I NOSTRI DOCENTI e collaboratori

 

GIOVANNA PRATESI

Presidente e responsabile APEVCO

Ballo Debuttanti Stresa Calabria

Insegnante Gestione del proprio outfit

 

Nasce in Toscana, a Livorno, si trasferisce con la famiglia a Verbania in giovane età dove, completati gli studi, lavora nel mondo scolastico fino al 2008.

Per diletto e per piacere si dedica ad organizzare eventi per parenti ed amici, scoprendo così la sua vera passione.

Si dedica al sociale diventando presidente dell’Associazione Ex-Allievi dell’Istituto Ferrini-Franzosini di Verbania organizzando varie attività per gli studenti.

Conclusa la sua attività lavorativa in ambito scolastico apre GIOELE Eventi e Wedding, un’attività di organizzazione eventi e wedding planner, a cui poi a breve si aggiunge la costituzione dei APEVCO (Associazione No Profit Promozione Eventi Verbano Cusio Ossola), di cui ne è presidente. Dal 2011 gestisce con crescente successo il “Ballo Debuttanti di Stresa”.

Approfondisce studi sul linguaggio e sulla pronuncia sfruttando la sua innata predisposizione per l’uso corretto della lingua italiana, oltre ad interessarsi alla gestione del proprio outfit che l'ha vista docente in varie edizione del Ballo Debuttanti di Stresa.

Punto di riferimento, organizzatrice infaticabile con grandi doti comunicative riesce a stabilire rapporti duraturi e di reciproca stima  con tutti i partner che ruotano intorno all'evento e con i suoi collaboratori.

Segue personalmente, coadiuvata dalle sue preziose collaboratrici, le debuttanti stabilendo con loro un bellissimo rapporto affettivo unito però anche a quel piglio autorevole, comunque apprezzato dalle ragazze e dai collaboratori, che le permette di organizzare in modo impeccabile un evento così importante e prestigioso. Evento attraverso il quale tutto il territorio del Verbano Cusio e Ossola, la splendida cornice del Lago Maggiore oltre le pregevoli realtà paesaggistiche dell'Ossola e del Cusio,  vengono ampiamente promosse e valorizzate.

Giovanna, che da anni vive una realtà lavorativa dedicata al sociale, rivolge una particolare attenzione alla solidarietà che rappresenta per lei stessa, e quindi per APEVCO, uno degli aspetti più importanti e imprescindibili dell'evento. 


 

MICHELA BELTRAMI

Coreografa e insegnante

di ballo e portamento

 

Maestra diplomata ANMB e tecnico FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva) ex competitrice di classe internazionale delle danze latino americane.

Finalista e semifinalista nelle più importanti competizioni a livello nazionale ed internazionale.

Settima coppia italiana nella ranking mondiale IDSF negli anni 2000 - 2001.

Finalista al campionato del mondo di Tango argentino 2006 categoria tango salon e tango e scenario.

Da tre anni è insegnante e coreografa del Ballo Debuttanti di Stresa raccogliendo molti consensi e successo tra le deb che apprezzano la sua alta professionalità e capacità di comunicazione.

Da tre anni si avvale della collaborazione di Marzia Bogianchini, sua assistente nella preparazione delle deb alla coreografia del gran debutto. Marzia è inoltre una ex-debuttante di Stresa, ha infatti debuttato nell'edizione Ballo Debuttanti Stresa 2011.


 

CLAUDIA PARISI

Segretaria di APEVCO

Insegnante di Galateo e Bon Ton

 

Nata a Verbania, si diploma in Scienze Umane e Sociali presso l'ITIS Cobianchi di Verbania nel 2006.

Nel 2010 è uno dei soci fondatori di APEVCO (Associazione No Profit Promozione Eventi Verbano Cusio Ossola). Le viene in seguito affidato il ruolo di segretaria dell'associazione, che tutt'ora riveste.

Nel 2011 partecipa al Ballo come Debuttante. Un'esperienza della quala conserva un indelebile ricordo.

Si laurea a pieni voti in Comunicazione Pubblica e d’Impresa con curriculum Marketing e Comunicazione d’Impresa presso l’Università degli Studi di Milano nel 2012.

Si specializza in Galateo e Bon Ton impartendo, con successo, lezioni alle Debuttanti.

