorni fa, facebook mi ricordava che l’anno scorso venivo dimessa dall’ospedale per l’ultima volta dopo la fine della chemio … solamente 365 giorni dopo mi ritrovo a fare di nuovo la valigia per vivere un’esperienza indimenticabile.

Questo è stato possibile anche grazia al fatto che non ho mai mollato, ho sempre sperato e creduto che le cose belle  si trovano sempre dietro l’angolo se siamo in grado di aspettarle … Non vedo l’ora di rivedere le altre ragazze! E non vedo l’ora di imparare tante cose nuove per migliorare sempre di più! Thank you Giovanna!

SERA

Il primo giorno è finito. Ora che sono con le altre ragazze l’agitazione è passata. Sono in camera con Elisa che proprio 5 minuti fa mi ha regalato un braccialetto fatto a mano da lei. Ho sempre creduto che mi sarei sentita esclusa e a disagio con le altre Deb … E invece mi trovo benissimo!

So già da questo momento che in ogni caso mi rimarrà un bel ricordo!

Le lezioni sono state interessanti ed utili. Non mi aspettavo di ricevere commenti positivi dal “prof” di comunicazione! Sono rimasta contenta!

Anche la lezione di Giovanna è stata utile … Ho sempre avuto problemi a trovare i giusti abiti e l’abbinamento. Ora so che si può mettere in risalto anche un corpo come il mio.

Per la posa fotografica già sapevo qualcosa per un precedente con Giancarlo J E’ stato bello anche il momento della cena tutte insieme  le chiacchiere in corridoio … Stiamo incominciando a scambiarci consigli, segreti e timori … Sono sicura che sarà una bella settimana e ci divertiremo un sacco!

 

28-02-2016

DILUVIO UNIVERSALE *)

Anche oggi le lezioni sono state tutte molto interessanti. E anche divertenti!

La giornata è stata perfetta! Peccato che la stanchezza inizia a farsi sentire!

Sono contenta di aver rivisto la presidente onoraria della Lilt e sono contenta che insieme a Giovanna ha detto che sono una brava testimonial … J Ho accettato principalmente per questa ragione. E sapere che lo sto facendo bene mi gratifica moltissimo!

Spero che domenica possa dire di essere stata anche una brava DEB! J

CARICA AUTOSTIMA: + 70%

Intanto anche con le altre ragazze abbiamo preso a farci 800 selfie, per la gioia di Giancarlo! *) 

Domani inizia la vera settimana … Ho un po’ paura per le lezioni di ballo! Ma è una cosa condivisa un po’ da tutte! J

Siamo a – 6! J AIUTO AIUTO AIUTO

 

29-02-2016

Questo giorno in più dell’’anno mi ha permesso di fare cose nuove: ho visto Cannero e Cannobio che non avevo mai visto. Ne sono rimasta colpita e ho già preventivato di tornarci quando ci sarà la bella stagione. Sono contenta che Giovanna inserisca queste escursioni nella settimana preparatoria. Permettono ai nostrani e ai più lontani di vedere posti meravigliosi che porteranno sempre nel cuore anche per il significato che porta alle spalle. Soprattutto per Giulia e Luisa che vengono da Napoli.

Il pomeriggio è stato divertente al parco di Gianni Rodari, anche se avevo un po’ di agitazione per la prima lezione di ballo.

Appena entrata al centro di Michela ho sentito l’ansia nella pancia, ma per me essere riuscita a stare sui tacchi per due ora senza cadere. J Lo considero già un enorme successo!

La coreografia mi piace e Marzia è severa ma è una bravissima professionista.

La prima giornata è stata super, anche se piena di impegni.

La sera a Beauty24 mi sono trovata benissimo, le ragazze sono simpaticissime e credo che potrei tornarci in futuro, tempo libero permettendo J

VOTO ALLA 1° GIORNATA: 9 ½ - non è 10 perché ho davvero male ai piedi

 

01-03-2016

Marzo porta sempre il sole! E infatti oggi è stato tutto perfetto e magnifico!

La puntata di oggi del reality è dedicata a me e a Luisa … se anche WILDPARAZZ è riuscito a farmi parlare davanti d una telecamera allora tutto è possibile! Finalmente riesco a sentirmi a mio agio con persone che conosco da poco … e per me è una cosa molto importante. Vuol dire che il primo scoglio sono quasi riuscita a superarlo. E trovo che fare il reality in questo modo sia molto divertente.

Ed ecco che dopo 22 anni riesco a visitare l’Isola Pescatori (che vergogna! Lo ammetto). Una meraviglia unica. Dei posti speciali e unici.

Poi ho fatto un pò la stupida in un bar con l’articolo e “La Stampa” J ogni tanto è giusto non prendersi troppo sul serio!

Arona è sempre Arona, aria di casa mia! J poi con il sole è ancora meglio! La parte migliore è stata la visita alla Laica: una gita curiosa, interessante e molto formativa! Sono rimasta contenta J

Invece la lezione di ballo non è andata come speravo. In macchina sulla via del ritorno mi venivano i lacrimoni. Se ieri ero felice dei miei progressi, oggi ho l’umore sotto i piedi! L si può migliorare ma i miracoli non esistono! L

La stanchezza inizia a farsi sentire tanto … e pure l’osteoporosi molto anticipata J

Oggi ho legato molto con le gemelline (come le chiamo io), Martina V e Giulia J sono tutte molto dolci, le porterò sempre nel cuore! (tutte le ragazze che ho incontrato – specifico!)

MOMENTI MIGLIORI:

1-   karaoke con Elena in macchina

2-   il pranzo al sacco con le chiacchiere con Giovanna

3-   lo scherzo di Parazzoli a Giò

4-   la sorella di Giò e i suoi discorsi! Tutto un personaggio!

VOTO 10

 

02-03-2016

Oggi è stata una giornata difficile. Ho avuto una bella crisi.

Giovanna, perdonami con tutto il cuore … sto mettendo tutta l’anima per fare bene il ballo ma la radioterapia ha buttato giù un po’ di pilastri nella mi testolina e faccio davvero tanta fatica. Mi sto impegnando più di quanto credi  e sto sopportando molto di quello che tu sai.

E’ come se ti scrivessi una lettera proprio perché in questo momento non posso parlartene direttamente.  Uno dei miei timori più grandi si è purtroppo avverato. Temevo di essere presa di mira dalle altre per come sono … per la mia storia, per la mia fisicità. Con la maggior parte delle Deb mi trovo benissimo, ma ci sono le persone che hanno poco cervello e feriscono gli altri. Dico questo non per parlare male quanto piuttosto per tutelare chi verrà dopo di me come testimonial, proprio perché chi esce da un percorso post difficile è più sensibile.

Stasera sono uscita piangendo dallo spogliatoio … voglio riuscire a diventare brava per te e per il ballo … ma anche per me stessa.

Poi a cena è crollato tutto di nuovo.

Devi sapere che ho scritto mesi e mesi fa una storia per un libro, spero di riuscire a portartela prima o poi.

La mia nonna (a cui sono molto affezionata) l’ha letta solo stasera, e per telefono mi ha detto solo cose belle; mi sono commossa. E’ una cosa meravigliosa piangere per le cose belle, non trovi? 

E’ diventato motivo di prese in giro tanto che ho mangiato il camera con Elisa per evitare i commenti stupidi.

Perdonami Giovanna se sono così debole e inadeguata … ho sofferto tanto e per una volta vorrei vivere qualcosa di bello fino in fondo.

A me non importa chi sarà la principessa e metterà l coroncina; io l’ho indossata già quando ho ricevuto la tua prima chiamata; è una V-I-T-T-O-R-I-A!

Vado avanti perché sono qui per un motivo preciso. Spero di lasciarti un bel ricordo (non perché sono io) ma per quello che sono stata.

Oggi mi sono tornati in mente tanti ricordi a Pallanza che ho vissuto con la mia mamma e il mio papà quando anche le cose in famiglia andavano bene.

… sono ricordi felici …

Mi manca la mia coniglietta!

 

03-03-2016

RELAX! J

Cara Giovanna,

il tracollo di ieri è passato. La bella chiacchierata con mia mamma è servita a migliorare il mio umore. La tensione si sta accumulando e domani conosceremo i nostri cavalieri. Chissà che imbarazzo! Spero che siano gentili e comprensivi con noi.

La mattina alle terme è stata molto bella. Ci voleva proprio.

Non mi è piaciuta moto la visita a Vogogna … faceva troppo freddo!

Spero di riuscire a dormire stanotte.

Iniziano le vere e  proprie giornate intense … chissà cosa ci riserveranno!

Sognerò il valzer viennese … buona notte Giò!

 

04-03-2016

Cara Giovanna,

domani è il gran giorno. Mi sembra ieri quando mi hai chiamato per la prima volta, era fine settembre e ora il sogno si sta avverando.

Ero in ansia per l’arrivo dei cavalieri; il mio sembra dolce e molto simpatico, ma non abbiamo avuto modo di parlarci. Giò la fede impone dei rigidi obblighi! E’ molto bravo a ballare il valzer … io sono una pippa!

Mi sono sentita più sicura con lui affianco … sono pronta ad affrontare questo passo!

I piedi non ce la fanno più Giò … ora sono in camera e il mio corpo ringrazia. J

Ho sfilato per la prima volta seriamente e sono felice del risultato … i vestiti erano meravigliosi. E poi Santy e Arianna mi hanno fatto stupenda! Grazie ragazze!

Ho rivisto i miei genitori ed ero contenta perché mi mancavano tanto!

Poi la serata si è conclusa tutti insieme a ballare … a piedi nudi naturalmente! Sono felicssimaaaaaaa!

J J J Buona notte Giovanna, domani non ti deluderò! La tua deb 2016

 

05-03-2016

06-03-2016

GRAN DEBUTTO – A DREAM IS A WISH YOUR HEART MAKES – Cinderella

Cara Giovanna,

Siamo arrivati al grande giorno. E’ stato un pomeriggio di ansia e trepidazione. Santy e Arianna sono state bravissime con il trucco e parrucco. Sono rimasta molto soddisfatta.

Quando eravamo sulla scala ad aspettare i scendere ed è partita la musica di Cenerentola mi sono commossa. E’ proprio vero che “i sogni son desideri di feliciità”. Ed anche chi non ha niente, se non poche ricchezze (quelle che contano) può sentirsi importante per una notte.

Solo tu Giò potevi dare tutto questo a tutte noi.

Sono molto contenta per Luisa e per le mie due cuccioline. Non potevate fare scelta migliore. Se lo meritano con tutto il cuore.

Siamo tutte vincitrici a nostro modo  tu sai bene cos’abbia significato per me tutto questo.

Spero di essere stata all’altezza elle vostre aspettative. Per me è stato un grande onore. Mi avete dato tanto, come persone e come insegnamenti. Li porterò con me per tutta la vita.

 

Grazie a tutti dal primo all’ultimo, non vi dimenticherò mai. Con tutto il cuore, vi voglio bene!

ABBAGNANO ELISA 

 

27-02-2016

Stamattina preparando le ultime cose ero agitatissima perché pensavo di aver dimenticato qualcosa di importante da mettere in valigia e poi perché non vedevo l'ora che arrivasse questo momento. Ormai l'emozione si faceva sentire sempre di più...

Finalmente anche per me sarebbe iniziata la settimana preparatoria del ballo e sarebbe stata una settimana che non avrei più dimenticato! Non vedevo l'ora di rivedere tutte le ragazze conosciute allo Sheraton a Milano che con me avrebbero cominciato quest'avventura. Allo Sheraton il 7 febbraio ho provato per la prima volta a stare davanti ad una telecamera perchè ho girato la puntata iniziale del Reality Princess. Oggi invece, arrivata in hotel a Verbania nel primo pomeriggio, mi hanno consegnato la camera che avrei condiviso con Simona, una delle prime ragazze che ho conosciuto e con la quale ho subito legato amicizia Dopo aver svuotato le valigie è arrivata l'ora dell'inizio delle lezioni. Oggi abbiamo seguito quelle di outfit, posa fotografica e comunicazione, tutte molto interessanti e ricche di contenuti utili non solo per questa settimana ma anche per la vita quotidiana; ci hanno consegnato la divisa sponsorizzata del ballo e il vademecum delle lezioni di questi giorni. Durante questa giornata abbiamo avuto modo di conoscerci meglio tra noi ragazze. Ora stanca ma soddisfatta finisce la prima giornata e ci andiamo a riconosce e ricaricare per la giornata di nuove lezione che ci aspettano domani.

 

28-02-2016

Oggi abbiamo indossato la tuta sponsorizzata del ballo che appunto ci avevano consegnato ieri è sembrava ancora tutto più vero!

Simona, la mia compagna di stanza, e io abbiamo fatto un "selfie" di ricordo di questo momento!!! Poi siamo scese tutte a colazione assieme vestite uguali ed è stato un momento veramente bello! Dopo aver bevuto un caffè siamo pronte per iniziare questa carrellata di lezioni partendo da quelle di Bon Ton e Galateo passando poi a quelle di dizione, la lezione più temuta da tutte (meno tragica di quanto mi aspettavo! :D ) e dopo il pranzo in hotel abbiamo fatto la lezione di nutrizione soprattutto sulla dieta mediterranea e sui cibi maggiormente cancerogeni sponsorizzata dalla LILT. Dopo abbiamo fatto quella di psicologia che mi ha fatto riflettere molto ma che è una delle lezioni che ho amato maggiormente forse anche per il fatto che ha spiegato cose molto particolari ed erano argomenti sui quali non mi ci ero mai soffermata più di tanto a pensare. Questa lezione ha fatto notare al gruppo e allo psicologo la mia determinazione, una cosa che ho sempre notato nel mio carattere. Per concludere la giornata c'è stata la lezione sulla gestione della propria immagine con trucco (make up artist), parrucco (hair style) e unghie. Questa lezione é stata molto divertente e poco formale e ci hanno insegnato piccoli trucchi per essere sempre perfette! Comunque in questa giornata mi sono divertita molto, Simona e io abbiamo spesso riso come matte (e si nota anche da alcune foto) per sciocchezze! Ora si va a nanna perché sono veramente stanchissima. 

 

29-02-2016

Oggi ci siamo alzate con un tempo terribile, ancora acqua a catinelle (è da sabato che piove ininterrottamente....ma che sfortuna!), ma noi non ci fermiamo davanti a niente! :D Ci siamo preparate e ci siamo ritrovate tutte assieme a colazione. Oggi iniziamo le escursioni con Cannero e Cannobio, due città che non avevo mai visitato. Siamo andati prima a Cannero e sono rimasta affascinata dalla grotta con la madonna tra le rocce e poi abbiamo visto la pianta di camelie della specialità "debuttante" fiorita, fiore simbolo del nostro ballo di quest'anno. Era veramente stupenda! Poi siamo andati a fare una passeggiata sul lido a abbiamo visto delle piante di agrumi, più precisamente di limoni veramente enormi, sembravano delle pere! Da qui siamo andati a Cannobio, sempre più vicini alla Svizzera. Cannobio è un altra bellissima città, peccato che aveva iniziato a diluviare e purtroppo abbiamo girato poco per il paese. Sicuramente ci tornerò! Tornati in hotel per il pranzo ci siamo cambiate e preparate con la tuta per l'escursione ad Omegna. Qui siamo andati in un particolare e suggestivo locale appena ristrutturato dal comune e infine siamo andati a visitare il parco fantasia dedicato a Rodari e a tutti gli elettrodomestici inventati dagli ambienti diventati famosi ad esempio la caffettiera Bialetti. Infine abbiamo fatto la nostra primissima lezione di ballo che ci preoccupava tutte moltissimo e invece è andata molto bene e mi ha ricordato il mio amore per la danza! Dopo la cena in hotel ci siamo fatte tutte belle per le riprese e le foto al Beauty 24 di Verbania che è stato divertente e il personale del locale é veramente simpatico e disponibile e per di più mi hanno fatto una bellissima acconciatura che consiste in una treccia (io le adoro!) Tornate felici, sorridenti ma stanche siamo subito crollate in un sonno rigenerante (si spera)! :D

 

01-03-2016

MANCANO 4 giorni al debutto ---> ANSIAAAAAA!

