DIARI DELLE NOSTRE DEB 2015


FRANCESCA PELLEGRINI

 

 15/04/2015

Mai avrei pensato di ritrovarmi in un contesto come questo. All’inizio non nego che avevo molta paura e molta, molta ansia, ma poi….grazie alle ragazze che ho conosciuto, Giovanna e gli altri, ho capito che sarebbe stata un’esperienza bellissima! Fino ad ora si sta rivelando così.

Ballo Debuttanti Calabria 2015….GRAZIE!

P.S. Domani servizio fotografico e intervista..oddio!!!

 

 

16/04/2015

Oggi siamo stati a Placanica,  quanta storia vi è…e che posto spettacolare!!! Spesso sottovalutiamo le bellezze della nostra terra, ma grazie ad esperienze come questa, si apprezza la bellezza e soprattutto si condivide!!

Il servizio fotografico è andato benissimo! Parazzoli è stato molto bravo, mentre all’intervista ero pietrificata!!! (alla fine però anche quella è andata)

Adesso aspettiamo con ansia la sfilata di domani sperando di non rovinare niente!

Ieri c’è stato il “Gran Ballo”. È stato un mix di emozioni inaspettate…ansia, gioia, panico…ma è stato bellissimo…tutto è stato magnifico..un’esperienza che mai avrei creduto di fare nella mia vita, ma che rifarei ogni anno. Ringrazio veramente tutti. Ho visto posti magnifici e conosciuto persone splendide che porterò con me nel cuore.

Grazie!   

 


ALESSIA TODARO

 

13/04/2015

Buongiorno!

Mi sono svegliata per prima e mi sono ricordata dell’impegno preso con questo diario. Bene, che dire…ieri appena sono arrivata,a parte confondermi nell’entrare passando per quella porta girevole, sono rimasta senza parole nel vedere quella che sarebbe stata “la mia casa” per una settimana.

Conoscere la gente che avrei dovuto frequentare è stato rassicurante, d’altronde questa è una situazione del tutto nuova per me: essendo la più piccola del gruppo è plausibile che ero un po’ in ansia e avevo paura di sentirmi fuori posto, ma l’età per me non è mai stata un problema e ho capito che non lo sarà nemmeno qui. La mia esperienza è cominciata e mi sembra già di vivere un sogno, oggi si inizia a pieni ritmi, quindi potrò raccontare meglio qualcosa di me.

 

14/04/2015

Questo sistema di scrivere il giorno dopo mi confonde.

Ho il vizio di cominciare a scrivere in medias res.

Sono cominciate le lezioni e le trovo molto interessanti, ritengo che seguire queste lezioni valorizzi quello che è una donna.

Personalmente non vedo l’ora di posare per le foto; vedere il modo in cui può apparire anche la più normale delle ragazze mi ha entusiasmato molto. È vero che ci sono cose molto più importanti per una ragazza, ma il vedersi bene e sentirsi a proprio agio è qualcosa di necessario e, dato che sono qui per provare nuove esperienze, aspetto anche questo.

Non sono qui per vincere, ho già vinto realizzando questo sogno, ma ammetto che già tra noi avanzano idee su chi potrà essere tra le vincitrici, è ovvio che piacerebbe a tutte, ma c’è molto da prendere in considerazione, so che devo avere la maturità giusta per non restarci male.

Tralasciando tutto ciò, ho finito da poco la seconda lezione di ballo. Sono stanca, ma sempre più emozionata, può sembrare ridicolo e banale, una frase fatta, ma mi sento davvero una principessa, quei passi così delicati e aggraziati che ho visto solo nei film, ho sempre amato la storia della principessa Sissi e mi sembra di danzare alla corte viennese nonostante non sia brava e la danza non è la mia passione.

Oggi ho finalmente trovato un vestito da poter indossare per la sfilata, è stato difficile, ma ce l’abbiamo fatta. Questa mattina invece ho visto i famosissimi bronzi di Riace, almeno adesso ho nella mia testa un’immagine che non proviene dai libri di scuola, anzi ho proprio una foto con i “signori bronzi”!