Svolge anche l'attività di Tecnico di ginnastica ritmica presso la FGI (Federazione Ginnastica Italia).

Riservata e garbata, collabora attivamente con APEVCO, occupandosi oltre che dell'aspetto organizativo, anche del settore dedicato al Social Network in particolare di Facebook.


 

MARIA GRAZIA PRATESI

Insegnante di Dizione e

Docente di Lettere

 

Nasce a Livorno, si trasferisce con la famiglia a Verbania dove completa gli studi laureandosi in Lettere presso l’Università Cattolica di Milano nel 1969.

Insegna Lettere presso l'ITIS “Cobianchi” e l’IIS “Ferrini”, i due principali istituti di scuola secondaria superiore di Verbania.

Va in pensione nel 1991 e nel 2000 si trasferisce con la famiglia a Pisa dove intraprende una nuova attività nel campo immobiliare.

Interessata alla cultura, alla lettura e ai viaggi conduce una vita intensa piena di impegni. Continua comunque nel campo dell’insegnamento presso l’Università degli adulti di Pisa, tenendo corsi di storia e letteratura legati principalmente alla presentazione di personaggi femminili di rilievo.

Eccellenti le sue doti comunicative, tipiche della sua origine toscana, che sono sempre state un suo punto di forza nel rapporto con i suoi allievi e con le persone che hanno il piacere di conoscerla.

Maria Grazia quest’anno, districandosi tra i suoi numerosi impegni, è riuscita a far parte dell’équipe del Ballo Debuttanti di Stresa realizzando così un progetto che da tempo sua sorella Giovanna, Presidente di APEVCO, aveva in serbo.


CHIARA BOLLI

Dott.ssa Dietista 

 

Nasce a Borgomanero nel 1982, si diploma nel 2001 presso l’Istituto IPSSAR E. Maggia di Stresa (VB) come Tecnico della Ristorazione con votazione di 100/100. Prosegue poi gli studi presso l’Università di Pavia e si laurea nel 2004 in Dietistica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia con votazione di 110/110 e lode discutendo la tesi sperimentale “Il gruppo monosintomatico nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare”. Durante gli anni a Pavia effettua alcune esperienze formative: nel 2002 presso le mense universitarie per controllo HACCP (100 ore), nel 2003 presso la Fondazione Maugeri di Pavia sezione dietologia (830 ore), nel 2004 presso l’Ospedale San Matteo e il Dipartimento di Scienze Sanitarie Applicate  e Psicocomportamentali – Sezione di Dietetica e Diagnostica Nutrizionale di Pavia (640 ore). Sempre nel 2004 partecipa all’Obesity – Day presso U.O. di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano. Nel gennaio 2005 inizia l’attività di dietista presso lo studio medico privato di Crusinallo di Omegna (VB) dove proprio l’anno scorso (2014) festeggia il suo decennale professionale con l’inaugurazione del nuovo studio. In questi anni ha collaborato con LILT VCO e ANDOS (dal 2011) per attività didattiche - educative finalizzate alla diffusione di principi d´alimentazione corretti tali da consentire il mantenimento di un buono stato di salute e prevenire patologie quali proprio i tumori. Incontri svoltosi presso: le scuole medie di Gravellona Toce, Casale Corte Cerro e Omegna, Libreria Ubik di Omegna, Iperccop di Gravellona Toce. E’ stata docente presso l’Università della Terza Età di Gravellona Toce e Ornavasso (dal 2005 al 2008), presso il centro Ial di Omegna (dal 2007 al 2009) e poi Enaip di Omegna (2015). Ha partecipato al progetto regionale “Sorveglianza e prevenzione dell’Obesità” e “Okkio alla salute” presso l’ASL-VCO SIAN (dal 2009 al 2010). Quest’anno, districandosi tra i suoi impegni, si è unita all’équipe del Ballo delle Debuttanti di Stresa.