Oggi dopo una buna colazione siamo partite all'insegna di Stresa, dove si trova anche l'hotel Regina Palace dove avverrà il nostro debutto! Una bellissima città e finalmente il sole è uscito e la resa ancora più bella. Nell'attesa della conferenza stampa siamo andati con la barca a visitare l'Isola dei Pescatori l'unica aperta, visto la stagione. Qui abbiamo fatto qualche foto e ci siamo gustate il sole è un buon caffè! Poi comunque siamo passate vicino all'Isola Bella sempre bellissima! Poi tornati sulla terra ferma abbiamo partecipato alla conferenza stampa sopracitata. Durante questa ci hanno consegnato dei depliant informativi e una piantina. Da qui ci siamo dirette ad una mostra artistica e abbiamo poi mangiato in questo locale tutti assieme. Finito il pranzo ci siamo diretti verso Arona dove abbiamo visitato l'azienda Laica del cioccolato! Qui abbiamo fatto molti assaggini dei cioccolatini :P e per la prima volta in vita mia ho visto una fabbrica del cioccolato (ricordandomi il film la "Fabbrica di cioccolato" con Willy Wonka!) la Laica ci ha creato anche per il ballo una moneta di cioccolato personalizzata! Per concludere la giornata siamo andati ad Omegna a fare le lezioni di ballo, una buona cena tranquilli in hotel e tutte a dormire! 

 

02-03-2016

-3 giorni al debutto

In questa bella giornata siamo andati a Verbania dove ci ha accolto presso la casa comunale il sindaco di Verbania e ci ha dato anche un permesso speciale per andare a vedere, anche se in fase di costruzione, il nuovo centro per l'intrattenimento che si trova nei pressi di Intra. È una struttura spettacolare con una terrazza che apre la visuale ad un panorama mozzafiato del lago. Successivamente siamo andati a visitare Villa Giulia dove nel 2012 mia sorella gemella Marta aveva fatto la cena di presentazione cadetti per il suo ballo delle debuttanti, un bellissimo edificio. Poco dopo siamo andate ad incontrare il Prefetto e ha visitare la prefettura che è situata in una bellissima villa che quando arriverà la primavera e quindi i giardini saranno tutti pieni di fiori sarà uno spettacolo per gli occhi...

Il prefetto ci ha accolto e sarà poi presente alla serata del nostro debutto. Finita la visita dal prefetto siamo andati in hotel dove abbiamo mangiato e ci siamo cambiate indossando la tuta del ballo e ci siamo quindi dirette a Domodossola. Anche qui ad accoglierci è stato il sindaco in una stanza davvero particolare della casa comunale ricca di storia e documenti che la narravano. Poi abbiamo fatto una passeggiata nel centro storico dove le nostre gemelline hanno fatto la loro parte di reality e noi altre gli abbiamo fatto gli scherzi in comune accordo con il nostro mitico fotografo! E infine ci hanno lasciato libere per farci un giro per negozi e per lo shopping! Per concludere la serata abbiamo fatto le lezioni di ballo sempre in vista del grande debutto! Ora un ottima cena e poi dritto a nanna! Anche se per me è in vista un lungo viaggio verso Milano perché purtroppo domani mattina ho un esame universitario che non posso proprio saltare :( ;(

 

03-03-2016

Oggi ho perso la giornata perché ero a Milano a dare un esame e per non farmi mancare niente mi è venuto anke un brutto raffreddore con febbre alta! Uffi

Ma nonostante questo niente potrà rovinarmi la mia settimana e il mio debutto e quindi tornata da Milano mi sono fatta trovare pronta per la nostra lezione di bello assieme a tutte le ragazze, che hanno tifato e "pregato" che il mio esame fosse andato bene. Ma essendo scritto le ho lasciato tutte sulle spine ma appena saprò i risultati glielo comunicherò! E ora una buona cena e buona notte a tutti!

 

04-03-2016

Non avendo più dormito in hotel così mi sono potuta curare un pò, mi sono fatta portare da mia mamma all'hotel dove saremmo partiti per visitare Ornavasso, che io in precedenza conoscevo solo per la "Grotta di Babbo Natale" perché vi avevo portato la mia dolce nipotina. Qui mia mamma ha preso tutti i nostri vestiti da sera che poi ci ha portato a Fontaneto d'Agogna dove ci aspettava alla sera la nostra prima serata con sfilate, musica e spettacolo! Noi invece siamo partiti per Ornavasso dove abbiamo visitato nonostante il vento gelato le vecchie trincee e dove alla fine della mattinata abbiamo conosciuto i nostri cavalieri per il debutto. Qui abbiamo aspettato il parroco e poi in sua presenza c'è stato da parte dei nostri cavalieri, nonché ex-allievi dell'Accademia militare Teuliè, l'alza bandiera sempre una cosa molto emozionante per me! Finita la visita siamo andati ad Omegna per una full-immersione di lezione di ballo dove con i cavalieri abbiamo fatto le riprese per il reality e ripassato tutte le coreografie che sembravano più facili visto che nelle prove precedenti usavamo una bottiglietta di plastica al loro posto! Ahahah

E per le 18:00 tutti pronti in direzione del Phenomenon per prepararci per la serata e grazie al make up non sembravo neanche così malata come in realtà ero! Ahahah Abbiamo sfilato con 2 abiti uno corto da cerimonia è uno lungo da sera, adoravo il mio perché io adoro i vestiti che lasciano la schiena nuda! Poi per concludere abbiamo sfilato con i nostri abiti da sera personali ma sta volta accompagnate dai nostri cavalieri! Per concludere la serata abbiamo ballato perché il locale si è trasformato in discoteca.

 

05-03-2016

È arrivato il momento il MIO DEBUTTO!

Purtroppo nonostante questa giornata fosse spettacolare già di per se non è iniziata proprio bene, ci siamo svegliate sotto un candito manto bianco che ha coperto tutto il lago e Stresa. Io ero a casa con i miei genitori e quella mattina mia mamma mi ha accompagnato in macchina a Stresa ma con tutta la neve che cadeva abbiamo fatto un testa coda in autostrada che mi ha lasciato parecchio scossa nonostante per miracolo siamo uscite illese senza neanche rovinare la macchina. Quindi ho perso buona parte della mattina di prove all'Hotel Regina Palace dove ho lasciato il mio cavaliere a imparare ciò che mi mancava sapere. Una volta arrivata in hotel e preso una camomilla come rilassante ho ripreso le prove con le ragazze e ho dimenticato tutto l'accaduto. Poi abbiamo mangiato tutti insieme all'hotel e nel pomeriggio abbiamo fatto le ultime prove prima del trucco e parrucco che ci attendeva in previsione della magica serata tanto attesa. Finito i preparativi è arrivata l'ora di indossare il mio abito bianco e l'agitazione è salita alle stelle! Ma poi è arrivata la mia gemelline che ex debuttante sarebbe scesa per prima di noi debuttanti accompagnata dal suo fidanzato Matteo. E poi è arrivata anche la mia dolcissima nipotina che con il suo vestitino bianco di tulle impersonava perfettamente la principessa e i suoi occhi brillavano della stessa eccitazione che provavo io! Ma ormai è arrivato il momento, siamo in cima alla fatidica scalinata! Prime a scendere come ho detto prima sono state le ex debuttanti che hanno rotto il ghiaccio per noi nuove debuttanti! E poi è arrivato il mio momento dove so di aver detto al mio cavaliere di non farmi cadere per qualsiasi motivo! Ahahah

E lui mantenendo la promessa mi ha fatto arrivare giù sana e salva e senza cadere! L'emozione era tantissima e quando stavo scendendo i gradini provavo mille emozioni, paura di cadere, gioia e felicità! Scesa la scala abbiamo atteso la discesa delle altre ragazze dopo di me è sono iniziati i balli. E devo dire la verità in quel momento mi sono accorta del trambusto che stava succedendo con i miei genitori che li vedevo andare avanti a indietro per la stanza ma ancora non avevo capito cosa fosse successo! Finite le quadriglie, la marcia, l'inno e il valzer, il mio cavaliere e io siamo andati a prendere i miei genitori e io ho ballato con il mio papà e lui con mia madre che all'inizio era un po titubante! E qui sono venuta finalmente a conoscere che mia sorella Marta è svenuta appena prima della mia discesa dalle scale ma che poi per fortuna si è ripresa! Ecco cosa era tutto quel via e vai continuo dei miei genitori nella sala del debutto! Concluse le danze e fatto le foto di rito e di ricordo siamo andati tutti nel salone e noi debuttanti abbiamo fatto il nostro ingresso annunciate! È ora tutti a cena dove la mia nipotina Camilla mi ha seguito tutto il tempo ed è stata sempre con me e con i cavalieri che nonostante l'età la facevano sentire una vera principessina! Poi siamo andati tutti a ballare a fine della cena e quando ormai la festa volgeva al termine c'è stata la premiazione delle due damigelle che furono le due gemelline Alessia e Martina e come nostra debuttante 2016 fu nominata la dolce Luisa! Poi è arrivata la torta con la camelia nostro fiore simbolo e la cena era conclusa! Salutati i cavalieri e ringraziati per averci accompagnato in questa stupenda avventura anche se lo definirei più un percorso di vita, stanca per le enormi emozioni indimenticabili ma soddisfatta più che mai sono andata a casa con i miei genitori a rigenerarci con una bella dormita!

 

06-03-2016

Per concludere questa esperienza domenica pomeriggio c'è stata l'ultima sfilata con abiti da giorno e con quella dei bambini veramente dolcissimi,  e infine un apericena sempre presso l'Hotel Regina Palace di Stresa dove noi debuttanti anche se a malincuore ci siamo salutate promettendoci di tenerci sempre in contatto e di rivederci tutte al più presto!

 

Per concludere questo diario pieno di ricordi ringrazio tutta l'associazione APEVCO e chiunque ha reso possibile tutto questo e soprattutto lo ha reso indimenticabile.

 

Per sempre resteremo le mitiche debuttanti 2016!

Un bacione

Elisa Abbagnano 

PRELLI ELENA

 

IL MIO DIARIO

emozioni,ansie, gioie e timori durante la settimana preparatoria al Ballo Debuttanti di Stresa

 

27/02/16 - Orsanvenzo/Verbania (Pallanza)

Oggi inizia la mia avventura al ballo delle debuttanti di Stresa. Sono tesa ma allo stesso tempo elettrizzata di trascorrere una settimana all'insegna della cultura, della tradizione di questa manifestazione annuale. Piove e nevica insieme, ho appena scattato una foto che mi ritrae mentre carico in macchina i miei bagagli. Sono appena arrivata all hotel  Sant'Anna, ho salutato le mie amiche e tra poco inizieremo le lezioni di:

·         gestione dello proprio outfit;

·         posa fotografica;

·         comunicazione.

Ho terminato le lezioni. Sono state molto interessanti e devo dire di essermi sentita a mio agio fin da subito perchè tutti (docenti e deb) ci consideriamo una grande e bella famiglia adottiva ! Ora vado a dormire perchè domani mi aspettano diverse e intense lezioni delle quali mi aspetto molto perchè non ne conosco la forma.

 

28/02/16 - Hotel Sant'Anna

Buongiorno! Oggi si inizia con una ricca e sostanziosa colazione. Stamattina abbiamo le lezioni di galateo e di dizione  mentre oggi pomeriggio avremo quelle di nutrizione, psicologia e gestione della propria immagine. Ho terminato le lezioni. Mi sono divertita un "sacco", sono stanca ma più acculturata di prima. Non pensavo proprio che in così poco tempo si potessero  apprendere così tante nozioni, su materie mai trattate prima d'ora! Sono ancora sola, solina, soletta in camera perchè Letizia, la mia compagna di stanza oggi ha lavorato, quindi fino a domani non la vedrò. Buonanotte e sogni d'oro ! A domani. Kisses 💋

 

29/02/16 - Pallanza, Cannero, Cannobio, Omegna

Oggi è stata una giornata stramegaintenssissima ! Il tempo non ci ha permesso di visitare al meglio i nostri itinerari (Cannero, Cannobio, Omegna) come previsto. In quest'ultima ero stata più volte, sia recentemente, sia da piccola. Infatti ho subito ripensato allo stand di qualche anno prima, durante la festa patronale,dove ho appreso del ballo delle debuttanti e ho immediatamente desiderato partecipare..... da lì  è iniziato tutto ! In seguito ho pensato potesse essere un ottimo regalo per festeggiare i miei diciott'anni. Ho apprezzato particolarmente il microclima di Cannero, l'ex municipio di Cannobio a forma di prua di nave e il museo dedicato a Gianni Rodari a Omegna; intitolato H2Rodari, per la grande passione dell'autore "non poeta" per l'acqua. La mostra era infatti strutturata in quattro grandi vetrine che rappresentavano i quattro laghi (Lago d'Orta, Lago di Varese, Lago Maggiore e Lago di Bracciano) in cui egli visse dall'infanzia all'età adulta. Infine abbiamo iniziato le prove di ballo, e io e Martina Vertemati siamo state le protagoniste del reality del terzo giorno. Stasera saremo ospit al centro Beauty24 e ci dedicheremo al nostro benessere e ci faremo coccolare in tutti i sensi !

 

01/03/16 - Pallanza, Stresa, Arona,Omegna

Siamo pieni di energie perchè abbiamo appena fatto colazione e siamo di buon umore grazie al bel tempo ! Sono nello stesso "gruppo auto" di ieri, con Giovanna Pratesi e le altre deb. Oggi abbiamo visitato le Isole Borromee e al pomeriggio oltre a passare dal municipio di Arona siamo andati alla Laica, la fabbrica di cioccolato più famosa della zona, (devo ammettere sia stata un'esperienza interessante perchè abbiamo assistito a tutto il processo produttivo), infine i quotidiani allenamenti con Marzia, perchè Michela Beltrami, la nostra coerografa ufficiale ha ancora la febbre alta.

 

02/03/16 - Pallanza, Verbania, Domodossola, Omegna

Oggi abbiamo fatto visita al prefetto e al comune di Verbania. Appena arrivati sul posto prestabilito siamo andati con i fotografi a scattare alcune foto per la pagina ufficiale facebook e per i nostri album di ricordo alla famosa e grandiosa Villa Giulia. Successivamente prima di pranzare  abbiamo ascoltato attentamente il discorso del prefetto a Villa Taranto. Mi hanno particolarmente colpita le sue parole mentre descriveva l'evento del ballo << questa manifestazione si pensa sia un pretesto per vanità, quasi un vezzo per essere altezzosi. Invece non lo è pen niente ! E' un insegnamento e un percorso di vita che ti conduce al mondo dei "grandi" in tempo reale, in modo elegante, raffinato e di gran classe per entrare a far parte della società odierna e del mondo del lavoro come nell'antichità>>. Penso che tale affermazione descriva perfettamente il ballo, non solo, credo che questo viaggio possa aprirti le porte ad un futuro "migliore" per le molte opportunità che ti può offrire, grazie alle varie lezioni, consigli utili e pratici della nostra amata Crudelia Rottermeier: Giovanna Pratesi ! Senza di lei tutto questo non sarebbe mai avvenuto. Non avrei mai pensato, inoltre, di legarmi così tanto a lei e al suo staff in una sola settimana. Sono davvero delle persone deliziose ! Bando alle ciance, al pomeriggio siamo state accolte dal sindaco di Domododdola, che ha raccontato alcuni aneddoti e nozioni turistiche e politiche del territorio. Mi è piaciuto il modo in cui ci ha accolti e ha sottolineato di ritornare anche con le nostre famiglie, congedandoci ha augurato il meglio per il nostro futuro e  per la serata del debutto di sabato. Dopodichè, abbiamo scattato altre foto e abbiamo gironzolato per negozi. Concludendo la giornata con la lezione di ballo. Nel mio caso dopo aver cenato ho presentato in anteprima il mio "pezzo pop" che ho scelto per l' esibizione di venerdì sera al Phenomenon. Mi hanno riempita di complimenti e subito dopo averli ringraziati ho salutato tutti (Giovanna, sua sorella, le altre deb e Giada, la ex deb 2013 che ci ha accompagnate tutto il giorno durante le escursioni) e me ne sono tornata in camera a chiacchierare con le mie amiche del cuore Letizia e Adelina. Buonanotte a domani!