Degno di nota è anche il gelato che abbiamo preso insieme. Io amo  il gelato. Chi mi conosce lo riconosco sempre dal fatto che sa due cose su di me: amo il gelato e il giallo, possono sembrare cose molto molto stupide, ma sono quelle che mi descrivono meglio.

Basta, sto facendo inutili digressioni vergognose…forse è perché sono una piccola diciassettenne catapultata in un mondo nuovo, non voglio essere considerata superficiale perché non lo sono affatto, spero solo di andare bene per quella che sono.

 

15/04/2015

-     Ho sonno

-     Sono stanca

-     È tutto bellissimo

-     Vorrei questo tipo di stanchezza per sempre

-     Mi è spuntato un brufolo che non mi piace

-     Mi sento una principessa

-     Ho perso la cognizione del tempo

-     Mi piacciono le escursioni

-     Avrei voluto indossare l’abito rosa delle signore di Gerace

-     Mi sembra di sognare

-     Mi piacerebbe vincere e andare a Stresa

-     Vorrei essere “la principessa della serata”

-     Non mi importa tanto vincere, ma comincio a pensarci

-     Amo indossare vestiti

-     Ogni giorno è sempre più bello

-     So che non vincerò perché sono catanese, piccola e bassa

-     Penso che vogliano promuovere il territorio calabrese e che quindi scelgano ragazze del luogo

-     Mi piace essere fotografata

-     Voglio sfilare

-     Sono emozionata

-     Non voglio tornare alla mia vita normale

-     Mi mancano un po’ i miei famigliari e amici

-     Mi sembra di essere in un mondo perfetto per me

-     Vorrei poter avere tutti i giorni, anche quando tornerò, cura di me stessa

-     Mi piace vedermi bene

-     Mi piaccio

-     Questa esperienza aumenta la mia autostima

-     Oggi la Partesi ha detto che dovevamo scrivere le nostre sensazioni e non pensierini semplici ed io ho ridotto le mie sensazioni ad un elenco puntato

-     Sono troppo stanca per scrivere belle pagina

-     Mi piace cambiare, odio la monotonia

-     La signora della gioielleria Spataro è un amore

-     Spero di ricordarmi tutto ciò che apprendo qui

-     Ho la memoria del cellulare piena, faccio troppe foto

-     AMO TUTTO QUESTO

 

16/04/2015

È già giovedì. Fino a martedì mi sembrava di essere qui da settimane e sapevo che ancora avevo molti giorni davanti; adesso vedo che è quasi finita la mia esperienza, domani c’è la sfilata e dopodomani il ballo.

Vorrei poter ricordare ogni piccolo dettaglio di questi giorni, ma ho paura di dimenticare. Sto vivendo queste giornate davvero intensamente e quando torno a casa mi piacerebbe poter pensare a questa esperienza la sera, prima di andare a dormire, rivivendo ogni cosa.

Oggi siamo state a Placanica, il sindaco ci ha regalato una rosa ad ognuna, è stato un gesto che mi ha emozionata. Mi dispiace per Mariangela che non si sente bene, l’ho conosciuta così piena di vita che non accetto di vederla tutto il giorno a letto.

Sto avendo modo di conoscere tutte le altre ragazze che vivono questa esperienza insieme a me e sono davvero contenta, so già che mi mancheranno insieme a tutto questo.

Oggi abbiamo fatto le interviste, a me piace parlare, quindi ero contenta, ma molto ansiosa.. avevo paura di dire stupidaggini e di entrare nel pallone, per fortuna è andata bene, ma non ricordo nemmeno cosa ho detto. Dopo sono stata con alcune delle ragazze che dovevano fare le foto, il tempo libero preferisco trascorrerlo in compagnia a fare qualcosa, piuttosto che in camera a riposare (alias non fare niente); per riposare avrò altro tempo a casa mia (anche se la vedo difficile), qui devo godere di ogni momento. Infatti spero che stasera, dopo le lezioni, andremo alla serata di cui avevamo parlato. Adesso aspetto che comincino le lezioni mentre cerco di non addormentarmi perché non voglio togliermi e rimettermi le lentine.

17/04/2015

Hola!