ELENA GARONI

Psicologa 

 

Nata nel 1965, sono cresciuta a Verbania.  Sin dalla mia infanzia ricordo di essere stata sempre molto curiosa ed appassionata a scoprire cosa potesse esserci oltre all’apparenza delle persone, tanto che il dialogo  intimo presto era diventato il mio gioco preferito. Dopo gli studi liceali mi sono trasferita a Padova, dove mi sono laureata nel 1989 in Psicologia . Nel 1985 inizio  l’analisi personale con un analista junghiano. Nel 1989 mi trasferisco a Milano,  rimango un paio d’anni a lavorare come psicologa in ambito pubblicitario e delle ricerche di mercato, ma il mio vero interesse mi spingerà a Zurigo a studiare presso l’ Istituto C.G. Jung , scuola internazionale, fondata dallo stesso Jung nel 1948, che ha formato analisti provenienti da tutto il mondo. 

Ho vissuto a Zurigo per circa sette anni  ( 1991-1998) . Dal 1993 ho iniziato a lavorare con pazienti provenienti da diversi paesi europei ed extra europei per lo più in lingua inglese. Nel  1996 ho conseguito il diploma di specializzazione in Psicologia Analitica  dello C.G. Jung Institut Zurich.  Lo stesso anno (1996) divento mamma del mio primo figlio, nel 1997 del secondo. Nel 1998 mi  trasferisco a Verbania ed apro il mio studio privato dove svolgo tuttora la libera professione di analista Junghiana. 

Dal 1997 al 2001 ho tenuto dei seminari e delle lezioni presso il C.G. Jung  Institut Zurich. 

Docente al Ballo Debuttanti Stresa dall'edizione 2020.


MARIANGELA CAMOCARDI

Scrittrice 

 

 “Vale sempre la pena di credere nei propri sogni.” è la frase coniata da Mariangela Camocardi, che aggiunge: non mollate mai e credeteci davvero perché la vita può riservare molte sorprese a chiunque di noi!

Mariangela Camocardi nasce a Intra nel dopoguerra e ama definirsi “romanziera e sognatrice a oltranza”, ma è anche consulente e tutor di Scrittura Creativa.

Ha pubblicato oltre 50 tra romanzi e racconti. Ama spaziare nei diversi generi della narrativa, con una spiccata predilezione per lo storico. Ha scritto horror, women fiction, romance, fiabe e commedie romantiche. Tra i titoli più apprezzati Sogni di vetro, Tempesta d’amore, Il talismano della dea, La vita che ho sognato, Lo scorpione d’oro, Un segreto tra noi, Ciribalà.  È tra gli scrittori di Nessuna più, antologia curata da Marilù Oliva contro il femminicidio il cui ricavato è stato interamente devoluto al Telefono Rosa, quale concreto aiuto per le donne vittime di violenza. Sensibile ai temi della solidarietà, l’autrice ha donato anche tutti gli introiti dell’opera Insegnami a sognare a DOPPIA DIFESA, Associazione che sostiene e difende a sua volta i diritti delle donne. Mariangela è stata  direttore della rivista Romance Magazine edita da Delos, collabora con riviste a diffusione nazionale ed è una delle socie fondatrici di EWWA (European Writing Women Association). Di recente, con il musical Correva l’anno... ha esordito anche con un’opera teatrale scritta a quattro mani con Federico Spinozzi.

Inoltre avrà il piacere e l’onore di far parte del team di insegnanti scelti dalla Presidente Giovanna Pratesi per la prossima edizione del Ballo delle Debuttanti di Stresa. L’argomento della lezione sarà Il Romanzo e la Storia.         

 


ANNARITA BRIGANTI

Giornalista culturale - Scrittrice 

 

Napoletana globetrotter, felicemente espatriata a Milano, scrive di libri su Repubblica e Donna Moderna. Si occupa di qualsiasi cosa abbia a che fare con la letteratura. Dirige la rassegna Inchiostro della Biblioteca di Treviglio. Ama presentare i libri suoi e degli altri, collezionare libri autografati, fare fotografie – che espone –, leggere, mangiare, bere e gli Artisti. La trovate su Twitter e Instagram – @annaritab72 –, su Facebook e ovunque ci sia connessione.

Con il suo debutto letterario, Non chiedermi come sei nata (Cairo, 2014), basato su una storia vera d’amore e fecondazione assistita, ha vinto il Premio Comoinrosa e ha girato l’Italia. Questo romanzo/memoir è diventato anche uno spettacolo teatrale con il suo adattamento drammaturgico, andato in scena per la prima volta a novembre e dicembre 2015 al Teatro Alfieri di Torino.