 

03/03/16 - Pallanza, Premia, Vogogna, Omegna

Di questa giornata voglio ricordarmi specialmente la mattinata, perchè è stata rilassante e molto bella. Siamo alle terme di Premia abbiamo cambiato l'autostrada ben tre volte perchè ci siamo persi, ma tra risate e strilli finalmente siamo giunti a destinazione. Il paesaggio è tutto innevato e non vedo l'ora di immergermi nell' acqua calda per godermi questo spettacolo. Siamo saliti alla reception e ci hanno distributito le chiavi dei rispettivi armadietti dello spogliatoio. All'interno di essi abbiamo trovato l'accapppatoio, l'asciugamano e le ciabatte con un piccolo pensierino per tutte noi deb consistente in un kit di oli e creme termali davvero molto apprezzati! Appena indossato il costume ci siamo dirette alle piscine ci siamo divertite tantissimo per le moltitudini di acque ognuna con il proprio beneficio: ad esempio l'idromassaggio, la vasca con acqua bollente, gelida per la circolazione del sangue ecc... Dopo qualche ora in acqua rilassandoci e scattando qua e là fotografie con Prazzoli, Pippo e Marco ci siamo dirette in sauna e in area relax. Alcune delle mie amiche hanno provato la sauna e il bagno turco; io  temevo potesse nuocere alla mia pressione bassa, così sono rimasta con le altre in sala relax a bere tisane e sgranocchiare frutta secca e biscottini. 

Successivamente siamo ritornate in spogliatoio, ci siamo preparate e abbiamo pranzato tutti insieme in un atrio molto ampio con vista sulle piscine esterne. Al pomeriggio siamo andati a visitare il paesino di Vogogna e per concludere in bellezza nuova lezione al MB dance passion per le prove. Tornate in albergo ci siamo ritrovate in sala conferenza con Petya che ha donato alle nostre mani un effetto stupefacente con trattamenti semipermanenti o con gel per essere impeccabili e ordinate per sabato. Appena tornata in camera a mezzanotte e mezza ho telefonato al mio fidanzato come tutte le altre sere per la buonanotte e per raccontargli in sintesi la mia giornata.

 

04/03/16 - Pallanza, Ornavasso, Omegna

Oggi è il penultimo giorno per me, perchè domenica ho degli impegni scolastici e non posso partecipare alla sfilata di moda al Regina Palace di Stresa, location del ballo. Inoltre, stamattina conosceremo i nostri cavalieri, nonchè gli ex cadetti dell'Accademia Militare Teuliè di Milano. Sono curiosa, lo ammetto, ma meno delle altre deb. Ci incontreremo tutti ad Ornavasso. Noi deb faremo un'escursione "storica" riguardante la guerra mondiale, visiteremo le trincee dopodichè parteciperemo alla celebrazione dell' inno ai caduti insieme ai cadetti. Alle 12 ci siamo ritrovati tutti a Omegna per le prove ufficiali, che ripeteremo domani nella location ufficiale. Abbiamo pranzato e  ballato ora siamo pronti per il Phenomenon dove avrà luogo una sfilata di moda( e noi deb saremo le modelle) con gli abiti della Boutique DUEMME di Arona, la stessa che ci ha offerto i vestiti da sposa. Belle le esibizioni di magia e di canto e infine quelle delle deb 2016. Ma per non farci mancare niente ci siamo ricambiate una quarta volta e ci siamo tuffate in pista a ballare la musica da discoteca coi cadetti. Ci siamo davvero divertiti tutti quanti e siamo tornati in hotel circa verso l'1 e mezza del mattino. Alcune di noi sono rimaste sveglie fino alle 3 coi cavalieri altre si sono rinchiuse in camera preferendo dormire dopo una bella doccia per toglierci il sudore dell'intenso lavoro svolto e dalla lacca delle acconciature.

 

05/03/16

Oggi è il grande giorno, sono elettrizzata all'idea di rivedere la mia famiglia dopo aver sceso l'imponente scalinata del Regina Palace.

C'è solo un piccolo problemino che intralcia un po' i nostri piani... la NEVE! Terry è rimasta bloccata, quindi dobbiamo organizzarci in un alto modo per arrivare a Stresa. Alla fine ci siamo incastrate tutte da qualche parte e siamo arrivate a destinazione. Arrivate abbiamo iniziato subito le prove con i rispettivi cavalieri, poi pausa pranzo e per me una notizia agghiacciante: i miei non riescono a raggiungermi a  causa della neve. Ho avuto una preoccupazione e un'ansia incredibile tutto il pomeriggio ma, quando controllo il telefonino per eventuali messaggini  mi rassicura scoprire che ce l'hanno fatta. Per il trucco e il parrucco sono a posto ora indosso il vestito e aspetto il nostro debutto tra chiacchiere con le mie amiche e interviste e foto a raffica. Siamo tutte pronte ! Saliamo in ascensore che ci porta al primo piano dove affronteremo l'ingresso dalla scalinata. Prima di noi ci sono altre esibizioni: danza di coppia, aerea e la coerografia sulle note di Cenerentola interpretata proprio da due ragazzi che si immedesimavano in Cenerentola e il principe. Ecco è ora ! Annunciano i nostri nomi scendiamo le scale e ci mettimo in posizione per ballare. Si aprono le danze con le quadriglie e per finire in bellezza in Valzer. Io ballo prima con Luca, il mio cavaliere e poi anche con mio papà e con Alessandro, il mio fidanzato. Terminano momentaneamente le danze per l'aperitivo, ma non per noi, che filiamo subito a scattare foto con Parazzoli e la sua troupe. Infine entriamo in un salone immenso, ricco di stucchi e fregi dove avrà luogo la cena, sempre una coppia alla volta annunciati dai presentatori della serata. Inizia la cena, tutto squisito e molto raffinato, com'è giusto che sia ! Applico tutte le nozioni di galateo apprese durante le lezioni di domenica e le faccio notare anche alle mie compagne che non se le ricordavano più. I cavalieri del mio tavolo, non li ho visti particolarmente attenti a versarci l'acqua o ad accompagnarci con la sedia sotto il tavolo. L'unico è stato Luca, il mio cavaliere, è stato davvero degno di questo nominativo, un vero gentleman, tanto che a fine serata l'ho ringraziato per la sua gentilezza perchè l'ho davvero gradita. E' il momento della torta e della premiazione: vincono Martina Vertemati il premio Beauty24, Adelina Suvitra il book fotografico, le damigelle sono le due gemelle Alessia e Martina Fenaroli e viene eletta vincitrice  Luisa di Mare, la dottoressa radiologa di Napoli. Dopo le premiazioni ci siamo gustati il dessert e siamo scesi al pian terreno per restituire il vestito e cambiarci, e nel mio caso, tornare a casa. Ho salutato tutti in primis le mie "sorelle di stanza", (non compagne ma sorelle visto il legame che è nato in questa settimana) Adelina e Letizia. Le altre mie compagne di viaggio, i cavalieri, Giovanna Pratesi sua sorella e per finire lo staff.

 

La mia esperienza al ballo

Domande e risposte:

- COSA TI ASPETTI DA QUESTO EVENTO?

Da questo evento mi aspetto una nuova esperienza di vita, di ampliare il mio bagaglio culturale non solo, di argomenti e materie a me nuove; ma, anche di fantastici paesaggi e tradizioni differenti che non avevo mai visitato prima d'ora. Coltivare nuove amicizie e legare talmente bene da risentirci non solo come ex deb ma anche come vere e proprie compagne di viaggio. Infine spero di tramandare questa avventura ai miei figli perchè è un evento speciale.All'età di circa dieci anni sono venuta a conoscienza di questa manifestazione quasi per caso. Mi sono fermata allo stand durante una festa patronale perchè hanno immediatamente attirato la mia attenzione le foto delle edizioni precedenti che scorrevano su un monitor. Adoro gli abiti da principessa, i balli e tutto ció che concerne quel mondo. In me è scattato il desiderio di partecipare appena l'età me lo permetteva, cosí ho chiesto ai miei genitori di poterlo fare per il raggiungimento della maggiore età. Ci tengo tantissimo, sarà un'esperienza di vita perchè prima della serata di debutto ho frequentato un corso di reparazione di bon ton, gestione della propria immagine e del proprio outfit, di psicologia, dizione e chi ne ha più ne metta che ritengo siano fondamentali per la propria formazione.

- CHI O COSA È LA TUA FONTE DI ISPIRAZIONE?

Mi ispiro dalla semplicità di ció che mi circonda

- COSA VUOI FARE DA GRANDE?

Da grande vorrei diventare animatrice turistica nei villaggi o in crociera.

- IL PUBBLICO TI AMERÀ PERCHÉ...?

Perchè vivo questo viaggio al 100% con passione e umiltà mostrandomi cosí come sono: semplice.

ROSSINI GIULIA

 

27 Febbraio 2016

Ore 22.00. La lezione di gestione del proprio outfit a cura di Giovanna  Pratesi è terminata alle 16.30 e, nonostante fossi arrivata in ritardo rispetto alle altre, mi sono trovata immediatamente a mio agio. In coppia ci hanno proposto un tema per cui non dovevamo scegliere l’outfit più opportuno:  il tema che mi è stato assegnato era un primo appuntamento con un ragazzo…ho scelto un pantalone nero e una canotta gialla oppure un vestito nero e rosso. Tutte abbiamo ricevuto la tuta per le prove e i momenti relax. In una pausa delle lezioni ho registrato la mia prima intervista in camera, avevo paura di sbagliare ma comunque mi sono divertita. Alla lezione di comunicazione ognuna di noi ha avuto modo di raccontare come è arrivata a partecipare al Ballo…storie diverse ma accomunate dalla voglia di sentirsi “Principessa per una notte”, di realizzare un sogno nel cassetto. A cena hanno preparato un tavolo solo per noi deb…tante chiacchiere e risate e l’avventura è solo iniziata!

 

28 Febbraio 2016

Giornata ricchissima di lezioni molto interessanti. Stamattina bon ton e galateo (bon ton a tavola) con Claudia Parisi: abbiamo imparato come sistemare le posate sul piatto a fine pasto o per fare una pausa, come comportarsi ad un colloquio di lavoro e il bon ton nell’era di Internet e dei social network. La lezione di dizione è stata curata da Grazia Pratesi, sorella di Giovanna: abbiamo letto dalla dispensa alcune parole accettante diversamente e alcune letture ad hoc. Nel pomeriggio abbiamo parlato di nutrizione e in particolare della dieta mediterranea e della sua importanza nella prevenzione dei tumori, grazie anche all’esperienza di Simona, deb testimonial LILT 2016, a sentirla parlare così serenamente della malattia mi sono venuti i brividi, mi sono emozionata. Con la lezione di psicologia siamo entrate nell’universo dei sentimenti e delle emozioni ed è stato bello vedere le reazioni diverse di ognuna di noi. Infine lezione di gestione della propria immagine, hair stylist, makeup artist e nail artist a nostra diposizione per domande e curiosità, una su tutte: l‘acconciatura del gran galà!

 

1 Marzo 2016

E’ difficile trovare un po’ di tempo per scrivere perché quando la sera torniamo in hotel siamo davvero distrutte ma…felici, no di più..felicissime! Ieri le prime gite sono state rovinate un po’ dal maltempo ma, nonostante la pioggia, siamo state ricevute a Cannero, così piccola ma così caratteristica con i fiori, tra cui la Camelia debuttante, gli agrumi, il lungolago, la Madonnina nella roccia, Cannobio, a circa 5 km dal confine, più turistica, ricca di eventi, soprattutto d’estate. Nel pomeriggio Omegna, patria di Gianni Rodari e della caffettiera Bialetti. Dopo le gite, tutte a danza, con tute e tacchi bianchi, ballando le note che ci accompagneranno lungo le scale del Regina Palace. Dopocena al centro benessere Beaty24 per foto e video oltre che piccoli trattamenti per ognuna di noi. Oggi splendeva il Sole e siamo state a Stresa e alle Isole Borromee (chiuse al pubblico in questo periodo dell’anno); dopo 17 anni sono tornata sull’ Isola dei Pescatori, dove abbiamo fatto un servizio fotografico molto…ventoso! Tornate a Stresa, conferenza stampa in comune e visita alla mostra alla Palazzina Liberty dove abbiamo consumato tutte insieme il pranzo al sacco, un momento,a tavola, bellissimo nella sua semplicità. Nel pomeriggio siamo state ricevute dal vice sindaco di Arona e poi indimenticabile e golosissima gita alla Laica, azienda leader nella produzione di cioccolato: ci siamo perse  nel profumo di cioccolata e in dono un sacchetto di cioccolatini per tutti i gusti. Poi ci siamo dirette ad Omegna per la lezione di danza e portamento (che risate con il libro in testa!).

 

2 Marzo 2016

Il quinto giorno si è aperto con l’incontro con il sindaco di Verbania, giro nel parco di Villa Giulia dove abbiamo fatto tante foto sia serie che più divertenti, incontro con il Prefetto di Verbania e giro nel parco di una Villa Taranto ancora poco fiorita; nel pomeriggio Domodossola con un po’ di shopping in centro e poi prove…abbiamo finito le quadriglie per sabato sera.  E’uscito un articolo sui noi debuttanti su Ecorisveglio di cui ci hanno dato una copia in hotel.  Domani Terme di Premia e riprese sott’acqua!

 

3 Marzo 2016

Stamattina divertente e  rilassante giornata alla Terme di Premia: appena arrivate ci hanno dato il pass per gli armadietti dove c’erano asciugamano, infradito e un piccolo omaggio, ci siamo cambiate e poi tutte in piscina! Abbiamo fatto il bagno all’interno, poi nella piscina esterna a 35 gradi ma fuori c’era la neve…un contrasto  veramente incantevole e molto suggestivo! Abbiamo scattato tantissime foto in piscina e poi nella sala wellness dove abbiamo assaggiato una tisana. E’ stato troppo divertente4 fare l’idromassaggio stesa su un lettino dentro la piscina! Alle 14.30 circa poi abbiamo visitato il castello medioevale di Vogogna e siamo salite fin sulla torre, sotto di noi lo spettacolo della Valgrande. Ovviamente la giornata si è conclusa con le prove di ballo…domani finalmente arriveranno i cavalieri.

 

4-5 Marzo  2016

Sono le 2.00 di notte ma siamo ancora qui! Stamattina commemorazione storica ad Ornavasso sulla linea Cadorna e poi..primo incontro con i cavalieri, la prima foto,il baciamano, la foto meno seria per stemperare la tensione del momento,le prime foto, le quadriglie, il valzer. La serata talent al Phenomenon è stata spettacolare: sfilata con abiti da sera corti e lunghi, poi con il nostro outfit e con i cavalieri e poi…tutti insieme a ballare!!