Alla fine ieri sera siamo andate a ballare ed è stato davvero divertente, non sento differenze di età tra me e le altre ragazze, mi piacciono molto come persone.

Che dire di oggi, non ho parole perché avrei troppo da dire:

-     Prove di ballo con i “cavalieri”

-     Backstage e foto

-     Serata

 

 Eravamo tutte curiose di conoscere chi avrebbe ballato con noi e finalmente siamo state accontentate, ognuna ha fatto i propri commenti, non mi posso lamentare del mio giovane.

Ballare tutti insieme ha fatto un altro effetto, spero di imparare bene tutto per domani, il grande giorno.

Dopo le prove ci hanno chiamato per truccarci e farci i capelli, questa vita è fantastica! Con quel trucco ero irriconoscibile, appena mi sono vista allo specchio ho pensato di non essere io.

Poi è arrivato il taxi e ok io non c’ero più. Ero terribilmente emozionata e avevo il mio cavaliere accanto, siamo saliti e poi mi ha aperto lo sportello per scendere, mentre il fotografo riprendeva tutto e sorridere mi riusciva spontaneo.

Dopo ho sfilato con diversi abiti, ne ho indossati quattro più il mio, non avevo mai sfilato e anche questo è stato emozionante. Stare qui è utile per aumentare la propria autostima.

A fine serata abbiamo ballato, io non sono una brava ballerina e se comincio a ballare con altra gente vuol dire che mi sento a mio agio, anche questo è testimonianza di come sto bene con altre persone che sono qui, ho anche scordato che ci sarà una vincitrice, sono talmente contenta che non me ne frega assolutamente nulla, conserverò comunque uno splendido ricordo.

 

19/04/2015

Sto per andarmene e non si può immaginare quanto mi dispiaccia.

Quella di ieri è stata una serata indescrivibile, non ho parole….per non parlare del fatto che ho vinto come damigella, è stato un insieme di emozioni che non so quando riproverò.

Un’esperienza che consiglio a tutte, in assoluto la più bella che si possa fare!


MARIANGELA BIFANO

 

WOW!!! Queste tre lettere racchiudono quella che è stata questa giornata, dal primo impatto, alla prova-abiti e per finire al “giro fuori porta” alla festa della S.S. Annunziata a Gioiosa, con il magico “furgoncino” (alias pulmino) gentilmente preso in prestito dall’Hotel, eccezionalmente condotto dal “fotografo bionico”!

Giovanna è la donna completa, alle quale tutte aspiriamo; le compagne sono perfette…quelle con le quali vorremmo stare anche il resto dei giorni, perché ci sembra di conoscerci da sempre!

La scrittura è tremante a causa della stanchezza…mi rifarò domani!

 

13/04/2015  Ore 00:24

Un po’ tardino, lo so, ma è l’unico “spazietto” di tempo libero che ho trovato per potermi dedicare a “il mio diario”, qui…sul letto dell’Hotel!

Sto vivendo le giornate così intensamente che ho dimenticato il resto del mondo (quando si dice appunto “staccare la spina”)…pensare che oggi mia madre mi aveva data per dispersa ed, allarmata, ha rintracciato la signora Giovanna per avere mie tracce!

Allarmismi a parte, non sarò moto prolissa (anche se ciò è contro la mia natura) proprio per motivi pratici (di stanchezza mentale e fisica), ma sono felice perché ciò è appunto sinonimo del fatto che è stata una giornata attiva e ricca di emozioni, ma sono pronta a rivivere il domani in modo ancora più energico e propositivo!

Domani, in ogni caso, spero di potermi dedicare di più alla “scrittura”, perché c’è davvero tanto da dire, anche se i sogni come questo sono molto difficili da esprimere... ma ci tengo comunque a poter racchiudere tutto quello che posso affinché questo ricordo possa essere INDELBILE.

Ora mi cala la palpebra…a domani per un nuovo…PARADISIACO ….GIORNO!

 

14/04/2015

E mi ritrovo ancora qui….a scrivere di me, di “noi” a vivere questa esperienza in un “mondo parallelo”.