Il suo nuovo libro L’amore è una favola (Cairo) è il suo secondo romanzo, sempre autobiografico, con la stessa protagonista, #Gioia Una storia che contiene moltitudini: dal precariato professionale a quello sentimentale, dal mondo dell’Editoria a quello dell’Arte, dai valori ai segreti, dalla violenza contro le donne al perdono, con un unico filo rosso, oltre i sentimenti e il rispetto delle relazioni: c’è bisogno di gente seria. Si considera una romanziera senza photoshop ovvero vera, che esplora la cosa più noir che ci sia: l’amore, quello che succede in “camera da letto”. Una traccia extra del romanzo è stata pubblicata nel maggio 2016 su un magazine svizzero con il titolo “L’amore è una favola di nuovo” e racconta cosa succede ai protagonisti, Gioia e Guido, dopo i due finali dell’opera, che sta sbarcando all’estero.

Ha pubblicato diversi racconti. La sua nuova short story s’intitola Rinascimento ed è contenuta nell’antologia Un bacio in bocca (Longanesi, 2016) sulle “16 voci nuove della letteratura italiana”. A giugno 2016 ha registrato e letto in pubblico un racconto, scritto per l’occasione, sui 70 anni del diritto di voto alle donne, La ragazza con la collana, ispirato alla vera storia di Nilde Iotti, nell’ambito di un progetto curato da due ex allieve della Scuola Holden, che lei stessa ha frequentato, per poi tornarci da insegnante.


CRISTIANA BONFANTI

Giornalista

Nasce a Milano, dove si diploma Perito Tecnico per il Turismo. Prosegue inizialmente gli studi linguistici, scoprendo una forte passione per la comunicazione e la mediazione linguistica.

Si laurea in “Comunicazione e Società” con indirizzo internazionale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Milano e comincia una serie di brevi collaborazioni con alcune riviste, tra cui la specializzata in collezionismo musicale “Raro!”.

Trasferita a Verbania inizia una collaborazione di carattere continuativo con il bisettimanale “Eco Risveglio”, proseguendo nel frattempo gli studi di comunicazione a carattere sociale nel campo peer education e cyberbulling.

Nel giugno 2018 si iscrive all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte quale giornalista pubblicista.

Collabora in qualità di consigliere di amministrazione ai lavori del Consorzio Servizi Sociali del Verbano, e dal 2015 dirige il Comitato per il Gemellaggio della Città di Verbania.

In qualità di socia dell'associazione culturale “The Italian School” di Verbania, svolge attività di insegnamento della lingua italiana a studenti stranieri, collaborando anche all'organizzazione di gite e visite culturali sul territorio.

 


CLAUDIO CARNEVALE

Insegnante di Gestione della propria immagine

 

 

Claudio nasce ad Alessandria il 7 Giugno 1973.

Dopo le prime esperienze in un piccolo salone della cittadina nativa capisce che il mondo dell’acconciatura è il suo elemento naturale. Frequenta l’accademia Clio S.a.s di Torino diplomandosi nell’anno 1992 Maestro d’arte.

Dopo questo traguardo rimane all’interno dell’accademia come insegnante nel corso di Acconciature raccolte fino al 2002 e intanto viene assunto come dipendente in un prestigioso salone di Casale Monferrato, dove rimarrà fino al 2001.

Nello stesso anno apre il suo salone, come titolare, a Vignale Monferrato; da allora si dedica anima e corpo a quest’arte continuando ad aggiornarsi dagli hair- stylist più famosi per garantire alla sua clientela un look studiato e sempre all’ultima moda. Nei primi anni 2000 ha avuto anche diverse esperienze televisive collaborando nello staff dei parrucchieri per alcuni programmi Mediaset, quali “Viva Napoli”, “Bravo Bravissimo” e “Campioni per sempre- galà dello sport”.


ARIANNA ARIOLA

Insegnante di Gestione della propria immagine

 

Arianna nasce a Domodossola il 16/09/1986.

Cresciuta nel salone della madre, si appassiona alla cura della persona già all'età di 12 anni, iniziando a "giocare con MAKE up e unghie" delle clienti come se fossero le proprie bambole.

A 16 anni Arianna inizia a lavorare a tempo pieno occupandosi di cura dell’immagine, del benessere della persona e delle acconciature.