 

6 Marzo 2016

Sono le 3.30 del mattino, sono stanca ma non importa: ho voglia di urlare per la felicità, di ridere, di piangere, questa non è una notte ma LA notte, quella che ho aspettato da quando mi sono iscritta ma che ha superato le aspettative, quella che ho condiviso con persone speciali e che ho inciso nel cuore. Mi sono sentita una principessa bellissima con il mio abito, il trucco, l’acconciatura, e, per la prima volta durante il ballo, la neve, copiosa, morbida,  romantica, magica. Dopo un veloce pranzo offerto da Mc Donalds abbiamo fatto le ultime prove poi i ragazzi sono andati in hotel e noi deb abbiamo iniziato in backstage; Arrivate sulla scala prima dell’overture la vista toglieva il fiato: il maestoso lampadario, l’orchestra, i tappeti…La commozione e l’ansia sono sopraggiunte sentendo le note de “Valse d’ amour” del film Cenerentola,ci guardavamo con gli occhi lucidi e venivamo rassicurate dai cavalieri. Sono scese le ex deb che hanno saputo ascoltare le nostre ansie, le nostre emozioni e poi il momento magico, quello che al solo pensiero oggi ci emoziona…la scala, uno sguardo, un inchino, la magia e l’incanto di un istante…poi i 22 scalini così sognati e temuti. Le quadriglie, la marcia, il valser e l’Inno sono volati ma siamo riuscite a goderci istante dopo istante, senza paura, con un sorriso stampato sul volto che rifletteva la felicità di quei momenti, momenti immortalati dalle foto, ufficiali e non. Poi l’ingresso trionfale e la  cena raffinata e squisita servita nel salone dell’hotel, ai tavoli ci siamo divise in modo da sapere prima con chi stare. L’animazione è stata eccezionale a tal punto che, a metà serata, eravamo tutte in piedi a ballare la disco dance con gli abiti da debutto. Il cuore di nuovo a 1000 e le lacrime di felicità  quando è entrata la torta, decorata con le Camelie di Cannero, le stesse che avevamo sulla polsiera, sulle note dell “Alleluja” di A. Burke cantata dal vivo…poi la meritatissima elezione delle vincitrici .Non ho vinto “titoli” ma ho comunque vinto una sfida con me stessa che mi ha permesso di  essere un po’ meno timida rispetto alla Giulia che è partita da Napoli, fatto nuove amicizie con deb ,ex deb e cavalieri, legami che la lontananza non potrà distruggere e che il tempo rafforzerà…E’ tutto finito ora? No, assolutamente…le ex deb hanno detto che si resta sempre “deb” e hanno dimostrato come il Ballo sia solo l’inizio, ci si potrà incontrare di nuovo ai tanti eventi estivi e ai gala degli anni successivi, come in una vera famiglia e io ci credo e nel mio piccolo cercherò di esserci.

 

6 Marzo 2016

Il pomeriggio con i bambini al Regina Palace è stato bello, ci siamo divertite anche se, dopo la sfilata e buffet, il momento più doloroso…i saluti; ad ogni abbraccio una sofferenza e la promessa, come era stato la mattina con i cavalieri, di vederci presto…quando ho salutato Giovanna sono scoppiata a piangere quando mi ha chiesto se ero contenta dell’esperienza del Ballo…lei e tutto lo staff lavorano su tutti i dettagli per far sì che sia tutto più che superiore alle nostre aspettative, per far sì che si realizzi una vera e propria favola. Mi mancherà tutto, non solo sentirmi una principessa ma anche le cose più semplici e perfette nella loro semplicità come la colazione in hotel ancora assonnate, le canzoni in auto cantate a tutte in ogni spostamento, i panini consumati tra una risata e l’altra, decidere il menu della cena, provare in albergo. Quando tornerò a casa basterà rivedere le foto, il girocollo con la coroncina, il profumo di Stresa, rileggere il Diario per rivivere la favola di questa settimana, intensa, faticosa ma anche entusiasmante, coinvolgente e divertente, vissuta in un clima sereno, la migliore della mia vita!

 

SCRIBANO SARAH

 

giorno uno, sabato 27 febbraio 2016

Oggi si è svolto il primo giorno relativo alla settimana preparatoria in vista del gran debutto. L’ansia è stata molto elevata per tutta la mattinata prima dell’incontro vero e proprio, mi sentivo molto agitata al pensiero di rincontrare tutte le altre ragazze e iniziare le lezioni, insieme all’ansia c’era pero anche molta emozione, il grande giorno si stava finalmente avvicinando e io non vedevo l’ora! Arrivata all’hotel sant’Anna, presso cui avvengono le lezioni, ci siamo riabbracciate tutte e sono iniziate le lezioni: la prima è stata relativa alla gestione del proprio outfit, Giovanna ci ha dato ottimi consigli( che userò nel mio futuro!) su come essere sempre vestite in modo adeguato alla situazione richiesta, basandolo su un giochino in cui dovevamo immedesimarci in una determinata situazione propostaci( es. incontro di lavoro, appuntamento romantico). Mi sono divertita tanto! Altre lezioni sono state quelle di posa fotografica e comunicazione, che ci hanno dato preziosi consigli su come reggere lo sguardo davanti a una telecamera e saperci parlare senza fare strafalcioni(cosa molto utile per me). Inoltre oggi sono stata “selezionata” insieme a Giulia, una ragazza simpaticissima, a fare la seconda puntata del reality show, è stato bellissimo perché mi sono sentita come una vip, ripresa in ogni momento e soprattutto si è rafforzato molto il sentirmi protagonista di questo splendido evento.

Giudizio positivo: ci hanno dato delle splendide tute! 

Giudizio negativo: è durato solo il pomeriggio!

 

Giorno due, domenica 28 febbraio 2016

Nonostante oggi fosse domenica non è stato un dispiacere rivedere tutti e stare una giornata insieme! Quest’oggi siamo andate avanti con le lezioni( sono state un po’ pesanti!), in particolare galateo e bon ton, in cui ci siamo divertite a imparare le regole di un buon comportamento sia durante i pasti che durante la vita quotidiana( è stato molto affascinante imparare a presentarsi, non è semplice come si pensa!), dizione, a cura della mitica sorella di Giovanna, una ex insegnante( della mia scuola!!), in cui ci siamo esercitate nelle (difficilissime) pronunce corrette delle parole, in seguito dopo la pausa pranzo si è tenuta la lezione di nutrizione, successivamente di psicologia(non sono mancati giochini psicologici!) e infine di gestione della propria immagine, dove ci hanno impartito (personalmente!) alcuni consigli utili per migliorare le nostre unghie/capelli/pelle. Oggi ho anche continuato il reality, è stato super divertente! Abbiamo mimato una cena di gala (non vedo l’ora !) e alla fine nominato a nostra scelta due ragazze che faranno le protagoniste per la terza giornata. Non vedo l’ora di domani, sono emozionata al pensiero che inizieremo le lezioni di ballo! 

Giudizio positivo: anche oggi tanto divertimento! 

Giudizio negativo: le lezioni tutte insieme erano un po’ pesanti.

 

Giorno tre, lunedì 29 febbraio 2016

Finalmente è arrivato il giorno in cui inizio le lezioni di ballo!( da cui sono un po’ spaventata),  purtroppo la mattina non ho potuto andare con le ragazze a visitare Omegna, Cannero e Cannobio per impegni scolastici ma nel pomeriggio sono andata alla scuola di danza per incominciare le lezioni. Così armata di tuta personalizzata e dei miei tacchi bianchi, ho iniziato le lezioni, che ovviamente si sono rivelate molto belle e divertenti, anche se faticose. Ci hanno divise in due gruppi, io sono nel secondo gruppo, quindi dovrò aspettare che il primo gruppo esegua le sue due quadriglie prima di iniziare a ballare io, forse è meglio così io avrò il tempo di abituarmi alla situazione il gran Giorno. Le quadriglie non sono poi così complicate anche se l’assenza del mio cavaliere (che conoscerò venerdì) si nota. La sera, dopo cena, ci siamo coccolate un po’ nel centro estetico Beauty 24 a Pallanza, dove ci hanno trattato da vere principesse, io ho ricevuto un massaggio al corpo e ho bevuto un’ottima tisana! Finite le lezioni, sfinita sono tornata finalmente a casa.

Giudizio positivo: le lezioni non sono state così impossibili! 

Giudizio negativo: non essendo andata la mattina mi sono persa una bella gita.

 

Giorno quattro: martedì 1 marzo 2016

Siamo ufficialmente a marzo, questo comporta che il 5 marzo è sempre più vicino e il gran desiderio presto si realizzerà! La meta di quest’oggi sono state le splendide isole Borromee, anche se in realtà siamo andate solo a quella pescatori perché quella bella e quella madre erano ancora chiuse. Ci siamo spostate su un motoscafo privato che ci ha portato direttamente sul posto dove abbiamo fatto foto e bevuto un caffè. Successivamente siamo andate a Stresa alla conferenza stampa dove hanno presentato l’evento, c’era anche la tv locale che ha fatto delle riprese. Successivamente siamo partite alla volta della fabbrica di cioccolato Laica, in realtà siamo state prima ospiti del sindaco di Arona e successivamente ci siamo recate lì. La fabbrica è stata bellissima abbiamo visto passaggio per passaggio come viene creato il cioccolato e ovviamente ne abbiamo anche assaggiato qualcuno, che, inutile dirlo, era buonissimo. Infine siamo tornate ad Omegna per le lezioni di ballo.

Giudizio positivo: la fabbrica di cioccolato!

Giudizio negativo: le lezioni essendo alle cinque del pomeriggio, dopo tutta la giornata a faticare sono risultate molto stancanti.

 

Quinto giorno, mercoledì 2 marzo 2016

Quest’oggi abbiamo visitato due città molto importanti per me, quella dove vivo e quella dove sono nata. Al mattino ci siamo recati a Verbania, ad incontrare il sindaco e a fare un’escursione negli splendidi giardini di villa Taranto e della prefettura, successivamente siamo andate  anche a villa Giulia dove abbiamo fatto alcune foto, nello splendido panorama e passeggiato un po’ per il lungolago. Nel pomeriggio ci siamo recati invece a Domodossola, dal sindaco che ci ha illustrato l’importanza di questa città durante il periodo della seconda guerra mondiale( i partigiani sono infatti originari delle valli dell’Ossola) e successivamente abbiamo avuto un’oretta libera per girare per il centro città e fare magari un po’ di shopping. Dopo la visita delle due città ci siamo recate come di consuetudine alle lezioni di ballo, ormai siamo diventate piuttosto brave anche se siamo ancora ferme alla prima quadriglia, e questo ci mette un po’ di ansia, il gran giorno si sta avvicinando e c’e’ sempre meno tempo per fare le prove!

Giudizio positivo: girare per due città molto importanti per me mi ha fatto sentire a casa. Inoltre sto stringendo sempre più amicizie!

Giudizio negativo: la stanchezza inizia a farsi sentire e anche il nervosismo.

 

Sesto giorno, giovedì 3 marzo 2016

La parola magica di oggi è “terme di premia!”, infatti oggi, per continuare il nostro trattamento principesco, siamo andate alle terme dove abbiamo nuotato tra le splendide acque termali di Premia e abbiamo fatto qualche sauna in compagnia e mangiucchiato qualcosina nella sala relax. La mattinata si e’ trascorsa in allegria e divertimento, abbiamo fatto vari idromassaggi (bellissimi) e goduto per qualche ora di qualche momento di relax. Nel primo pomeriggio siamo andate a Vogogna, a visitare brevemente la città e l’omonimo castello, e le più “spericolate” sono salite sulla torre attraverso una ripida scala. Successivamente siamo andate a lezione di ballo, un po’ riposate(non troppo) dalle terme mattutine. Domani conosceremo finalmente i ragazzi! che agitazione!

Giudizio positivo: le terme!

Giudizio negativo: oggi niente!

 

Settimo giorno, venerdì 4 marzo 2016

Oggi l’emozione è alle stelle, abbiamo conosciuto i ragazzi, abbiamo partecipato alla serata talent al Phenomenon e domani avverrà il Gran Debutto. L’incontro con i ragazzi è stato un po’ confuso, infatti prima abbiamo fatto un’interessante escursione al passo Cadorna ad Ornavasso, esempio di trincea ai tempi della prima guerra mondiale, accompagnate dai ragazzi, c’era molto imbarazzo da entrambe le parti, infatti siamo rimaste noi ragazze per conto nostro e i ragazzi per conto loro. Successivamente siamo andate alla scuola di danza per le prove (oggi una full immersion!) e abbiamo provato con i ragazzi(finalmente!), non sono mancati i momenti divertenti dove abbiamo fatto le prove dell’incontro che avverrà domani sulla scala in modo serio e un po’ piu’ “scherzoso” per il reality.

Dopo aver provato per tutto il giorno(letteralmente) le quadriglie, le abbiamo imparate finalmente entrambe!, mi sento abbastanza sicura sul ballo anche se il passo finale(un casque) ci mette a tutte un po’ di pressione. Ho anche conosciuto il mio cavaliere Simone, un ragazzo simpatico, fortunatamente sa già ballare il walzer (avendolo provato pochissimo non lo so ballare molto bene) e quindi può un po’ correggermi quando sbaglio. Altra cosa a metterci ansia è il fatto che abbiamo scoperto che non proveremo mai con gli abiti e la paura di inciamparci è tanta specialmente nelle temutissime scale! La sera abbiamo partecipato alla serata talent presso una discoteca di Borgomanero, dove alcune ragazze si sono esibite e dove tutte noi abbiamo sfilato con diversi abiti della boutique DUE M. l’emozione di sfilare era mischiata all’ ansia anche se alla fine è andato tutto per il meglio e devo ammettere che sfilare mi è piaciuto un sacco. Siamo state personalmente truccate e pettinate dalle nostre collaboratrici che hanno fatto uno splendido lavoro!

Giudizio positivo: l’incontro con il mio cavaliere e la sfilata

Giudizio negativo: anche oggi nulla

 

Ottavo giorno, sabato 5 marzo 2016

È finalmente arrivato il grande giorno. Sono emozionatissima e stranamente non provo alcuna ansia, non vedo l’ora di indossare il mio splendido abito e danzare le quadriglie e finalmente vivere il mio sogno tanto sperato. Oggi siamo andate al Regina Palace già dal mattino per fare le prove di ballo, e il tempo ci ha fatto un regalino, ha nevicato e continua a nevicare tutt’ora. A malincuore abbiamo dovuto rinunciare al passaggio con le macchine d’epoca, cosa a cui tenevamo un po’ tutte. Non è però mancato un momento felice, abbiamo ricevuto infatti in dono una splendida collana personalizzata (che indosserò sempre) e il profumo di Stresa( buonissimo anche quello) Le prove sono avvenute nel salone, così abbiamo studiato bene gli spazi e imparato le ultime due/tre mosse. Abbiamo provato molto anche la fantomatica scalinata con il cavaliere, proprio come avverrà questa sera, e ovviamente l’emozione si è fatta sentire. Il grande momento sta arrivando e io sono emozionatissima!

Dopo qualche ora…

Il gran ballo si è finalmente concluso, è andato tutto bene abbiamo ballato e ci siamo divertiti tantissimo, durante la cena e durante l’aperitivo, il momento della premiazione è stato emozionante, anche poiché noi ragazze avevamo già fatto alcuni pronostici e in parte abbiamo indovinato. Mi dispiace molto che questa splendida esperienza si sia già purtroppo conclusa anche se ne rimarrà’ un vivido ricordo per probabilmente il resto della mia vita. Domani ci sarà l’elezione del paggetto e della damigella 2017 sempre al Regina Palace e anche noi saremo presenti. Non vedo l’ora di domani per rivedere le ragazze e respirare per un ultima volta questa magica aria da protagonista di questo sogno principesco che è ufficialmente divenuto realtà.

Giudizio positivo: il gran debutto

Giudizio negativo: è tutto purtroppo finito troppo presto

FEDERICA CASAGRANDE DEBUTTANTE 2015
FEDERICA CASAGRANDE DEBUTTANTE 2015

 

 

 

A Stresa c'è un regno incantato dove le aspiranti Debuttanti possono seguire i loro sogni e coltivare i loro talenti.
È un luogo incantato dove è possibile imparare tante cose e scoprire il vero significato dell'essere una principessa.
In questo luogo le nuove amicizie danno sempre il via a meravigliose avventure, qui i talenti nascosti riescono ad emergere e i sogni possono davvero diventare realtà.
 Le Deb possono imparare ad essere eleganti e leali, aggraziate, intraprendenti, amorevoli, gentili proprio come Cenerentola.
 Un'aspirante principessa impara che soltanto quando riuscirà a credere davvero in se stessa e negli altri che la vera magia avrà inizio.
Il Ballo delle Debuttanti di Stresa è un posto dove nascono i ricordi...
 ricordi che dureranno per sempre.


 

CONOSCO UNA DONNA STRAORDINARIA!

Ecco una testimonianza di Maria Ylenia Carbone debuttante 2013 alla quale è stato assegnato il titolo di "Leader Emotivo" e capirete perché ... Grazie Maria Ylenia per le tue parole soprattutto perche sincere e spontanee. Questi sono i rapporti che si creano al Ballo Debuttanti di Stresa, una vera grande famiglia.