Giornata “bomba” anche oggi, peccato che solo il mal di stomaco mi abbia rovinato alcuni momenti…

A parte questa problematica, essendo una persona molto estroversa, in genere non fatico molto quando devo integrarmi in un ambiente, ma in questo caso è stato proprio il top…veramente una tappa importante che rimarrà indelebile nelle nostre menti, un po’ come il giorno del nostro matrimonio! Dunque quando si dice che questo è un evento unico, lo è davvero in tutti i sensi!!!

Oggi, quando abbiamo “provato” la coreografia che stiamo preparando per il gala, mi è sembrato di essere la protagonista di un libro di favole, oltre ogni realtà, quella che spesso ci asfissia e dalla quale si desidera staccare e cambiare vita per almeno n po’…e “puff” desiderio avverato!!

La professionalità di Giovanna Pratesi e di tutto lo staff mi ha sorpresa, valicando ogni aspettativa….

Questo è dunque un evento “più”, e più passano i giorni e più me ne rendo conto!

Non smetto di sottolineare che finalmente ho trovato un evento completo in tutte le sfaccettature più positive, che dunque non si limitano alla mera bellezza, ma che spaziano dalla cultura al divertimento.

Dunque anche oggi “GRAZIE GIO” e a domani per un altro tassello al puzzle di “Cenerentola” (con la speranza di non perdere davvero la scarpetta sabato!)

 

17/04/2015

Lo so…riscrivo solo oggi, ma per una giusta causa: negli ultimi due giorni il mio stomaco è peggiorato ed i momenti in cui sono stata in camera mi sono riposata. Non mi andava, inoltre di riempire le pagine di ieri e avant’ieri oggi “falsamente”. Ora sto meglio, sono di nuovo carica e pimpante per poter continuare a vivere a pieno questi ultimi due giorni magici!

Le mie medicine: la lezione e serata di ballo (presso il locale “La Calura”) qui a Roccella: ci siamo “sbizzarite”!

In questi giorni ho potuto capire ed apprezzare il più grande regalo che il “Ballo delle Debuttanti” e Giovanna mi hanno dato: delle amicizie super!

Tutte le ragazze mi sono state vicine “a flotta” nei momenti di bisogno, anche in quelli impensati (si sistemavano a mo’ di “posto di blocco” quando facevo la doccia per assicurarsi continuamente se stessi bene o mi servisse qualcosa). Ma più di tutte la mia compagna di stanza Giusy, che mi ha fatto un po’ da mamma/sorella/balia …ecc!

Ieri notte, nei momenti più critici del mio mal di pancia, non appena mi capitava di svegliarmi, la trovavo con gli occhi spalancati a farmi la veglia.

Si, al di là di tutto, che mi è sembrato favoloso, questa è stata la mia grande “vittoria”.

PS: anche Giovanna si è preoccupata tanto per me e mi è stata vicino come una mamma, ma da oggi, come detto, torniamo a sorridere insieme, anche perché stasera c’è la grande serata…vado a prepararmi…mentalmente e materialmente!

 

18/04/2015

Ci siamo! È giunto il grande giorno, che racchiuderà una serata ricca di emozioni: quella di indossare nuovamente l’abito dei nostri sogni (personalmente per la prima volta), di ballare con il “nostro”cadetto e, perché no, anche la pura di cadere dalla gradinata!

Un mix di sensazioni che mi tengono viva!

Essendo l’ultimo giorno mi viene da guardare indietro e ripensare a tutti i momenti vissuti, ma il pilastro ha un solo nome: Giovanna! Non smetterò mai di ringraziarla per le dritte e gli insegnamenti di vita impartiti, preziosissimi per me che da studentessa in legge, ho voglia di conoscere tutti i tipi di regole che mi saranno molto utili e mi aiuteranno a vivere meglio il tipo di vita alla quale aspiro.

Non penso cose tipo “ora mi sento una principessa”, ma questa esperienza rientrava nei miei sogni di ventenne: mi ritengo dunque fortunata per averla potuta realizzare.