Finalmente finite le scuole superiori i genitori le danno l’opportunità di iniziare l’Istituto privato triennale (scuola SEM di Caterina Vetrano.

Durante gli studi inizia a l’esperienza nei centri estetici di alto livello.

Nel 2006 si specializza per seguire il suo sogno.

Dal 2006 al 2010 gira centri benessere ed estetici in tutta Italia e Svizzera, acquisendo gli insegnamenti necessari per formarsi al meglio.

Nel 2010 decide di aprire il proprio studio a Domodossola LA VANITÈ AESTETIQUE.

Continua ad aggiornarsi seguendo le tendenze della moda e dell'estetica, cercando di soddisfare al meglio la sua clientela.

Quest'anno Arianna collabora per la prima volta con lo staff APEVCO come MAKE UP ARTIST.

Per Arianna il Ballo delle Debuttanti rappresenta un'esperienza arricchente e gratificante che le permetterà di vivere, insieme alle Debuttanti, un momento ricco di entusiasmo. 

Da quest'anno, Arianna rivestirà il ruolo di coordinatrice dell'equipe del Make Up. 


GIORGIO BARTOLUCCI Chef Stellato

Cooking show - Insegnante di cucina

 

Una storia in cucina iniziata fin dall’infanzia, quasi un disegno del destino cominciato osservando il padre Sergio ai fornelli: lui è Giorgio Bartolucci, chef del ristorante “Atelier” di Domodossola, la cui arte culinaria si contraddistingue per la precisione di esecuzione e il grande entusiasmo, ma anche per una attenta e rigorosa disciplina appresa nelle rinomate cucine dell’hotellerie francese.

La sua strada nel mondo della ristorazione inizia nel 1989, Giorgio ha 10 anni e i suoi genitori, papà Sergio e mamma Luigia, decidono di acquistare un albergo a Domodossola proprio davanti alla stazione internazionale. Nasce l’Hotel Eurossola.

È da quel giorno che il cammino di Bartolucci si intreccia e fonde con la passione per la cucina, un futuro professionale che si delinea con gli studi presso l’Istituto Alberghiero E. Maggio di Stresa, per poi svilupparsi in esperienze stagionali tra celebri locali di Courmayeur e Val di Fiemme. Dopo il diploma e la “naja”, ecco aprirsi le porte di Cala di Volpe in Costa Smeralda, durante il periodo estivo, e Saint Moritz in quello invernale. Sotto la guida dello Chef Sironi continua la sua crescita ma Giorgio non dimentica il desiderio di scoprire, di confrontarsi e viaggiare. Così riesce ad arrivare in Francia, nel due stelle Michelin dello Chateaux Saint-Martin, in Provenza, poi a Parigi, al Crillon di Place del La Concorde. 

“Vivevo solo per quello, un'esperienza incredibile. Lì la cucina è una scienza, niente è lasciato all'improvvisazione. Alla fine però mi accorsi che stavo diventando come loro: incattivito e arrivista”. Dopo questa presa di coscienza ritorna in Provenza, dove si impegna per apprendere i segreti di cottura della carne, poi parte alla volta dei Caraibi con l’intento di uscire dal vortice di una cucina d'élite, che percepisce senza una vera anima. Ma il suo viaggio non si arresta, prosegue verso Sardegna e Portofino; viene segnato dal profondo dolore a seguito del lutto per la mamma, una sofferenza che lo conduce al tentativo di allontanarsi dal mondo della cucina. Ma è solo un momento: “Ho sentito il bisogno di tornare. È un lavoro certamente fatto di sacrifici ma se rappresenta la tua passione non puoi farne a meno”.

E allora ricomincia il suo percorso: Il Piccolo Lago di Mergozzo e il Regina Palace di Stresa. Infine, ecco arrivare il punto di svolta, la proposta di papà Sergio di rilevare l’attività. Con Giorgio c’è la sorella Elisabetta, i due fratelli insieme con l’obiettivo di portare avanti la tradizione di famiglia.  E oggi questa storia continua, un sogno di bambino diventato realtà e vissuto con la consapevolezza dell’uomo che ha viaggiato, imparato tecniche, conosciuto segreti culinari e messo il cuore in ciò che ha appreso. Un uomo diventato chef e fresco di prima stella Michelin nella Guida 2020.