 

Ciao Giovanna,

Come stai tutto bene? Come procedono i vari eventi? 

Ogni giorno posso constatare l'enorme evoluzione del Ballo. 

Ho notato le varie aziende, organizzazioni, che hanno deciso di sostenere il Ballo e di aggiungersi tra le tue collaborazioni.

Ho letto anche della possibilità che stai offrendo di lavorare con te. Insomma, non finisci mai di sorprendermi. 

Tutti possono constatare l'enorme lavoro che stai facendo, ma soprattutto che il tuo non è un evento mondano, bensì un evento ricco di esperienze che hanno l'obiettivo di far crescere e migliorare le varie il bagaglio socio-culturale delle partecipanti.

Tempo fa, ti ho parlato del corso di animazione che stavo frequentando. 

Ieri è stata l'ultima lezione e ci hanno chiesto di portare alcuni simboli (oggetti, frasi, canzoni, ecc.) che ci rappresentavano e che avessero un significato importante per noi.... Io ne ho portati 4: un paio di scarpe bianche, uno specchietto, una collana e una coroncina.

Ti ricordano qualcosa?

Le scarpe: per me significavano sacrificio, lotta. (prima del ballo non avevo mai portato i tacchi, essendo una ragazza alta). Michela, dalla prima lezione, ci fece indossare i tacchi, affinché potessimo abituarci ad indossarli. Non ero brava a portarli allora, e nemmeno adesso, ma sono riuscita a sopportarli per una settimana intera. Quindi per me simboleggiavano anche la forza che ci vuole per arrivare ad un obbiettivo.

La collana: senso di leggerezza, tranquillità. Sulla vostra collana è rappresentata una ballerina. Quando ballo, esisto io, sono molto egoista in questo. Ma mentre una persona balla, esprime tutto quello che prova in quel momento e chi guarda è capace di percepirne lo stato d'animo del ballerino/a. Una tranquillità che, in quella settimana, siete riuscite a darmi e che mi accompagna ogni giorno.

La coroncina: ho immaginato che ognuna di voi fosse un brillantino. L'unione di tutti questi brillantini, rende luminosa la coroncina. Ognuno emana una luce diversa. Ma insieme riescono a far sognare ogni ragazza che aveva il sogno di diventare principessa per una notte. Perché una coroncina senza brillantini, senza luce, è come vivere una vita senza ricevere o trasmettere amore.

Ed infine lo specchio. Ricordi? Quel piccolo specchietto azzurro che ci avete regalato all'incontro conoscitivo? Ecco... ogni volta che mi specchio, mi venite in mente. Mi vengono in mente tutti i momenti meravigliosi che abbiamo trascorso insieme. 

Partendo dalla tua chiamata del giorno 17 dicembre 2012 alle ore 20.37, quando per la prima volta ci siamo sentite.

Fortunatamente ricordo tutto, spero che i miei ricordi mi facciano compagnia affinché io possa sentirvi più vicini e portarvi sempre con me. 

Inutile dirti che non vedo l'ora di rincontrarvi per avere altri momenti da ricordare.

Siete la mia famiglia. Siete le cose che ho, le più belle e le più care. Se potessi, mi trasferirei direttamente lì con tutti voi.

A lavoro sabato, mentre facevo animazione durante una festa privata, un bambino di 6 anni mi si è avvicinato chiedendomi una cosa: Ylenia, tu dici che ridere fa bene, che ti rende felice, ma come si fa ad essere felici? Come posso capire quando lo sono?

Quel bambino mi ha spiazzata, ma dopo qualche minuto che ci ho pensato, analizzando velocemente la mia vita, ho capito una cosa. La felicità non è fatta solamente di gioie o di emozioni meravigliose. Bisogna sempre soffrire un pò prima di essere felici. Ed io, da quando vi ho conosciuto, lo sono. Sorrido sempre e non mi preoccupo più delle varie critiche della gente causate dalla gelosia, a meno che esse non mi permettano di crescere o di migliorarmi. Non mi preoccupo più di avere un periodo negativo, perché so che non sono mai sola, perché ho voi che mi date la forza di affrontare le varie difficoltà, le varie prove che la vita ti propina. 

Insomma, mi avete cambiata, mi avete fatto capire che ci sono dei legami che vanno oltre la distanza, che non è tutto oro quello che luccica, ma soprattutto ho capito che se una persona vuole far parte della tua vita, in qualche modo ci riuscirà. 

Ti ringrazio di cuore. Tutto questo è merito tuo. Sei riuscita a trasmettere ad ognuna di noi, tantissime emozioni e ci hai fatto crescere. 

Come sempre, le mie email sono lunghissime. Tra le mille cose che hai da fare, c'è una rompiscatole che ti scrive dei romanzi lunghissimi. 

Ti allego le foto di due settimane fa, quando Michele ha avuto un permesso straordinario ed è venuto a trovarci.

Raccontami un pò tutto quello che mi stò perdendo, purtroppo... Non preoccuparti se mi risponderai tra qualche giorno, una settimana o un mese.

Mi raccomando, salutami tutti!!! Un bacione enorme

Maria Ylenia (l'uragano)


CUBELLO ANTONELLA 

(vincitrice 2014)


Il Ballo delle Debuttanti non è solo un sogno che diventa realtà, non è un evento che rimane isolato ad un breve periodo della tua vita: è un’ emozione che ti attraversa il cuore, che ti travolge trasportandoti in un universo parallelo fatto di gioie e sensazioni meravigliose. Vivendo una settimana in compagnia delle altre debuttanti ho capito cosa  significhi condividere gli stessi ideali e sogni: desiderare potersi sentire come le principesse che sin da piccole abbiamo tutte sempre ammirato, essere coccolate e sperimentare una vita all’insegna della cultura e dell’eleganza. Il Ballo è il regalo che i miei genitori mi hanno fatto per la raggiunta maggiore età e devo ringraziarli perché in certo senso ho ricevuto un duplice regalo, non la partecipazione in sé ma tutto ciò che questo evento ha saputo donarmi. Ho avuto la possibilità di mettermi alla prova, dimostrare agli altri ma soprattutto a me stessa, ciò che sono e quanto valgo. Quest’esperienza mi ha catapultata in un mondo fantastico, mi ha permesso di vivere momenti unici che andavano dalla mattina quando appena sveglia decidevo con la mia compagna di stanza gli abiti per la giornata, alle cene di gala, dove, in compagnia dei cadetti eravamo tutte principesse bellissime ed eleganti. La vittoria è stata l’emozione più grande della mia vita, non me lo sarei mai aspettato: non avendo mai partecipato a concorsi non pensavo di essere all’altezza di un titolo per me così importante. Ma non ho vinto solo il ballo, ho vinto quelle amiche che ho conosciuto nella settimana preparatoria a Stresa, quelle ragazze semplici e fantastiche con cui ho condiviso ogni singolo momento senza pensare al concorso, perché è questo il bello del Ballo delle Debuttanti: Non è un concorso! E’ l’esperienza più bella che un adolescente come me possa vivere, non solo perché dà l’opportunità di incontrare persone con cui stringere legami anche dopo l’evento, ma perché ti ‘forma’ come persona. Impari a conoscere te stessa e il tuo corpo tramite lezioni di psicologia e cura dell’outfit, impari a ballare e a sentirti aggraziata, impari a tirar fuori la principessa che c’è in te! Il Ballo è un’emozione che ancora adesso mi fa rabbrividire, è una gioia continua, è un’esperienza di cui farò tesoro per la vita! Oggi sono stata alla prova abito per il ballo della scuola militare Teuliè e tornando a casa mi sono soffermata a pensare quanto il Ballo delle debuttanti di Stresa mi abbia cambiato la vita e mi sono accorta che tra un problema e l'altro non sono riuscita a ringraziare l'associazione quanto avrei voluto. Parto da Michela, che con le sue lezioni ogni giorno ci lasciava non solo un insegnamento pratico ma anche etico: la danza unisce tutti e a prescindere dalla bravura di ciascuno permette di vivere emozioni senza paragoni, è un modo per esprimerci e conoscerci. Le sue lezioni non si "limitavano" alla spiegazione dei passi, erano ore stupende passate tra sorrisi e battute. Da lei ho imparato l'autoironia per la mia scarsa coordinazione e capacità di ballare il valzer. Ringrazio Claudia, per essersi posta subito alla nostra pari, un' insegnante ma anche una ragazza che come noi ha realizzato il suo sogno e i cui consigli per affrontare l'esperienza sono stati importantissimi, non solo per quanto riguarda il bon ton ma anche dal punto di vista emotivo. Un ringraziamento speciale va ad Elena, la "tutto fare", che è stata un punto di riferimento per qualsiasi problema o richiesta, un vero e proprio angelo custode. La mia riconoscenza va anche a Grazia ,le cui lezioni hanno unito cultura e divertimento (ironizzando sulla nostra scarsa conoscenza dell'italiano corretto), ai fotografi Giancarlo e Nicola che hanno catturato gli attimi più belli di questo grande evento e allo stilista Roberto, il cui abito da favola sembrava esprimere a pieno la mia personalità romantica. Un grazie di cuore va a Giada, che mi ha sostenuta dal primo giorno: anche lei come Elena è stata un punto di riferimento ma soprattutto un modello da seguire. Lei e Gaia avendo già vissuto l'esperienza hanno saputo darmi i consigli migliori. Gaia è stata ed è tutt'ora per me un esempio importantissimo: così semplice, determinata ed estroversa, mi ha fatto capire che la cosa più importante è credere in se stessi e non cambiare per nessuna ragione. La forza e il coraggio che mi hanno dato le sue parole poco prima della fatidica scalinata sono per me il più grande regalo che mi potesse fare: non sarei stata la stessa senza di lei. Ma ringrazio moltissimo anche Federica (la vincitrice 2012) che con le sue rassicurazioni e le sue parole dolci ha reso più belli i momenti passati insieme. Maria Ylenia, l'uragano della situazione, è riuscita a stravolgere tutto e tutti con il suo essere così positiva, il suo sorriso smagliante e la sua vitalità: è un tesoro di ragazza e la ringrazio per essermi stata vicina come una sorella. Infine il ringraziamento più importante e grande va a Giovanna! Non riesco a trovare le parole per dimostrarle il mio riconoscimento, forse perché semplicemente non ci sono parole per descrivere una donna eccezionale come lei! Sin dalla prima conferenza a Stresa, nel settembre 2013 mi ha riempito il cuore con le sue parole dicendo: "Hai i tratti somatici di una principessa!" E' stato il complimento più bello che io abbia mai ricevuto e tutt'ora sorrido quando mi soffermo a pensarci. Poi finalmente con l'inizio della settimana preparatoria è iniziato il mio sogno: devo confessarle che alle volte ho vissuto con l'ansia di non essere "abbastanza" o di aver fatto errori irrimediabili per via della storia delle "palle nere", ma la ringrazio. Con le sue correzioni e i suoi consigli ho capito che dovevo tirar fuori tutta me stessa per far capire quanto avessi da offrire...Lei è una donna che io ammiro moltissimo: mi ha insegnato il valore dell'eleganza e della raffinatezza ,il buon gusto e la classe! Non è stata solo colei che ha dato forma ai miei più grandi desideri, è stata una mamma, una sorella, un'amica. Qualsiasi problema avessi sapevo di poter rivolgermi a lei ed è stato fantastico sentirmi coccolata come a casa in quei giorni. Lei e suo marito, con la vostra disponibilità siete stati unici! Spero di essere riuscita a farle capire quanto per me questo ballo sia stato importante e per quante altre ragazze come me potrà esserlo in futuro grazie alla vostra associazione. Dare la possibilità di diventare vere principesse è il regalo più bello che si possa fare, Grazie! Ci tenevo anche a sottolineare che il mio sogno non è finito a Stresa, grazie a lei ora vivo una vita parallela oltre a quella scolastica, una vita fatta di impegni e lezioni interessantissime, una vita da vera principessa come quella che sin da piccola ammiravo e speravo di vivere…Grazie di tutto. 


RASIZZI ELVIRA

(damigella 2014)

 

In qualità di Damigella non posso che ritenermi più che soddisfatta di quest'esperienza fantastica. Fin dal primo giorno tutto si è rivelato al di sopra delle mie aspettative : la convivenza con le ragazze, il legame con gli insegnanti, l'aspetto creativo delle lezioni, tutto è stato sorprendentemente piacevole. Il fatto di volerci far conoscere il territorio poi, ha fatto si che le giornate fossero meno monotone, con la mattinata dedicata alle escursioni e il pomeriggio impegnato per via delle lezioni. La vera emozione del ballo a parere mio è la settimana preparatoria, dove noi ragazze stringiamo amicizia e ci divertiamo insieme nell'unico scopo di raggiungere felici la cima della scala dei sogni : il ballo fa da cornice, sicuramente una splendida cornice, ma il vero quadro è tutto ciò si vive prima. D'altronde però non si può togliere importanza al vero motivo che ha spinto me e moltissime altre ragazze a prendere parte a questo meraviglioso evento : quello di sentirci Principesse per una sera, accompagnate da un Cavaliere che ci affianchi con rispetto ed educazione durante la serata, facendoci sentire al centro di un'atmosfera magica, unica ed irripetibile. Un ballo senza eguali, che ha visto nei nostri sorrisi il compimento di un grande sogno grazie all'impegno di Giovanna e dell'organizzazione che per noi non solo hanno rappresentato un punto di riferimento per l'intera settimana, ma una vera e propria famiglia con la quale condividere gioie, emozioni, preoccupazioni e lacrime. Un grazie di cuore ad ognuno di voi per aver reso possibile il sogno di una notte che rimarrà nel cuore una vita intera.


DE LELLIS MICHELLE

(damigella 2014)

 

“E il sogno realtà diverrà...”

Può sembrare strano iniziare con la citazione di una fiaba, ma è proprio quello che io ho vissuto!

Quando ho deciso di prendere parte a questo ballo non avrei mai pensato di poter fare così tanta strada e di cambiare così tanto: sono arrivata domenica 2 marzo a Verbania come una ragazzina riservata e piena di paure ma più passavano i giorni, più io crescevo mentalmente e culturalmente!

Ora guardandomi allo specchio trovo una persona spigliata, energica e se possibile ancora più entusiasta rispetto a quando mi sono iscritta al Ballo delle Debuttanti.

E' stata un'esperienza meravigliosa che mi ha fatto conoscere molte persone nuove e soprattutto mi ha aiutato a conoscere meglio me stessa capendo che la mia riservatezza può diventare un pregio e non un difetto, come spesso la vedo io!

Una cosa che mi ha colpito molto è stata poi il legame che si è venuto a creare tra noi ragazze, il modo in cui ci siamo sostenute a vicenda durante il corso di tutta la settimana e il nostro affiatamento!

Il momento che però ricorderò con più gioia sarà quella "spaventosa" discesa dalle scale, l'agitazione, la tensione e il backstage frenetico.. è stato forse proprio in quel momento che ho veramente realizzato dove fossi e cosa stessi per fare!

Mi sembra ancora di sognare ad occhi aperti!

Sono grata ai miei genitori per avermi aiutato a realizzare questo sogno

come sono grata a tutto lo staff e soprattutto a Giovanna, senza la quale tutto questo non sarebbe stato possibile!

Un solo grazie non basta per far capire quanto io sia riconoscente!


MENCARAGLIA CLIZIA

(testimonial solidarietà 2014)

 

Ammetto che di mia spontanea volontà non avrei mai partecipato al Ballo delle Debuttanti, è una cosa a cui sinceramente non avevo mai pensato e che credevo fosse riservata solo all’élite della società; inoltre pensavo di essere troppo grande, dall’alto dei miei quasi 27 anni, per sognare di essere una principessa delle fiabe. Se ho partecipato, quindi, è stato perché mi hanno invitata come testimonial, per portare un messaggio di speranza e di positività, in quanto ho superato una grave malattia. E, devo dire, che sono stata catapultata io in un mare di positività e in un’atmosfera meravigliosa. Fin dal primo giorno si è creata una grande intesa tra noi ragazze; abbiamo vissuto un’intensa settimana all’insegna di escursioni turistico-culturali in luoghi stupendi e lezioni molto interessanti di galateo, bon ton, dizione, psicologia, gestione del proprio outfit e della propria immagine, ballo e portamento, che sono culminate nel Gran Ballo del sabato sera.