Non dimenticherò mai tutti coloro che si sono pazientemente dedicati a noi ragazze…e sono sicura che quando “le luci dei riflettori” spegneranno, ripenserò a questa esperienza con tanta felicità nel cuore, ma anche tanta nostalgia di tutto quello che si è vissuto in questo “castello fatato”. Auguro davvero ad ogni ragazza di vivere questa esperienza a 360 gradi proprio come ho fatto io!


GIUSEPPINA DI BARTOLO

 

12/04/2015

Caro diario, oggi è stata una giornata piena di emozione, inizio questa nuova avventura, chissà cosa accadrà, sono speranzosa e contenta, ma anche un po’ agitata, come al mio solito. Ho conosciuto delle belle persone, preparate, professionali e nei prossimi giorni ne conoscerò delle altre. Sono contenta di aver intrapreso questa esperienza. La Sig.a Pratesi è molto cordiale e ha pugno ferro, è inconfondibile la sua preparazione.

Mi sento già a mio agio e non vedo l’ora di scoprirne di più.

13/04/2015

Caro diario, oggi abbiamo fatto un bagno nella cultura popolare di Roccella, bella esperienza, mi sento arricchita. L’esperienza più emozionante fin’ora è stata la prova dell’abito da debutto (da sposa, bianco, ampio, stupendo), è stata un’emozione che rimarrà indelebile nel mio cuore e nella mia mente. Principessa per una notte. È stata una giornata piena, ho appreso dalle lezioni nozioni di estetica e altro. Mi sento soddisfatta di quello che sto facendo. Ballare il Valzer in coreografia di gruppo e di coppia, esperienza irripetibile credo. Cenerentola per una sera.

 

14/04/2015

Caro diario, oggi mi sono immersa nella storia greca a Reggio Calabria, è stato bello visitare il museo ed essere accolti dal vicesindaco per arricchire il mio bagaglio culturale, ho arricchito anche quello del gusto da Cesare con un gelato davvero squisito!!!. Mi piace stare a contatto con Andreina, lei è molto moderna e materna, mi ha fatto venire nostalgia di casa. Poi ho pensato che io sono a casa e che voglio vivere questa esperienza in modo maturo e da sola.

 

15/04/2015

Caro diario, oggi abbiamo visitato Gerace, esperienza da rifare, bellissima, è nata anche una collaborazione con delle tessitrici a telaio per abiti da sposa. Tornando ci siamo fermati in gioielleria a misurare il collier di perle, sempre più bello, fa subito regalità. Nel pomeriggio con Parazzoli ho fatto delle pose fotografiche: una bella esperienza, mi sono sentita importante. Fare poi lezione con Giovanna, non ha prezzo. Mi piace troppo; è una donna forte, elegante, di polso e con grande carisma, sto imparando tanto da lei.

 

16/04/2015

Caro diario, oggi siamo a Placanica, bellissimaaaa. La mia compagna ha avuto un mancamento, ha dovuto fare dei controlli, e io ho cercato di farle da angelo custode. Le voglio bene davvero. Siamo state tutte poi intervistate da Telemia, è stato bello, me la sono cavata nel rispondere alla domanda. È stata una giornata faticosa e stressante, ma anche galante perché il sindaco di Placanica ci ha accolto con delle rose rosse bellissime, romantico no?

È stata anche una giornata spirituale perché abbiamo visitato il Santuario della Madonna dello Scoglio. Avevo bisogno di un po’ di forza e la Madonna sicuramente me l’ha donata. Oggi mi sono sentita esploratrice.

 

17/04/2015

Oggi, caro diario, è stata una giornata da ricordare per la vita, ricca di emozione e patos. Sono stata intraprendente, nonostante fossi un po’ timorosa di sbagliare. La sfilata è andata bene, e l’esperienza con Rino Napoli (con il canto) è stata ricca. Il canto fa bene all’anima. Devo dire che non mi aspettavo tanti consensi, ora le mie compagne e gli ex cadetti vogliono che canto sempre. Ho raccolto un po’ di frutti, se così si può dire. Per descrivere questa serata in una parola: un sogno. Mi sono divertitaaaa! Mi mancherà tutto questo, grazie Giovanna Pratesi! Grazie Gio!