Perciò, credo che sia d’obbligo ringraziare ogni singola persona che ha svolto il proprio lavoro con determinazione e passione e che ci è stata accanto supportandoci e sopportandoci: la prima è Giovanna, che mi ha dato l’opportunità di vivere questa piccola fiaba, sempre affiancata dall’instancabile Elena, poi Michela che riuscirebbe a far danzare anche i sassi, Claudia che ci ha ricordato l’importanza delle buone maniere, Maria Grazia che ci ha fatto divertire con le sue lezioni di dizione, Vito che ci ha aiutato a prendere coscienza delle nostre emozioni per sviluppare l’autostima, Santy e Cristina che ci hanno consigliato cosa è meglio per la cura di noi stesse, Roberto per averci fatto indossare abiti da vere principesse e poi ancora fotografi, giornalisti, ex-deb e tutti gli altri membri dello staff dell’associazione APE VCO.

Con gioia, posso dire di aver vissuto anche io quella fiaba e di aver riscoperto quel sogno in cui tutte abbiamo sperato almeno una volta nella vita, accanto al mio Cavaliere che mi ha fatto sentire davvero come una vera Principessa.

E affermo con convinzione che questa è stata una delle esperienze più belle della mia vita, di cui porterò sempre un bellissimo ricordo, che sicuramente non si è esaurito nella sola serata del ballo e della settimana preparatoria, ma rimarrà vivo grazie alle bellissime amicizie che sono nate.

E’ sicuramente un’opportunità di crescita, per riscoprire se stessi e acquisire una nuova consapevolezza.  

Quindi, con mia grande sorpresa, mi ritrovo qui a consigliare vivamente a chiunque legga queste parole di partecipare al Ballo delle Debuttanti di Stresa, un sogno principesco tra cultura, storia, tradizione, solidarietà e valorizzazione del territorio, da vivere almeno una volta nella vita e che sicuramente non vi lascerà deluse.

Ragazze… testa alta e “accendete la luce”!


BERTOLI ALICE

 

Sono Alice Bertoli, ho diciassette anni e lo scorso 8 marzo ho preso parte al ballo delle debuttanti di Stresa. In un ambientazione da favola posso dire di aver fatto avverare un piccolo sogno: essere una principessa per una sera, tuttavia essere una debuttante non significa solo questo, infatti, grazie soprattutto alla settimana preparatoria, ho avuto la possibilità di riscoprire la grazia, l'eleganza e la sfarzosità di un mondo che si può dire ormai quasi scomparso.

Questa esperienza è stata istruttiva e ho avuto la possibilità di arricchirmi culturalmente, io e le mie compagne di debutto abbiamo seguito lezioni di galateo, dizione (scoprendo con stupore di sbagliare gli accenti di parole di uso comune), psicologia, gestione della propria immagine, lezioni di trucco e parrucco, ma soprattutto lezioni di valzer e portamento. Le lezioni di danza tenute da Michela Beltrami si possono dire la cigliegina sulla torta per chi come me ha una passione per i balli di coppia. Posso inoltre dire che le lezioni di portamento sono state particolarmente utili per migliorare la mia andatura prima, ammettiamolo, un po' sbilenca. Abbiamo inoltre imparato a sostenere un colloquio di lavoro con la dialettica, l'outfit adeguato e la giusta sicurezza in se stesso. Approfitto di questa occasione per ringraziare tutti gli insegnanti perchè grazie a loro ho superato la mia timidezza e ho acquistato maggiore sicurezza in me stessa superando così molte mie paure. Il coronamento di questo sogno è stato assolutamente il ballo della sera del 8 marzo, nonostante l'agitazione e le forti emozioni, è stata una delle esperienze più belle della mia vita fin ora. Un ringraziamento anche agli stilisti, i truccatori e i parrucchieri che ci hanno dato la possibilità di sentirci bellissime.

Non posso non menzionare le mie compagne di debutto e i cadetti che sono stati veramente fantastici e che hanno reso ogni istante perfetto. Spero che i legami e le amicizie formatisi, siano durature, cosa di cui finora non ho mai dubitato. Infine porgo i miei più grandi ringraziamenti alla signora Giovanna Pratesi che ha realizzato un mio piccolo sogno segreto che credevo irrealizzabile.


BERTONE BEATRICE

 

Grazie a Lei sono stata anche una principessa… Lei, che ora non c’è più e mi manca tanto...

Questo ballo è stata una favola per me che è ancora viva nel mio cuore… Ho avuto l’opportunità di sentirmi me stessa per un’intera settimana, di realizzarmi e sperimentare tutto ciò che desideravo. Ho conosciuto ragazze meravigliose e uno staff incredibile, sempre pronto ad aiutarci per sentirci ancora più belle. Persone molto qualificate e ricche d’amore per la loro passione. Queste persone mi hanno insegnato molte cose, partendo dalle più semplici che credevo scontate e inutili ma invece molto importanti. Ho avuto la possibilità di sentirmi protagonista della mia vita e di vivere un momento magico, pieno di emozioni, che come ci ha insegnato Vito sono molto diverse dai sentimenti... Ho imparato come prendermi cura di me stessa assieme a Giovanna, Cristina e a Santy, a comprendere cosa realmente fosse il Galateo e quali erano le sue regole insieme a Claudia e ad utilizzare in modo  corretto l’uso della nostra bella lingua italiana con Maria Grazia. Come non ricordare le divertenti e fantastiche lezioni di ballo insieme a Lei? Amo la danza e Lei me ne ha fatto innamorare ancora di più! Michela mi ha insegnato a ballare il walzer, e direi che in quella piccola pista da ballo il passo famiglia salva sempre!!! Quante emozioni sto rivivendo a scrivervi questo!!!!!! Emozioni che resteranno sempre nel mio cuore…  e allora, per voi che volete essere delle piccole principesse,  modelle coccolate da Hair Stylist, da Make up Artist, da uno stilista tutto vostro ed essere paparazzate da giornalisti e fotografi ma senza dimenticare i veri principi di questo ballo e tutto ciò che si può imparare da esso… Giovanna è li per voi e per il vostro sogno… e con la sua passione e l’impegno di tutto il suo staff, il sogno realtà diverrà… Grazie nonna


FALCONI VILLACRES ANGELA MICHELLE

 

Ci sono tante cose che posso dire riguardo questo ballo, tante emozioni da poter descrivere, tanti ricordi che possono essere raccontati.

Quella che abbiamo avuto è stata una settimana unica e fuori dal comune, tanto lunga e impegnativa, ma allo stesso tempo corta.

Le ragazze incontrate non sono diventate solamente delle compagne, bensì delle sorelle, pronte a starti vicino in qualsiasi occasione. Dei cadetti si può dire che sono stati dei veri gentleman, simpaticissimi e dolci. Il modo in cui abbiamo legato, sia tra cadetti e deb, che con lo staff è stato impressionante.

La consiglio vivamente anche a chi pensa che non sia adatto a lei, perché è un'esperienza irripetibile. 


FOVANNA MARTA

 

È iniziato tutto per gioco l'anno scorso con l'iscrizione ma,  purtroppo, a causa di impegni scolastici non ho potuto parteciparvi.

Ho nuovamente compilato quei moduli per iscrivermi all’edizione 2014 consapevole che non sarebbe stato un impegno da sottovalutare.

Mentre compilavo il questionario la domanda che vagava nella testa era: "riuscirò ad affrontare me stessa? Riuscirò ad essere femminile quanto basta?". Ci sto lavorando e credo che mi ci vorranno parecchi anni, ma con l'aiuto di questa esperienza ho potuto dare il via a questa missione.

È stata una settimana che mi ha dato modo di mettermi in gioco, di conoscere ragazze fantastiche, di imparare qualcosa da loro, anche la cosa più banale. Purtroppo non ho mai creduto realmente in me stessa, guardandomi allo specchio ho sempre visto i lati negativi e ciò non mi è mai stato d'aiuto. Sono una ragazza che ha sogni e ambizioni non proprio femminili, una ragazza cresciuta velocemente a causa delle grandi responsabilità  di cui ho dovuto farmi carico ma, con questa esperienza ho potuto, con fatica, paura e vergogna, tirare fuori lati del mio carattere che non sapevo neanche esistessero. Mi son messa in gioco e anche se non ho "vinto" nessun "Titolo" posso dire di essere andata a casa con la vittoria più grande: la consapevolezza della ragazza che sono e che posso diventare e, cosa più importante, sono andata a casa con amicizie vere.

Indossare un abito da sposa non rientrava nei miei sogni eppure, la sera del Debutto, guardandomi allo specchio, mi si é stretto un nodo alla gola e mi son commossa." Sono proprio io? Non sono bellissima ma... caspita neanche così male!".

Posso dire che questo Ballo è andato ben oltre le mie aspettative e naturalmente le sensazioni sono state talmente tante che è difficile scriverle in poche righe.

Ringrazio tutte le ragazze che mi hanno sopportato e che mi hanno appoggiata. Ringrazio anche il "mio" cadetto che mi ha tenuto per mano non solo la sera del debutto, ma per tutti i tre giorni trascorsi insieme, mi ha sopportata e supportato, in poche parole, è stato eccezionale.  È anche merito suo se son rientrata vittoriosa.

Ricorderò sempre questa esperienza con malinconica nostalgia e spero di poter rivivere quelle bellissime sensazioni attraverso gli occhi di un’altra fanciulla.

Il Ballo non è solo il momento in cui realizzi di essere una principessa, bensì il momento in cui, voltando le spalle al Regina Palace, a fine serata, con maglietta, jeans e trainers ti scende una lacrima di gioia e di tristezza e con un sorriso malinconico guardi avanti sperando di poter trasmettere le stesse emozioni quando le racconterai, perché ormai è solo più che un ricordo incancellabile.

Con sincero affetto abbraccio tutte le persone che ci hanno seguito giorno dopo giorno, che ci sono state vicino e senza esitazioni e pregiudizi ci hanno insegnato e accolto.

Con un grossissimo SMILE.


GAGLIARDI REBECCA

 

Non avevo mai pensato di partecipare ad un evento del genere, non perché pensavo che non mi potesse piacere, ma per il semplice fatto che essendo una persona molto riservata, inizialmente avevo pensato che sarebbe potuto essere un totale fallimento... ma ora posso dire con certezza che mi sbagliavo, anzi, devo ringraziare mia nonna che mi ha fatto cambiare idea e che mi ha spinta a partecipare!

E’ stata un’esperienza fantastica, una delle più belle che per adesso abbia mai vissuto…non pensate che dopo la settimana preparatoria e il gran debutto tutto sia finito perché non è assolutamente così, anzi!

E’ stata un’esperienza che mi ha aiutata a crescere, che mi ha fatto conoscere persone fantastiche con le quali si è instaurata una complicità e un rapporto di amicizia che non è facile trovare al giorno d’oggi…e inoltre ho scoperto tantissime cose nuove di cui prima non sapevo niente, il bon ton ad esempio, sapevate che quando siamo a tavola non è buona educazione dire ‘’buon appetito’’? Sono piccole cose certo, ma che in realtà nella vita serviranno sempre!

Ancora mille grazie a Giovanna e a tutto lo staff che ci ha permesso di vivere al meglio quest’esperienza, GRAZIE DAVVERO!


GIAMPAGLIA MARIA LAURA

 

"Mi sono iscritta al ballo delle debuttanti assolutamente per gioco , ho cercato l'evento su internet e ho pensato " adesso ci provo , mi butto in quest'avventura..." . Durante il periodo prima del grande evento, la voglia di partecipare è aumentata sempre più soprattutto grazie alle telefonate della signora Giovanna, colonna portante di quest'avventura. Avevo voglia di mettermi in gioco, di conoscere nuove persone e di partecipare a un evento che mi avrebbe sicuramente arricchita . Così è stato! Già al primo incontro conoscitivo mi sembrava di sognare , ho indossato per la prima volta un abito bianco e in quel momento ho capito di avere tutte le carte in regola per sentirmi davvero una principessa.  A marzo non si è solo coronato un sogno, ma ho scoperto una piccola parte di me che avevo dimenticato. Ho scoperto che il dono di questo evento non è solo debuttare in società ma è scoprire se stessa! Il giorno del debutto sono stata davvero contenta delle vincitrici, ero emozionata per loro! Consiglio a tutte le ragazze di partecipare perché credo che ogni donna ha il diritto di sognare e di realizzare i suoi desideri. Ringrazio tutto lo staff, persone che porterò nel cuore sempre. A presto Laura ."


IRENE MANCUSO

 

Sin da piccola sono stata affascinata dalla bellezza di questo evento narratami da mio zio, tenente colonnello dell'esercito, che vi partecipò anni fa come cadetto! Ho sempre desiderato poter danzare accompagnata da un cadetto della scuola militare, con un abito bianco meraviglioso e in un contesto splendido come quello del Regina Palace Hotel di Stresa! Ho trascorso una serata diversa dalle solite: non una serata in discoteca tra gli amici ma una serata magica, all’insegna dei vecchi valori e della tradizione. Ai giorni d’oggi è difficile trovare in noi giovani, travolti dalla vita frenetica e abbandonati alle tecnologie, valori come la galanteria e proprio per questo è stato stupefacente vedere come tutti i ragazzi ci trattavano da vere principesse. Una cosa che rimarrà scolpita nella mia mente è il gesto del mio cadetto che, dopo la prima sfilata durante la cena di benvenuto a Villa Giulia, mi attese offrendomi un bicchiere di Champagne per brindare all’inizio di questa splendida avventura insieme. Non bisognerebbe stupirsi di ciò, dell’avere affianco un ragazzo che magari ti fa dei complimenti o ti sposta la sedia per farti accomodare a tavola ma purtroppo oggi i ragazzi così sono delle eccezioni e non ragazzi comuni. Tra poco compirò 18 anni e ringrazio i miei genitori per avermi fatto questo splendido regalo e aver realizzato il mio sogno di essere una principessa, in questo caso non per un giorno ma per un’intera settimana. Durante la permanenza a Verbania ho conosciuto delle splendide ragazze con la quale è nata una amicizia vera! Un ringraziamento particolare va all’associazione APEVCO; siete un gruppo composto da persone meravigliose, ci siete stati accanto durante quella settimana (molto intensa per noi) come una vera famiglia e ci avete aiutato moltissimo. Giovanna, tu durante quei  giorni sei stata la nostra mamma: eri sempre disponibile, sempre pronta ad aiutarci e a darci consigli per fa sì che vivessimo questa esperienza nel migliore dei modi. Mi sono arricchita molto anche dal punto di vista culturale in quanto abbiamo seguito diversi corsi, tra cui quello di dizione e galateo, e visitato luoghi nuovi e incantevoli! Più volte durante le interviste non ho potuto fare a meno di elogiare gli splendidi territori che abbiamo visitato; io provengo da molto lontano e nonostante la mia cara Sicilia sia una terra ricca di risorse sono rimasta estasiata da ciò che il vostro territorio, se pure composto da piccole provincie, è in grado di offrire. Rimarrò fermamente convinta che questa è veramente stata una delle esperienze più belle della mia vita! Certa che il nostro non sarà mai un addio ma sempre un arrivederci.


MOLERI ELIANA ANNA

 

Ora che questa esperienza è finita posso solo dire che valeva senza dubbio la pena aspettare tanto per viverla. Tutto quanto ha ampiamente superato le mie aspettative: non ho mai visto tanta perfezione in tutta la mia vita! Credo che resterà nella mia mente e nel mio cuore un ricordo indelebile per sempre. Durante la settimana preparatoria e il giorno del ballo stesso ho vissuto momenti che sono andati ben oltre ogni mia più rosea aspettativa: ho partecipato a lezioni riguardanti tematiche che mi hanno sempre interessato ma che non ho mai avuto la possibilità di approfondire, ho conosciuto delle ragazze meravigliose con cui è nata fin da subito una bellissima amicizia che spero possa continuare anche in futuro, ho visto dei posti veramente incantevoli tra cui Stresa che ha fatto da cornice a questa indimenticabile esperienza ed inoltre in tutto questo ho sempre potuto contare sull’appoggio e sull’aiuto degli organizzatori che si sono presi cura di noi ragazze accompagnandoci nel tragitto fino al debutto come se fossero genitori. È stato tutto molto intenso anche se breve; in una settimana ho provato una quantità indescrivibile di emozioni: dalla paura di cadere dalla scalinata fino a momenti di felicità pura quando ho visto che tutto andava per il meglio e tantissime altre. E non posso negare di aver adorato indossare un abito da sposa che farebbe sorridere anche le persone più scettiche nei confronti del Ballo delle Debuttanti. Ho imparato che i sogni si possono realizzare e che è possibile anche per una ragazza normale come me sentirsi una vera principessa. Per questo le persone da ringraziare sarebbero davvero tantissime: da Giovanna Pratesi che ha organizzato tutto con l’aiuto di Elena e tanti altri, a tutti gli insegnanti di bon ton, dizione e psicologia, a Michela che ha ideato delle meravigliose coreografie, a tutti i sindaci che ci hanno accolto così calorosamente nelle varie città, a tutti i parrucchieri e truccatori per averci fatto sentire splendide, allo stilista Roberto De Palo per gli incantevoli abiti, a Luca e Andrea che con la loro simpatia ci hanno aiutato a superare anche i momenti in cui eravamo più tese, ai fotografi e ancora a tantissimi altri. Concludo dicendo che per me il Ballo delle Debuttanti è un momento magico che trasporta in un mondo di fiaba e consiglio veramente con tutto il cuore a tutte le ragazze di parteciparvi perché è un’esperienza che tutte dovremmo vivere.


SANFILIPPO ELEONORA

 

Sono davvero tante le cose da raccontare: ho vissuto una settimana indimenticabile durante la quale sono sicuramente cresciuta e cambiata. Ho imparato a credere in me stessa e che i sogni possono realizzarsi, basta crederci. Ho conosciuto delle ragazze fantastiche con cui ho instaurato una splendida amicizia che sicuramente durerà nel tempo e dei cadetti che hanno reso questi momenti ancora più speciali. Non ci sono parole per descrivere l’emozione e la felicità che ho provato nell’indossare l’abito bianco e scendere la scalinata insieme al mio cadetto e ballare nella sala a suon di valzer. Senza dubbio questa esperienza resterà impressa nel mio cuore e la ricorderò sempre con tanta nostalgia. Un ringraziamento particolare va alla Sig.ra Giovanna Pratesi ed al suo staff che hanno reso possibile la realizzazione del mio sogno.


MANCABELLI GAIA

(vincitrice 2013)

 

Cara Giovanna,

Non smetterò mai di ringraziare te e tutto il tuo staff per aver reso realtà un sogno.

Questa esperienza non solo mi ha regalato tantissime emozioni ma mi ha anche aiutato a crescere e conoscere persone meravigliose.

Inoltre non pensavo di poter trovare tanta solidarietà femminile tra noi ragazze e instaurare così tante belle amicizie!

Il regalo più bello che potesse farmi questa esperienza é stato conoscere una persona come te Giovanna che mi ha sempre supportato e fatto da guida dando anche preziosi consigli.

Hai realizzato assieme al tuo staff una serata magica piena di colori, emozioni ed eleganza.

Non immaginavo si potesse ricreare l'atmosfera di un tempo e respirare così tanta gioia, raffinatezza e serenità allo stesso tempo!

Consiglio a tutte le ragazze di fare almeno una volta nella vita questa esperienza perché é come vivere un sogno a occhi aperti affacciandosi a una realtà ormai molto lontana e che un po' purtroppo si é persa nel tempo.

Penso che una delle parti più belle della serata sia stata ballare il valzer con mio papà e credo che ognuna di noi in cuor suo voglia provare almeno una volta a vedere il proprio papà con gli occhi lucidi mentre balla con la sua principessa come un vero principe azzurro!

Non sai Giovanna quanto avrei voluto fermare il tempo quella sera..era tutto fantastico!

Penso che questa esperienza ti segni più di un tatuaggio sulla pelle, perché il tatuaggio resta in superficie e con il tempo sbiadisce mentre queste emozioni ti segnano nel profondo e restano sempre vive nel cuore con la stessa intensità del giorno del gran debutto dall'atmosfera fiabesca.

Il ballo delle debuttanti é l'esperienza più bella che abbia mai vissuto fino ad ora e non dimenticherò mai nessuno!

Grazie Giovanna, grazie di cuore… sei unica…!

Ti abbraccio forte


UGAZZI GIADA

(damigella 2013)

 

INDIMENTICABILE. Questo è l'aggettivo che userei per descrivere il Ballo delle Debuttanti, un'esperienza unica di condivisione di un sogno che accomuna molte ragazze. Personalmente, quello che più mi ha colpito di questa esperienza, oltre all'indiscutibile fascino del contesto in cui si svolge, è lo spirito di gruppo e di amicizia che si è creato tra noi ragazze, la collaborazione e l'affiatamento; ho avuto la fortuna di trovare persone fantastiche che mi hanno affiancata durante la settimana di prove, sono nate amicizie forti, sicuramente durature e distribuite in tutta Italia. Le amicizie non sono nate solo tra noi ragazze, ma anche con i cadetti della scuola militare che ci hanno ''coccolate'' con i loro modi eleganti e garbati. Insomma in poche righe non è semplice esprimere la bellezza e l'unicità di questa esperienza, sicuramente posso dire di esserne uscita arricchita da un punto di vista personale e di avere imparato davvero tanto.


MARCHIONNI ANNAGRAZIA

(damigella 2013)

 

Il ballo delle debuttanti è stata per me un 'esperienza di accrescimento personale, di maturazione;ha ristabilito la fiducia in me stessa e nel prossimo, mi ha dato la possibilità di dimostrare e valorizzare la mia personalità, ha maturato quei valori che al giorno d'oggi sono andati perduti e... mi ha donato amicizie meravigliose: è un ricordo che il mio cuore custodirà come un gioiello prezioso gelosamente! Grazie, grazie per questo sogno.


POETINI ELENA

(testimonial solidarietà 2013)

 

Ringrazio la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica e l'Associazione APEVCO per avermi offerto la partecipazione a questo bellissimo evento, ma un sincero grazie a Giovanna Pratesi per aver diffuso la conoscenza e le difficoltà che questa malattia comporta oltre ad aver raccolto fondi in favore della Ricerca su questa patologia.


CARBONE MARIA YLENIA

 

Il ballo delle debuttanti per me non è stato solamente la realizzazione di un sogno che porto con me sin da piccola. Grazie ad esso ho scoperto valori che nella nostra società non vengono più considerati. In una settimana tutto lo staff e tutte le ragazze sono riuscite, ognuno a modo suo, ad insegnarmi qualcosa. A differenza di un qualsiasi concorso, noi le 21 debuttanti, abbiamo partecipato non per vincere il premio da Damigella o da reginetta del Ballo, ma bensì per divertirci, metterci in gioco, affrontare le nostre paure e le nostre difficoltà ma rimanendo sempre noi stesse. Siamo state un gruppo ed abbiamo cercato di essere sempre unite per affrontare tutto quello che ci è stato richiesto di fare e che non eravamo abituate a fare (interviste, balli, ecc). La cosa più bella, oltre all'atmosfera unica che si è creata il Sabato del debutto, è che tutti noi continuiamo ad essere in contatto, sono nate delle amicizie stupende sia tra noi ragazze sia con i nostri cadetti. E' difficile esprimere a parole tutte le emozioni che ho provato, perché sono tantissime, secondo me non basterebbero nemmeno tutte le parole di questo mondo. Questa è un'esperienza che forse ogni ragazza dovrebbe affrontare poiché ti forma, ti istruisce, ti insegna ad affrontare situazioni che non affronteresti mai nella vita quotidiana e ti permette di conoscere tantissime persone da tutta Italia.

Scusatemi se ho scritto molto ma non riuscivo a sintetizzare... anzi scriverei ancora tantissime cose che ho dovuto tralasciare.

Mi mancano i giorni che ho trascorso con voi, un saluto a tutti voi e a presto.


MASCETTI NOEMI

 

Le parole non bastano per descrivere le emozioni che ho provato nella settimana di preparazione al grande giorno. Le ragazze che hanno condiviso con me questa bellissima esperienza sono state fantastiche e il clima che si era creato era perfetto per collaborare e divertirsi tutte insieme. Purtroppo quando si sta bene il tempo vola e l'unica cosa che rimane è il ricordo... Il ricordo di un'esperienza indimenticabile che ha segnato la mia vita in maniera assolutamente positiva. Penso che iscrivermi al Ballo delle Debuttanti sia stata la scelta migliore che potessi fare perché mi ha dato la possibilità di mettermi alla prova, di crescere e di conoscere persone meravigliose!


CAFIERO DE RAHO GAIA

 

Il Ballo Debuttanti? Esperienza unica nella sua magia, non limitata alle forti emozioni della serata in se stessa, ma ricca di eventi non programmati: amicizie nate, simpatie, cameratismo ed affia-tamento nel vivere ore assieme. L' emozione nello scendere la famosa scala, al suonare del-l’orchestra, è stata irripetibile ed unica. Non dimenticherò mai quella sera!!


CALDI DEBORA

 

Dicono che i sogni son desideri, i miei son diventati realtà!

La settimana passata é stata incredibile, mi sono trovata veramente bene con tutte le ragazze e lo staff. Mi sono sentita a mio agio in ogni momento. La paura più grande era quella scala: forse é stato il momento più bello quando ho sentito dire il mio nome e, con il cuore che palpitava dall'emozione, mi sono apprestata a iniziare la discesa di quella meravigliosa gradinata. A ogni gradino percorso sentivo che sempre più mi stavo avvicinando a una favola che stava diventando realtà...

Ancora adesso faccio fatica a credere che tutto ciò sia avvenuto! Forse é banale dire che é stato il realizzarsi di un sogno, ma é la pura e semplice verità!

Non ho parole a sufficienza per descrivere quelle straordinarie emozioni che ho provato!

Posso solo dire che sono veramente tanto felice di aver partecipato al ballo debuttanti 2013.

Ho conosciuto persone fantastiche e provato emozioni che mi porterò per sempre nel cuore.


CANCIANI ARIANNA

 

Al compimento del mio diciottesimo anno, mi sono trasformata in una principessa per una notte, volteggiando tra le braccia di uno dei cadetti

della scuola militare Teuliè di Milano.

È stata un’esperienza emozionante, di quelle da vivere almeno una volta nella vita e che porterò sempre nel mio cuore.

Ho avuto la possibilità di incontrare persone fantastiche e di assistere a lezioni di bon ton, portamento e ballo da sala che mi saranno per sempre utili.


NEVI GIULIA

 

Questo splendido sogno, che ho sempre condiviso con la mia nonna, lo portavo con me fin da bambina, quando l'estate scorsa finalmente è diventato realtà. Ho potuto così intraprendere questo bellissimo percorso, che mi ha permesso di conoscere persone altrettanto fantastiche: le altre mie compagne debuttanti, con cui si è instaurato uno splendido rapporto, tanto da essere in contatto tutt'ora e ricordare assieme la magia di quella serata. E poi come dimenticare la carissima Signora Giovanna, colei che ha reso possibile tutto questo. Non solo mi è stato permesso di vivere una fiaba, ma soprattutto ho potuto arricchirmi e crescere come donna grazie alle bellissime esperienze che ho avuto la fortuna di vivere. Ho potuto apprendere l'arte della danza e del bon-ton ma è anche grazie all'amicizia, all'allegria e alla spensieratezza che ho condiviso con altre venti magnifiche donne che ho potuto vivere nel modo migliore possibile questo momento magico. Sicuramente queste parole non saranno mai sufficienti a esprimere ciò che ho provato e che porterò con me per sempre, perché credo che le emozioni più belle e speciali non possano essere raccontate ma semplicemente vissute.


DAL BARCO GRETA

 

Vorrei approfittare per esprimerVI il mio personale ringraziamento come mamma: la figlia si sente principessa, ma la mamma si sente una regina! Anche per il papà... vedere la "piccola" in quella veste è un'emozione davvero... importante! Finiti i ringraziamenti, partono i complimenti: BRAVE/I, BRAVISSIME/I...di più, molto di più!

Grazie e buona giornata

Ombretta Lena (Mamma di Greta Dal Barco)

I primi giorni ho provato nervosismo e paura di rovinare la serata. Ma poi, pian piano, grazie all'amicizia e al sostegno delle altre ragazze Deb e di tutti Voi, ho trovato la fiducia in me stessa e, alla fine mi sono sentita una vera principessa. I momenti indimenticabili sono stati: gli abiti, il trucco, l'eleganza. Mai potrò dimenticare e, tutto questo, lo devo alla Presidentessa Giovanna Pratesi e alle sue Collaboratrici che, con questa Esperienza, mi hanno aiutata a crescere, a rendermi... più donna.

Grazie di cuore e un affettuosissimo abbraccio

Greta


FILIPPINI JENNIFER

 

Cara Giovanna, vorrei ringraziarti per tutto l'impegno che hai impiegato per questo fantastico evento e per l'amore che sono sicura tu abbia trasmesso a tutte noi debuttanti 2013. Ci tengo particolarmente a dire che il Ballo Delle Debuttanti, oltre ad essere una bella esperienza, è anche una grande occasione.. Un'occasione per crescere, maturare, conoscere ragazze provenienti da tutta Italia con la quale si trascorre una "magica" settimana tutte insieme.

Con le ragazze è stato facile legare, erano una più speciale dell'altra. E' stata una settimana dura e faticosa, ma insieme alle ragazze è stato tutto più facile. Tutt'ora ci teniamo in contatto 24 ore su 24 tramite un programma telefonico con la quale abbiamo sempre modo di contattarci e sentirci più "vicine" le une con le altre.

È un'esperienza che secondo me ogni ragazza dovrebbe assolutamente provare, perchè non si ha idea dell'abisso fiabesco che vi aspetta.

P.S.: Se non avete mai pianto di gioia e felicità, beh, ora lo farete!!!


GORTAN MONICA

 

Brividi di emozione scendendo la scala, la favola di ballare come una dama di altri tempi nelle feste a corte e la gioia negli occhi e nel cuore di chi sta vivendo un'atmosfera fiabesca. Una settimana intensa e gratificante trascorsa con delle persone meravigliose che mi ha dato la possibilità di vivere una stupenda esperienza che mi porterò per sempre dentro al cuore.


LONGONI DARMA

 

Che dire, è stato meglio di quello che mi immaginavo e non parlo soltanto della serata del debutto in sé ma di tutto il "dietro alle quinte": lezioni di ballo, bon ton e portamento.

In una sola settimana ho avuto la possibilità di conoscere persone fantastiche che non ho paura di chiamare già "amiche", (o "amici"), ho imparato a parlare davanti ad una telecamera con maggiore sicurezza e naturalezza, ed ho ammirato luoghi fantastici dei quali non ci si può che innamorare.

La cosa che mi ha lasciato più entusiasta è stata imparare a ballare il valzer perché, pur praticando danza classica da sempre, questo tipo di ballo mancava al mio repertorio.

Custodirò quest'avventura nel mio cuore per sempre; il ballo delle debuttanti per me non ha significato soltanto "sentirmi principessa per una sera servita e riverita da un cavaliere", ma molto di più, è stato il modo attraverso il quale mi sono presentata alla società, e grazie al quale sono riuscita a conoscermi meglio.

Finisco col ringraziare e abbracciare virtualmente Giovanna per essersi impegnata a tramutare il sogno di 21 ragazze in realtà.