 

18/04/2015

Caro diario, oggi è stata una giornata faticosa, piena di prove. I ragazzi sono simpatici. Finalmente sta arrivando il finale di questa favola. Dopo trucco, parrucco, foto e tanto altro è arrivato il momento di scendere quella imponente scalinata; prova superata, è stato emozionantissimo!! Dopo la coreografia, quasi precisa, è iniziata la cena, il sottofondo arpa e violino, poi Rino con la sua band. Dopo la lunga serata è arrivato il momento di eleggere la vincitrice: posto meritatissimo da Tiziana. E poi è arrivato il momento della damigella. Quando ho sentito il mio nome non ci potevo credere!! Io incoronata per le mie qualità!! Tutti hanno detto che me lo sono meritato! E io ancora non ci credo! Abbracciare Giovanna mi ha fatto scoppiare in un pianto ininterrotto e vedere l’approvazione di tutti mi ha commossa. Non avere i miei qui mi è dispiaciuto, ma sono troppo felice adesso per pensarci. Tutte meritavano quella corona e io sono stata ritenuta in grado di portarla. Non ci posso credere!

La serata è finita e con mio grande rammarico devo tornare alla vita normale. Un ricordo indelebile nel mio cuore, una medaglia che mi rimarrà per sempre.

Il Ballo delle Debuttanti è TANTA ROBAAAA!!


TIZIANA DE LUNA

 

15/04/2015

Un’emozione grandissima. Un’occasione unica. Finalmente la possibilità di abbandonare per qualche giorno il tran-tran della vita quotidiana per dedicarmi solo a me stessa, per socializzare e diventare complice con le altre ragazze.

E poi…gli abiti, il trucco, la cura di se stessa. Tutto troppo bello!

 

19/04/2015

Ore 04.15 del mattino. Le luci si sono spente ed il sipario calato! Le coroncine sono state riposte e i lunghi vestiti lasciano spazio al pigiama di tutti i giorni.

Le luci, le foto, i vestiti, il trucco ed il parrucco. Tutto progettato per girare la testa, per inebriare i sensi. La vita domani ricomincia a scorrere. Con le sue pause e i suoi giorni no. Ma quando tutto tornerà “normale” porterò con me il ricordo di questa splendida serata.

Quando tornerò, ed a volte mi sentirò sola, mi ricorderò di questa esperienza, di quando, sconosciuta a tutti, ho stretto forti legami, ho raccolto sorrisi e complimenti che potrebbero bastarmi per tutta la mia vita.

Questa esperienza mi ha ricordato l’emozione che ho provato più di un anno fa alla mia laurea. La sensazione di essermi goduta un’esperienza fino in fondo, di aver partecipato a modo mio, senza maschere.

Ciò che ho vinto non è il gioiello, la fama o la corona. Tutto piano piano diventerà un ricordo. Ma qualcosa resterà per sempre: la fiducia in me stessa e nelle mie capacità, che alla fine mi porta a cavarmela sempre, in ogni situazione. Ma il merito non è tutto mio! Ho accanto una persona che non è solo il mio fidanzato, ma anche il mio amico, il mio confidente. La sua famiglia è la mia famiglia e tutti loro mi incoraggiano ad andare avanti ed a migliorare, mi offrono la loro spalla su cui piangere e sanno farmi tornare il sorriso.

Sono una ragazza fortunata.

Solo un retrogusto amaro: qualcuno che avrei voluto con me. Avrei voluto che mia nonna fosse ancora qui con me, che mi chiamasse per dirmi “brava”. Sono sicura che mi avrebbe detto: “ Sarai la più brava”, come ogni amorevole nonna.

I momenti felici sono sempre così; dietro il sorriso si cela sempre un’ombra di tristezza e malinconia. La mia discesa la dedico a mia nonna Clara. Ed anche qui, come alla mia laurea, le dedico questa frase, ancora una volta impressa con l’inchiostro, perché di lei resti traccia:

“A colei che seppe insegnarmi la virtù della pazienza e mi trasmise la gioia dell’esistenza”.

Ciao Nonna Clara…la tua debuttante