NONIS DESIRE

 

Quello che mi resta particolarmente nel cuore di tutta questa esperienza è aver conosciuto soprattutto persone stupende, a partire dalle mie compagne, i cadetti fino a tutto lo staff. E' stata una settimana davvero interessante e indimenticabile! se ci penso mi vengono le lacrime a rendermi conto che è già tutto finito. Ritornare alla realtà di tutti i giorni non è stato cosi semplice come pensavo.!!!! La serata del debutto è stato un sogno. L'atmosfera, la musica, la coreografia mi sembrava di essere la protagonista insieme alle altre ragazze di una favola. E per questo vi devo ringraziare di tutto cuore a voi dell'associazione APEVCO! Dietro ad un evento cosi ci sono tantissime ore di organizzazione e di lavoro che va rispettato e va onorato. Poche associazioni propongono ancora eventi cosi diciamo "in stile dei tempi passati". E' come aver fatto rivivere a noi tutti un pezzettino di storia, quando le buone maniere, il rispetto e un buon comportamento erano virtù molto apprezzate e tramandate. Oggi purtroppo vengono sempre più dimenticate, ma grazie a voi continua a vivere la speranza per un mondo più rispettoso e di buoni costumi !!! Un grazie grandissimo.!!!! Penso che sia una esperienza che dovrebbero fare tutte le ragazze, perché insegna molto e aiuta a maturare.

Un abbraccio a tutti voi dello staff e soprattutto a te Giovanna.. che sei stata per noi come una mamma in quei giorni!!!!


PASQUINI ALESSIA

 

Tutto questo è stato un sogno da cui, ancora adesso, faccio fatica a risvegliarmi. Il Lago Maggiore, che è stato la cornice di quest'evento, è un luogo pittoresco, quasi irreale. Le ragazze che ho conosciuto sono davvero fantastiche! L'evento è stato ancora più emozionanante per me perché sono stata una delle più piccole tra le partecipanti, ma nonostante questo sono riuscita ad essere all'altezza di questo magnifico evento. Grazie a Giovanna, la nostra insegnante di danza Michela e a tutto lo staff sono riuscita a coronare un sogno che va oltre la semplice Sera del Debutto. Credo che questi ricordi rimarranno per sempre nel mio cuore.


SGUARIO ISMAELA

 

Nonostante la tremarella iniziale per una sera mi sono sentita una principessa e non solo per l'atmosfera, la musica, la sala e l'abito che indossavo, ma soprattutto per la squisita gentilezza dei cadetti, dote assai rara tra i giovani d'oggi.
Sono ragazzi che oltre allo studio ferreo sanno coltivare la buona educazione, che anche nel 2013 non guasta!
Con le mie "compagne di avventura" mi sono trovata perfettamente a mio agio, la settimana trascorsa insieme a loro è volata, ho instaurato con tutte un buon rapporto che spero continui, anzi ci siamo già attrezzate, ci sentiamo telefonicamente e spero possano nascere ottime amicizie.
é stato molto bello, consiglierei questo ballo a tutte le ragazze e se fosse possibile... lo rifarei.
Ti ringrazio Giovanna per l'esperienza che mi hai "regalato", tu e il tuo staff siete stai veramente stupendi; alla fine mi è sembrato di aver vissuto una fiaba.
GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE, con affetto Ismaela


RIENTE MARIA TERESA

 

Oltre un tempo, oltre uno spazio, oltre uno stesso sogno... una data, una sera, una vita parallela... l'immedesimazione in qualcuno diverso da te, un'altra persona, per una notte... Un percorso incredibile frutto di passione, ambizione e valori... Una crescita personale notevole e la consapevole condivisione di qualcosa che non tornerà più... Un riscatto, una vita passata a cercarlo... L'ho coltivato questo sogno, l'ho portato avanti, l'ho visto concretizzarsi e dissolversi in fretta... ma l'ho captato, inquadrato con i miei occhi... Si, proprio questo... Prima ansia poi tanta soddisfazione, gioia incontenibile... Il ricordo, quello rimane... Arde, sempre, nel mio animo...

Grazie APEVCO, grazie a tutti, perché insieme siamo andati oltre, oltre le aspettative stesse.


SCARPA BEATRICE

 

Partecipare al ballo è stata un'esperienza magica. Sembrava di essere catapultata in un regno lontano, fatto di saloni dorati e vestiti argentati.

Un'esperienza unica.


SEM SILVIA

 

Sono positivamente sorpresa riguardo la partecipazione di questo evento perché mai avrei pensato di divertirmi tanto e di conoscere così tante belle persone con le quali sono ancora quasi giornalmente a contatto! È stata un'esperienza fantastica e unica che porterò con me per sempre e che consiglio a tutti di fare perché in nessun altra occasione sarà possibile rivivere certe emozioni.


ZAVATTARO FRANCESCA

 

Ringrazio di vero cuore per tutte le emozioni che mi avete fatto provare. E’ stato tutto perfetto e fin più bello di come l’avevo immaginato. Continuate così. Nulla è più positivo di questo ballo. Porterò questa esperienza nella parte più intima del mio cuore.

Grazie!


SABRINA BERTONA

(vincitrice 2011)

 

Chiudo gli occhi e ancora sento i valzer, rivedo gli abiti bianchi, le divise, i bouquet, ne percepisco i profumi...

il sogno è venuto a contatto con la realtà e mi ha regalato attimi indimenticabili che stanno lì, sospesi nella memoria, velati di una patina leggera che sembra voler proteggere ogni singolo istante di questa fiaba. Un'esperienza nata per caso si è trasformata in un'emozione unica, la notte di sabato ha coronato una settimana di prove, balli, foto e sfilate. Ringrazio tutti quelli che hanno reso così speciale questa avventura, in primo luogo l'associazione ape vco con la mitica Giò per avere avuto la grande intuizione di riportare in vita sul lago Maggiore questa tradizione. Un sentito grazie a tutto lo staff che ha reso magica questa esperienza e ha curato ogni minimo dettaglio: dagli hair stylist Francesco Beltrano e Santi che ci hanno rese bellissime, a Roberto e tutte le ragazze che hanno sbrigato un lavoro immenso per vestirci come principesse, Jessica e Laura per la pazienza e le fastose coreografie, la dolcissima Luna che ha scattato centinaia di fantastiche foto e la bellissima Laura per averci messo a nostro agio durante le interviste. Un grazie particolare va alle mie compagne di viaggio che hanno condiviso insieme a me questa dolce favola e ai ragazzi dell'accademia di Milano che con innata galanteria ci hanno coccolato come delle vere regine. Spero di avere ricordato tutti! È stato un SOGNO, un SOGNO BELLISSIMO dal quale non mi sono ancora svegliata. Sono nati infatti dei legami di affetto e di amicizia che mi auguro durino nel tempo.

SONO FELICE


CLAUDIA PARISI


Credo che sia stata un'esperienza davvero fantastica sotto molti punti di vista: certamente il ballo di sabato sera è stato il momento più emozionante, ma indossare vestiti meravigliosi, essere acconciate con tanta cura e dedizione, aver appreso le basi per un buon portamento e aver potuto partecipare a lezioni di ballo rappresentano un valore aggiunto a tutto l'evento. L'organizzazione non mi ha fatto mancare davvero nulla, è stata accurata in ogni singolo aspetto e ci ha fatto sentire a casa! Grazie anche a tutte le altre Deb che hanno condiviso con me questa fantastica esperienza!


MARZIA BOGIANCHINI

 

Sono riuscita a realizzare un piccolo sogno che ho sempre avuto sin da piccola. Un bellissimo ricordo che spero di poter raccontare a figli e nipoti. Questo ballo mi ha insegnato molte cose e sopratutto mi ha fatto conoscere persone nuove con le quali ho legato e i rapporti stanno continuando. Grazie all'impegno di tutti noi abbiamo passato un serata magica e la magia la sento ancora, a distanza di giorni. Grazie a chi ha permesso che tutto ciò si realizzasse.


CLARISSA BERNASCONI


Questa settimana non la scorderò mai è stata un esperienza indimenticabile, ho conosciuto persone fantastiche con cui si è creata un amicizia molto bella. Sono riuscita a realizzare il sogno che avevo fin da bambina;quella sera con l' abito bianco,i guanti e la coroncina mi sono sentita una vera principessa... Vorrei ringraziare tutte le persone che sono riuscite a creare quell'atmosfera fantastica e speciale che rimarrà sempre nel mio cuore...

 


ELISA ANTONIAZZA


Questo evento, secondo me, ha avuto assolutamente esito positivo, spero che sia il primo di una lunghissima serie. Tutte le ragazze dovrebbero provare questa esperienza veramente indimenticabile ed emozionante. Indossare quegli abiti, essere in un'atmosfera da favola, scendere le scale e ballare il valzer con il cadetto, mi ha fatto sentire per una sera una principessa ed in fondo questo è il sogno di tutte noi ragazze. Un grazie in particolare è rivolto all'organizzazione, con la quale sin da subito si è creato un rapporto di amicizia, si sono sempre dimostrati disponibili, efficienti e gentilissimi.

Grazie anche a voi "Deb 2011" è stato bello conoscervi!


CHIARA SCAPOLO


Non sono più a casa con i miei genitori ma mi trovo perennemente tra le nuvole, spero di riprendermi per gli esami di maturità! Sono rimasta molto entusiasta della serata che consiglio a tutte di provare in un futuro perché segna la vita! Io e il mio cadetto ci siamo subito trovati divinamente bene e spero che duri a lungo questa nuova amicizia. Semplicemente un'esperienza indimenticabile che segna la vita in modo positivo. Scendere da quella scala del meraviglioso Hotel Regina Palace è stato molto emozionante al punto di tremare dall'euforia, mi sono sentita attraversare dall'adrenalina. Ringrazio Nicola (il mio cadetto) per essersi preso cura di me e per avermi fatto sentire una vera principessa dimostrandosi una persona semplicemente fantastica. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo mio sogno che porterò per sempre nel mio cuore.


ISABELLA FERRARO


Debuttare in società è sempre stato uno dei miei sogni nel cassetto e realizzarlo è stato meraviglioso. Ho vissuto una settimana magica ed emozionante che porterò nel cuore per tutta la vita. Ho conosciuto delle persone fantastiche con le quali ho vissuto dei momenti davvero splendidi. Auguro a qualsiasi ragazza di vivere un'esperienza come quella che ho vissuto io. Grazie alla Signora Pratesi e alla sua Associazione ho scoperto che anche i sogni che sembrano impossibili da realizzare possono diventare realtà.


ALESSIA BASILI


Che dire. Piango puntualmente lacrime di gioia almeno una volta al giorno, ripensando a quanto sia stato meraviglioso passare una settimana come quella appena trascorsa. Col lavoro sodo di tutti quanti abbiamo ottenuto un grande successo, accompagnato da delle emozioni che rimarranno indelebili nella mia memoria...e nel mio cuore. Domenica è stato difficile salutare le altre ragazze...tra di noi si è creato un legame particolarmente forte e sincero: eravamo lì, tutte insieme per condividere un grande e unico sogno, che abbiamo potuto realizzato nel più spettacolare tra gli eventi. Chi si sarebbe mai immaginato che un'Alessia sarebbe potuta diventare una principessa nel giro di una settimana? Mi sento trasformata, più sicura di me stessa...ho portato la mia timidezza a sciogliersi alla luce di telecamere, microfoni, macchine fotografiche e occhi di centinaia di persone...e il risultato è stato totalmente positivo. In questo momento non indosso nessuna corona, i guanti sono appesi al muro della mia camera...il vestito è tornato dalle sue creatrici e il bouquet comincia a perdere i primi petali...non sono ben truccata e i miei capelli sono in disordine. Ma giuro, GIURO che in cuor mio porterò per l'eternità e a testa alta l'onore di aver potuto essere lì, sabato sera, in quella sala favolosa a vivere il più magico e surreale momento di questi miei quasi diciotto anni di vita. Ringrazio tutti coloro che mi hanno accompagnato in questo percorso, a chi mi ha fatto vivere una serata in totale armonia con tutto quello che mi circondava. E soprattutto ringrazio te, Giovanna. Senza la tua buona volontà e la tua dedizione, unita a quella di tutti i collaboratori, tutto ciò non si sarebbe mai potuto realizzare.


NENCY BELTRAMI


Il ballo delle debuttanti 2011 per me è stata un asperienza sorprendente! finalmente per un giorno mi sono sentita UNA VERA PRINCIPESSA! Era tutto perfetto, anzi perfettissimo! E' stata una settimana molto faticosa, tra le prove di ballo, portamento e vestito, ma mi sono divertita tantissimo! Tra noi "Deb" si è instaurato un rapporto stupendo, di amicizia, che mi auguro rimanga tale per molto tempo! Consiglio a tutte le ragazze che hanno la possibilità di partecipare di farlo assolutamente! Per concludere vorrei ringraziare di cuore tutto lo staff dell'Associazione APEVCO, l'insegnante di ballo e l’insegnante di portamento, parrucchieri e truccatori, lo stilista, un ringraziamento particolare alla signora Giovanna Pratesi per aver permesso tutto questo e per averci sostenuto e aiutato per tutto il nostro percorso.

 


VERONICA DE VITIS


Non ci sono parole per esprimere l'emozione provata quella magica sera del 26 marzo 2011,mi rimarrà nel cuore,è stata un'esperienza fantastica ma dura al tempo stesso, personalmente avevo paura di non farcela e invece è filato tutto a perfezione. Abbiamo avuto occasione di conoscere persone che in altre circostanze non avremmo mai conosciuto e si e instaurata una bella amicizia tra di noi e anche i cadetti erano tutti molto simpatici. Sento già la nostalgia di tutto ma accendo con un bel sorriso il ricordo vissuto.


FRANCESCA LAPOLLA


La scorsa settimana e in particolare la sera del ballo mi hanno permesso di vivere un'emozione unica e indimenticabile. Ho scoperto un mondo tutto nuovo dove raffinatezza, eleganza e tradizioni sono le parole chiave. È stata una esperienza speciale e irripetibile che mi ha lasciati impressi una moltitudine di splendidi ricordi e mi ha permesso di coronare un meraviglioso sogno. Tutto è stato perfetto e al pieno delle mie aspettative. E per questo vorrei riconoscere tutto l'impegno profuso per questo evento e ringraziare l'organizzazione Apevco e tutti i suoi collaboratori.


ALICE ZANOTTI


partecipare a questo evento è stata un'esperienza magica e indimenticabile. La paura inizialmente era molta ma arrivato il grande giorno ho visto ripagato tutto il mio impegno. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare si sono instaurati ottimi rapporti tra le debuttanti. Ho potuto conoscere persone splendide quali la signora Giovanna Pratesi, le insegnanti di ballo e portamento, le fotografe e tutto lo staff sempre gentile e disponibile.


CRISTINA LISTELLO


Sono stata molto soddisfatta di questa esperienza, sicuramente molto positiva che mi porterò dietro per tutta la vita. Per una settimana ci siamo impegnate duramente, ma devo dire che, dato il risultato, ne è davvero valsa la pena.


MARTINA MASCIAGA


Il Ballo delle Debuttanti è stata un esperienza fantastica e indimenticabile. Fin da subito io e le altre Deb abbiamo fatto conoscenza, senza avere tra di noi nessuna rivalità, è nata subito una grande amicizia. Lo stesso vale con il rapporto che c'era tra noi Deb e i Cadetti! È stata un emozione fortissima dove nulla riuscirà cancellarla. Un ricordo indimenticabile! Durante la settimana di preparazione per il ballo di Sabato mi sono sentita proprio una vera principessa, soprattutto dopo aver conosciuto i Cadetti, sono tutti dei ragazzi fantastici e sono tali per i loro pregi perchè sono gentili, simpatici, intelligenti, romantici..diciamo che sono degli uomini perfetti, che ogni donna vorrebbe al proprio fianco. È stata una settimana stancante quella passata, ma che è stata del tutto ripagata dalla sera del nostro debutto. A riparlarne mi emoziono, gli occhi diventano lucidi, i freschi ricordi riaffiorano e mi riempiono il cuore di gioia, anche se tutta questa favola è purtroppo finita. Tutto questo mi manca e mi mancherà tantissimo, le mie amiche Debuttanti, i Cadetti, seri ma simpaticissimi, la Signora Giò e tutte le persone che ci hanno seguito facendo avverare il nostro sogno nel cassetto! Vorrei dire un Grazie di cuore a tutte queste persone, dalla prima all'ultima senza dimenticarne nemmeno una. Rimarrete nel mio cuore per molto, moltissimo tempo. Grazie, grazie mille di tutto! Ti voglio bene Giò!